Apre Fico a Bologna, la Disneyland del cibo

Ha aperto il parco agroalimentare più grande al mondo e si chiama Fico Eataly World!

A partire dal 15 novembre sarà infatti possibile visitare il meglio dell’enogastronomia italiana all’interno dell’edificio del CAAB Mercato Ortofrutticolo, a Bologna.

Cos’è esattamente Fico Eataly World

Per comprendere al meglio l’anima di questo posto va detto che Fico è l’acronimo di Fabbrica Italiana Contadina.

Il parco ospita frutteti, orti, pascoli, ristoranti, negozi e molto altro ancora, tutto organizzato per mostrare al mondo intero come si arrivano a produrre le eccellenze del nostro Paese, partendo dalla terra. Tantissime regioni contribuiscono a rendere lo spazio un tripudio di odori e sapori passando dai prosciutti alle mortadelle, formaggi, oli, caffè, pasta fatta in casa e chi più ne ha più ne metta.

Perché visitare Fico Eataly World

Con i suoi complessivi 10 ettari (2 di campi e stalle all’aperto ed 8 di spazi al chiuso) questo luogo racchiude tutta la biodiversità italiana ospitando fabbriche, luoghi di ristoro, botteghe, teatro, cinema, centro congressi ed altro ancora.

Fico punta ad attrarre milioni e milioni di visitatori, provenienti da ogni parte del mondo, attraverso tutti i suoi servizi che mette a disposizione.

Qui sarà infatti possibile:

-Visitare le 40 fabbriche contadine per seguire la trasformazione alimentare attraverso, ad esempio, la produzione di pasta, olio, birra, carne, pesce e formaggio.

-Scegliere uno dei 40 punti ristoro per degustare dell’ottimo cibo.

Andare alle “giostre” educative dedicate alla terra, agli animali, al vino, al fuoco, al mare e al futuro.

-Passare nei campi e nelle stalle per capire meglio come funziona l’agricoltura.

-Seguire i 30 eventi ed i 50 corsi giornalieri per potersi divertire ma anche per poter imparare tantissime cose.

E’ proprio attraverso questa parte didattica che Fico potrà ospitare anche le scuole interessate al progetto. I vari imprenditori saranno a disposizione di tutti, spiegando dettagliatamente come avviene la produzione di olio, pasta, birra e tutto quello che è si trova lì.

Ma non finisce qui.

Tra i partners aderenti ci sono anche Poste Italiane e Ferrovie dello Stato. Grazie alla loro presenza sarà possibile spedire i prodotti acquistati in ogni parte del mondo, comodamente all’interno del parco, e girare con più facilità con un trenino realizzato appositamente per tutti gli spostamenti.

Come raggiungere Fico Eataly World

L’aspettativa di visitatori che raggiungeranno questo posto è davvero molto alta, proprio per questo motivo dalla stazione di Bologna sarà possibile usufruire di una navetta che passerà ogni 20-30 minuti. Sempre per l’occasione sono stati creati, inoltre, dei collegamenti diretti da Modena, Rimini e Firenze. Chi si trova più o meno in zona potrà invece scegliere di arrivare in tutta tranquillità in bicicletta ed utilizzarla anche all’interno di Fico.

Se ancora non siamo riusciti a convincervi di quanto sia bello questo progetto, di cui ne è promotore il Comune di Bologna, vi diciamo anche che l’ingresso è assolutamente gratuito!