Gordon Ramsay: lo chef più amato ed odiato della tv

Cuoco e personaggio televisivo, Gordon James Ramsay è probabilmente  meglio conosciuto con il nome di Chef Ramsay.

Molte volte, nel corso della sua carriera, si è trovato nel mirino di associazioni animaliste e vegetariane, nonché in numerose polemiche. A far infuriare un po’ di persone non c’è solo l’utilizzo di carne nella sua cucina, sembrerebbe infatti che lo chef abbia servito dei piatti a base di carne all’insaputa dei suoi clienti vegetariani. Una mossa poco carina seppur egli stesso più volte si sia schierato contro gli allevamenti intensivi di animali ed il modo in cui vengono sottoposti alla macellazione.

Ma come si è sviluppata la sua carriera?

Gordon Ramsay  nasce in Scozia l’8 novembre 1966 e, a differenza di ciò che si potrebbe immaginare, ha un futuro promettente nel mondo del calcio. Gioca infatti nelle giovanili dei Rangers prima di essere scelto negli under 14 (all’età di 12 anni) per lo Warwickshire e di essere preso in prova più tardi nel club di cui era tifoso da bambino. Un primo infortunio al ginocchio, seppur serio, non lo ferma ma quando si romperà allo stesso ginocchio il legamento crociato allora sarà costretto ad interrompere la sua carriera calcistica.

Una fase della sua vita che risulterà essere traumatica!

Dal pallone ai fornelli, dopo aver ripreso gli studi alla scuola alberghiera ecco che iniziano le prime esperienze dirette a Londra, accanto a Marco Pierre White e Albert Roux, due grandi della cucina. In Francia invece si troverà a lavorare con Joël Robuchon e Guy Savoy.

Nel 1993, ad appena 27 anni, Ramsay apre il suo primo ristorante. Il ristorante Aubergine, nel quartiere di Chelsea, sarà premiato con le stelle Michelin a tre anni dalla sua nascita.

10 anni dopo, con il suo stretto collaboratore Marcus Wareing, inaugura il Boxwood Cafè ma nel corso della sua carriera saranno un bel po’ i locali aperti in giro per il mondo: Restaurant Gordon Ramsay, Gordon Ramsay at Claridge’s, The Savoy Grill, Maze Grill, Maze Foxtrot Oscar, Petrus, Bread Street Kitchen, York & Albany . E poi ancora il Plane Food all’aeroporto di Heathrow, il Gordon Ramsay au Trianon in Francia, The Narrow a Londra, Gordon Ramsay at Powerscourt in Irlanda, Gordon Ramsay at the London ed il Maze by Gordon Ramsay at the London, Maze Doha in Qatar, Gordon Ramsay at the London – West Hollywood ad Hollywood chiaramente, il Gordon Ramsay Restaurant a Tenerife, il Cerise by Gordon Ramsay ed il Gordon Ramsay at Conrad Tokyo a Tokyo, senza farsi mancare la tappa italiana con il Gordon Ramsay a Castel Monastero, a Castelnuovo Berardenga.

gordon ramsay

Un successo enorme quello legato alla sua cucina, dovuto alle sue influenze francesi ma soprattutto alla scelta di utilizzare sempre prodotti freschi e di stagione. Una vera e propria filosofia di vita che secondo Ramsay aiuterebbe a salvaguardare la propria salute e quella di tutto il mondo.

Il boom però non sarò solo ai fornelli, man mano lo chef lo si vedrà infatti condurre anche programmi tv come come “Ramsay’s Kitchen Nightmares”, “Hell’s Kitchen” e “The F word”.

A proposito di Hell’s Kitchen… Ramsay ha da pochissimo annunciato che in autunno aprirà un ristorante a tema (Hell’s Kitchen appunto) al Caesar Palace di Las Vegas. 300 coperti per un’unica grande sala ed un patio in grado di far sentire parte dello spettacolo le persone presenti. Da vedere poi se i clienti gradiranno!

Nel corso degli anni Ramsay si cimenta anche nella scrittura di articoli per il quotidiano britannico “Times” ed in quella di decine di libri. Solo uno di questi però sarà tradotto in italiano, “Un sano appetito. Ricette da «F» word” (vendutissimo tra l’altro).

Credete che sia tutto qui?

Gordon Ramsay è chef, personaggio televisivo, ha diversi ristoranti, ha scritto libri ma non solo…

La Gordon Ramsay by Royal Doulton è una linea di prodotti da cucina creata e firmata direttamente dallo chef, la Limited Edition Gordon Ramsay Kin Knife è invece quella (limitata appunto) di coltelli. Con alcuni soci inoltre la Gordon Ramsay Holdings ha acquistato la Tante Marie School of Cookery, l’ottima scuola fondata più di 50 anni fa. Marmellate oli e molto altro sono invece i prodotti venduti con il marchio Nona’s Deli, mentre la collezione di vini ha quello di Château Bauduc.

E se è vero che il talento è nel DNA, la figlia Tilly (o meglio, Matilda Ramsay) a soli 15 anni esce, proprio in questi giorni, con il suo primo libro di cucina. Una raccolta di 60 ricette della “piccola” chef che sostiene essere già più brava del papà. Parole sue eh! Di sicuro Tilly non è alle prime armi, da 2 anni infatti spiega le ricette su un canale YouTube tutto suo e nel cooking show online su CBBC.

Che altro dire… Gordon James Ramsay è lo chef dal temperamento decisamente focoso e dalle sue continue imprecazioni ma è anche quello dalle mille capacità a quanto pare.