Come combattere il carb craving, la voglia sfrenata di carboidrati

La maggior parte di noi lo avverte dopo una giornata carica d’impegni, dopo una brutta delusione o quando ci si sente giù di corda.

Si chiama “Carb Craving” ed è letteralmente il desiderio di carboidrati!

In tanti abbiamo sempre pensato che fossero i cibi dolci la vera coccola di quando tutto va male, ed invece a quanto pare anche quelli salati ci aiutano ad alleviare, seppur momentaneamente, rabbia e tristezza.

Se vi state chiedendo come sia possibile, sappiate che a tutto c’è una spiegazione!

Quest’irrefrenabile desiderio è infatti un vero e proprio circolo vizioso, una catena che unisce carboidrati, insulina ed appetito. Assumendo i carboidrati inevitabilmente si alzano i livelli d’insulina e si riducono quelli di zucchero che si trovano nel sangue. E’ proprio questo che stimola nel nostro organismo l’ulteriore desiderio di cibo, in particolar modo dei carboidrati.

Ora non lasciatevi spaventare però, non siete mica gli unici a soffrirne (anche i più famosi ne sono tormentati) e per fortuna il carb craving si può combattere: scoprendo quali sono i cibi da evitare, quali sono considerati delle alternative valide ed anche qualche pratico trucchetto.

Quali Cibi

Se si parla di carboidrati non si può non pensare subito alla pasta, il pane e la pizza. In realtà però acqua e carbonio si trovano anche in tantissimi altri ingredienti, come ad esempio nei cereali, in alcuni vegetali, nelle bevande, nei frullati, nei grissini e nei dolci. In pratica sono un po’ ovunque e possiamo suddividerli in questo modo:

Zuccheri Semplici: dolci, frutta.

Zuccheri Complessi: pasta, pane, patate, riso.

Alternative Valide

Per fortuna però non tutti i carboidrati sono dannosi! Ad esempio consumando farro, avena e segale, che aumentano gradualmente il livello degli zuccheri nel sangue, ed accompagnandoli con cibi che abbassano la glicemia (come legumi e verdure), si evita il rapido innalzamento glicemico e non scatta in noi quel forte desiderio di carboidrati.

Per quanto riguarda la “coccola” del buon umore invece è possibile sostituire gli zuccheri con noci, mandorle e semi oleosi che hanno la stessa funzione perché ricchi di triptofano.

Consigli Pratici

In ultimo, ma non per importanza, ci sono anche alcuni consigli pratici per tenere a bada il carb craving.

Non bisogna mai saltare i pasti

E’ opportuno seguire un’alimentazione equilibrata, fatta della giusta dose di carboidrati, proteine e grassi, senza rinunciare mai a nessuno di questi.

Scegliere di consumare maggiormente alimenti integrali

Portare in tavola più spesso i legumi, le verdure e la frutta

Evitare di mangiare allo stesso tempo i cibi contenenti gli stessi zuccheri (pasta e pane, dolce e frutta, ecc.)

Assumete tanto pesce

Aggiungere nella propria dieta la carne bianca, le uova, i latticini ed i formaggi magri

 

Ed in ultimo, se potete, fate tanto ma tanto, tanto, sport!