10 errori da non fare a colazione

Conoscete il detto: “Una colazione da re, un pranzo da principe ed una cena da povero”?

I proverbi hanno sempre racchiuso una saggia verità e questo, nello specifico, spiega perfettamente in quali quantità sarebbe opportuno nutrire il nostro organismo.

La colazione è senza ombra di dubbio il pasto più importante della giornata ma anche quello più sottovalutato.

Al mattino, nella maggior parte dei casi, siamo sempre tutti di corsa e difficilmente riusciamo a ritagliarci un po’ di tempo da dedicare alla colazione, figuriamoci se si tratta poi di dover preparare qualcosa di sano.

Il nostro organismo però necessita delle giuste energie per poter ripartire ed affrontare al meglio la giornata.

Biscotti, cereali, dolci fatti in casa, merendine, riso soffiato, caffè e cappuccino, cosa c’è di sbagliato nella colazione degli italiani?

10 errori da non fare a colazione

  1. Non mangiare affatto

Saltare la colazione è purtroppo un’abitudine molto comune. Che sia per mancanza di tempo o per altri motivi, chi non assume le giuste energie rischia di essere assalito da una fame nervosa ed avrà un forte desiderio di assumere snack e dolci vari. Questo comporterà inevitabilmente il rallentamento del metabolismo, una pessima digestione e l’aumento di peso.

  1. Non bere acqua

Abbiamo letto e sentito dire milioni di volte che bere un bel bicchiere d’acqua al mattino è un vero e proprio toccasana, ma chissà perché sono davvero pochissimi coloro che seguono questo preziosissimo consiglio. Bere acqua a stomaco vuoto, dopo che il nostro organismo non ne ha assunta per molte ore, è il modo migliore per depurarci dalla scorie accumulate durante la notte. Un gesto piccolissimo ma molto utile!

  1. Bere solo un caffè

Se assumere acqua a stomaco vuoto è un’ottima mossa, di sicuro non è lo stesso per il caffè. Avete mai notato, al mattino, uno strano bruciore di stomaco che non siete riusciti a spiegare da cosa fosse stato provocato? Al 99% si è trattato del vostro caffè assunto a stomaco vuoto, un’abitudine che hanno moltissimi italiani e che è dura a morire. Quando si prende un caffè, ma non lo si accompagna con nulla di solido, c’è il rischio infatti di irritare l’apparato digerente, di accumulare i succhi gastrici e di sviluppare così un reflusso gastroesofageo. E’ davvero così brutto prendere un caffè mangiando anche qualcosina?

  1. Fare colazione a buffet

Per fortuna la colazione al buffet non è poi così comune. Quando ci capita di trovarci avanti ad un magnifico buffet però è davvero complicatissimo riuscire a dire di no! Dolci, salati, un’infinità di preparazioni gustosissime ed a portata di mano non fanno altro che tentarci. Mischiare i vari cibi ed assumerne in grande quantità però non è una cosa positiva, in questo modo non faremo altro che appesantirci. Altro che carico di energia!

  1. Mangiare cibi molto calorici

Siamo italiani e per noi la colazione è unicamente una: quella dolce! Al nostro risveglio siamo abituati a mangiare soffici cornetti, deliziosi biscotti, marmellate, ciambelle e tutto quello che contiene zuccheri, dimenticando totalmente quanto possano essere in realtà dannosi. Si perché un eccesso di zucchero ci tampona solo momentaneamente la fame, facendola tornare nel giro di pochissime ore. Tutto questo avviene a causa di un grande picco glicemico e del suo inevitabile crollo. Meglio tenere a bada gli zuccheri no?

  1. Consumare succhi di frutta e yogurt

Chi ha sempre pensato che con un succo di frutta o uno yogurt si potesse incominciare la giornata in modo sano ha fatto un grande sbaglio. Succhi di frutta e yogurt confezionati contengono diversi conservanti ed una grande quantità di zuccheri, meglio quindi prediligere la classica spremuta fai da te ed uno yogurt preparato in casa.

  1. Non assumere fibre

Un’altra cosa che non dovrebbe mai mancare a colazione sono le fibre. Se alla sola parola “fibre” andate in tilt perché non sapete come accostarle alla colazione non temete, è molto più facile di come sembra! Frutta fresca e frutta secca, cioccolato fondente e cereali integrali sono solo alcuni esempi di ciò che potrete consumare appena svegli.

  1. Mangiare tardi la mattina

Va bene dormire fino a tardi se siano stanchi ma come la mettiamo con la colazione che rischia di diventare poi un pranzo? I dietologi sostengono che è opportuno mangiare qualcosa entro un’ora dal proprio risveglio perché se passa troppo tempo c’è l’alta probabilità che la nostra fame aumenti e di conseguenza viene compromesso anche il pranzo. Detto questo non è assolutamente necessario che mettiate la vostra sveglia alle 07:00 del mattino, ma fate in modo di non alzarvi neppure quando il vostro stomaco brontola già da un po’.

  1. Mangiare in fretta

A colazione, a pranzo o a cena, mangiare in fretta non è mai una buona idea. Dedicare del tempo a questa prima fase del giorno è decisamente importante, 15 minuti infatti potrebbero cambiare totalmente la giornata! Concedendoci questo tempo sarà possibile risvegliare dolcemente il nostro cervello , dandogli così anche il tempo di memorizzare il pasto appena consumato. A colazione serve calma e relax!

  1. Scegliere sempre le stesse cose

Essere abitudinari non è mai troppo positivo, sia a tavola che in altri contesti, la parola d’ordine quindi è “variare”! Se assumere le stesse cose da un lato potrebbe essere comodo, dall’altro però non è affatto un bene perché il nostro organismo necessita di nutrienti equilibrati e vari. Lasciate quindi libera la vostra fantasia, ma anche le vostre papille gustative!

 

Ora che conoscete tutti gli errori più comuni legati alla prima colazione, ci svelate quali sono quelli che commettete più spesso?