Carlo Cracco: lo chef pluristellato che ha conquistato tutti

Cuoco, ristoratore e personaggio televisivo, Carlo Cracco è un uomo di grande successo che deve tutto al suo duro lavoro ma soprattutto alla sua passione.

Nato a Vicenza nel… possiamo dire l’anno? Se li porta bene quindi possiamo… nel 1965. Ha praticamente da subito capito che strada intraprendere tant’è che ha frequentato un istituto appartenente all’Associazione Europea delle Scuole Alberghiere e del Turismo, lavorando contemporaneamente in un ristorante della sua città, “Da Remo”.

La sua carriera professionale inizia a Milano dal noto cuoco e ristoratore Gualtiero Marchesi (considerato il fondatore della “nuova cucina italiana”), nel ristorante italiano che per primo raggiunge le tre stelle Michelin (capito il livello?). La sua esperienza però non si ferma di certo lì ed infatti Cracco lo si vedrà lavorare altrove a Savona ed a Bergamo prima che si trasferisce in Francia sotto la guida di Alain Senderens e Alain Ducasse. Una volta imparata la cucina francese torna però in Italia, questa volta a Firenze, dove ottiene tre stelle Michelin come primo chef presso “Enoteca Pinchiorri“, giusto un attimo prima che gli venga proposto di lavorare al nuovo ristorante a Brescia di Gualtiero Marchesi. Inutile dire che Cracco accetta no?

cracco in cucina

Dopo tre anni però ecco che arriva il momento atteso: l’apertura di “Le Clivie” a Cuneo, il primo ristorante del “nostro” chef che dopo neanche un anno raggiunge già la prima stella Michelin.

I successi sono uno dietro l’altro ed arriva anche il ruolo di Chef Executive nel ristorante “Cracco-Peck” che gli fa ottenere 3 forchette Gambero Rosso, due stelle Michelin e 18,5/20 per l’Espresso. Chi lo sapeva che questo è stato nominato uno dei migliori 50 ristoranti al mondo? Da Chef Executive a Chef patron Cracco prende il controllo completo del ristorante oltre a rinnovare e gestire, alla Scala di Milano, il “Ristorante Trussardi”.

Dalla ristorazione alla tv, restando sempre legato alla cucina, lo chef acquista ulteriore fama facendo il giudice del reality “Masterchef Italia”, per ben sei edizioni, prima di lasciare il programma e dedicarsi ai suoi progetti principali. Notizia di non molti giorni fa che ha lasciato l’amaro in bocca a molti suoi fan.

Progetti di qua, progetti di là, il famoso Cracco inizia a collaborare con la compagnia aerea Singapore Airline per realizzare i menù della prima e della business class, con Trenitalia per i menù dell’executive class nei vari treni Freccia e promuove la cucina d’autore facendo da presidente per un’associazione no profit. Aggiunge inoltre i menù per Natale e Capodanno con la MSC Crociere ma precedentemente sarà il giudice del programma “Hell’s Kitchen Italia”, oltre ad aprire il gastro-bistrot “Carlo e Camilla in Segheria” ed essere nominato, per l’Expo 2015, Ambasciatore della Regione Lombardia.

Un’agenda piena di eventi e soddisfazioni vi chiederete?

Assolutamente si, il famoso chef infatti oltre ad essere uno dei più competenti al mondo è anche un marito modello (e non solo per la sua bellezza) con 4 figli: Sveva ed Irene avute dal suo primo matrimonio e Pietro e Cesare nati dall’unione con la giovanissima Rosa Fanti.

Carlo Cracco è Carlo Cracco, seppur a volte troppo iracondo!