Jamie Oliver: lo chef più amato del Regno Unito e non solo

La sua storia d’amore dura ormai da 24 anni, è sposato da 15, ha 5 figli e lui ha 42 anni… è Jamie Oliver.

Il 27 maggio del 1975 nasceva il cuoco, conduttore televisivo e scrittore di libri di cucina più famoso ed amato della Gran Bretagna. La sua vita in cucina inizia ben presto, quando a soli 8 anni aiuta (come può) nel pub-ristorante “The Cricketers”, gestito dalla sua famiglia. E’ proprio qui, sbucciando inizialmente frutta e verdura, che nasce il suo amore per la cucina!

A seguito di diversi problemi, causati soprattutto dalla sua dislessia, Jamie abbandona gli studi ed intraprende la sua carriera di cuoco. Una delle sue prime esperienze avviene nel ristorante londinese di Antonio Carlucci, dove conosce da vicino la cucina italiana, restandone folgorato. Nel famoso ristorante dello chef Carluccio, il “Neal Street”, lavorerà invece come capo pasticcere.

La sua grande passione per i fornelli lo porta ad essere notato nel 1999 dalla BBC che lo sceglie per condurre “The Naked Chef” (Il Cuoco Nudo). In questa trasmissione Jamie girerà con la sua Vespa, per le strade di Londra, alla ricerca di genuini ingredienti che poi mostrerà come utilizzare in cucina. Sarà sempre vestito e mai nudo, a differenza di come potrebbe far pensare il nome del programma!

La popolarità raggiunta in poco tempo con questo programma è così grande che il simpatico cuoco britannico viene scelto dal Primo Ministro inglese (dell’epoca), Tony Blair, per cucinare al pranzo ufficiale in cui sarà ospite la controparte italiana. Davvero una bellissima opportunità se si pensa che Jamie Oliver aveva appena 24 anni!

Il suo successo però non è affatto un caso, lo chef infatti ha sempre scelto di cucinare nel rispetto del fabbisogno nutrizionale, utilizzando degli ingredienti sani e prediligendo le preparazioni semplici.

La sua sensibilità su questo tema e la fama lo rendono un opinion leader, in grado di convincere diverse mense britanniche a rimuovere il “cibo spazzatura” dai propri menù. Sulla stessa linea continua le contestazioni anche con la trasmissione “School Dinners”, in cui si rivolge direttamente al governo laburista.

I suoi impegni però continuano a 360°, Oliver infatti apre in giro per il mondo una catena di ristoranti con il nome di “Jamie’s Italian“. Il ristorante che più ci piace però è quello aperto ad Amsterdam con il nome di “Fifteen Charity Restaurant“, in cui ha accolto 15 ragazzi bisognosi di riscatto dopo le loro esperienze di vita negativa.

Da Jamie’s School Dinner a Jamie’s Kitchen, passando per Jamie’s Chef, Jamie’s Great Italian Escape e Jamie’s At Home, diversi sono i programmi televisivi da lui condotti ed i libri scritti negli anni.

Jamie-Oliver

Quindi…

Collabora con il Governo nei progetti sull’alimentazione, gestisce i suoi tantissimi ristoranti, insegna a cucinare e scrive libri, credete si sia fermato qui?

Oltre ad essere membro dell’Ordine dell’Impero Britannico dal 2003, Oliver ha firmato una linea di prodotti alimentari, per la casa e per il giardino ed ha creato la “Jamie”, una rivista tutta sua che è possibile trovare anche in Italia. Sapevate che il famoso chef, in Inghilterra, è anche conosciuto per le sue doti di musicista?

Di sicuro tra le curiosità più grandi legate a Jamie Oliver c’è quella dei suoi ingredienti preferiti: pasta, pane, olio extravergine d’oliva e limoni gialli di Sicilia. Non poteva essere diversamente per un vero amante della cucina italiana!