Le 20 migliori pizzerie del mondo

A chi non è capitato di aver voglia di una bella pizza Margherita anche a distanza di migliaia di chilometri dal nostro Paese? Mangiare una pizza degna di questo nome, in molti Paesi europei e non, può essere però un’esperienza tutt’altro che gradevole.

Dalla forma agli ingredienti, le caratteristiche delle pizze (non sempre ideali) che è possibile trovare in giro per il mondo sono in grado di far rimpiangere il Bel Paese, anche nei posti più esotici e suggestivi. Ma non perdetevi d’animo, la diffusione della pizza ormai ha conosciuto i cinque continenti e trovare un buon prodotto, anche nell’altra parte del mondo, nonostante tutto è possibile. Mangiare una buona pizza dalla Danimarca alla Spagna fino agli Usa non è una possibilità così lontana.

La mozzarella filante, il classico pomodoro misto ad un pizzico d’olio il tutto adagiato su un impasto della giusta consistenza, sono in grado di far sentire a casa propria anche gli italiani più lontani dalla madrepatria. Una sensazione che solo chi l’ha provata in prima persona può comprenderla. Il gusto sublime di una pizza che si aggiunge a quello dei prodotti della propria terra, insomma un’esperienza da provare.

Ma veniamo al dunque. Come detto una pizza di ottima qualità può essere assaporata ormai nei quattro angoli della terra e non dovreste stupirvi di trovare anche a New York o San Francisco un locale in grado di offrire una pizza degna di quella di Napoli.

Dopo un’attenta ricerca il critico gastronomico newyorkese Daniel Young ha inserito nel suo libro, “Where to Eat Pizza” (dove mangiare una pizza), l’elenco di oltre 1700 pizzerie (sparse per il mondo) nelle quali vale davvero la pena di fermarsi a mangiare. Indirizzi e pizze ben precise da ordinare che hanno suscitato un po’ di delusione in tutti coloro che speravano di poter trovare una vera e propria classifica. Nonostante per l’autore non esistessero dei “vincitori” si è trovato praticamente costretto a dover specificare la sua personale top twenty, ed ecco cosa ne è venuto fuori dalla ventesima posizione alla prima:

Spacca Napoli di Chicago

Nel cuore della metropoli americana, una pizza dal sapore unico e dalle caratteristiche per nulla lontane dalla nostra pizza. “La migliore pizza di Chicago” le recensioni pubblicate sul web parlano chiaro: la pizza di Spacca Napoli è quella autenticamente napoletana.

Frank Pepe di New Heaven

Una pizza degna di essere considerata come la migliore del nord est dell’America. La pizza, in questo locale, è solo una delle succulente pietanze offerte dal personale. Un’offerta ampia che classifica Frank Pepe di New Heaven come uno dei locali migliori degli Usa.

Pizzeria Lola di Minneapolis

Una pizza sottile al punto giusto con ingredienti di qualità. La pizzeria nel centro della città del Minnesota non delude i cultori della pizza.

Paulie Gee’s a New York

Considerata una delle pizzerie migliori in una megalopoli in cui la concorrenza è agguerrita, la pizza di Paulie Gee’s della Grande Mela è descritta come tra le più buone dagli stessi italiani che la frequentano.

Una Pizza Napoletana di San Francisco

Un nome semplice per una pizzeria in grado di offrire prodotti straordinari. E’ la mozzarella a rappresentare uno dei punti di forza della pizza realizzata da Anthony Mangieri, un vero mito della pizza.

Braz di San Paolo

Si rimane nel continente americano per un’altra pizza dal sapore unico: quella offerta dalla pizzeria Braz di San Paolo in Brasile. Definita la pizza più buona della città; la qualità dei prodotti si unisce alla cortesia della clientela in un locale da visitare.

Baest di Copenaghen

Si ritorna nel vecchio continente per un’altra pizzeria molto apprezzata: la Baest di Copenaghen. Assaporare una pizza nel freddo del nord Europa è possibile in questo piccolo locale danese.

La Gatta Mangiona a Roma

E’ una tipica osteria rustica romana in cui, oltre alla gradita solarità e disponibilità delle cameriere, è possibile mangiare dell’ottima pizza Margherita a lievitazione naturale. Perfette da abbinare ad una delle tante birre artigianali di cui dispone la location.

Saporè di San Martino Buon Albergo

Una pizza decisamente ottima, delicata e leggera da appezzare per la scelta della farina macinata a pietra, gli eccellenti pomodori e la sana lievitazione. Pochi tavoli da Saporè che permettono di poter mangiare in un ambiente tranquillo e mai confusionale, in provincia di Verona.

Pizzeria Gino Sorbillo a Napoli

Nel cuore del centro storico di Napoli esiste la grande varietà delle pizze di Sorbillo che non deludono mai, neppure nei giorni più caotici. Se è pur vero che per gustarne una c’è da mettersi in fila per un po’, c’è anche da dire che molto probabilmente, durante l’attesa, vi saranno serviti dei deliziosi tranci di pizza, sottili e leggeri.

Roberta’s di New York

A pochi passi dal famoso Ponte di Brooklin un vero e proprio avamposto italiano: la pizzeria Roberta’s . Dalla location suggestiva al cibo, le recensioni degli italiani indicano il locale come il migliore della zona. Una tappa obbligatoria per chi vuole assaggiare la vera pizza cotta a legna.

Pizzeria Fratelli Salvo a San Giorgio a Cremano

Anche  nella terra del famoso Massimo Troisi è possibile mangiare un’ottima Margherita. Semplicità e tanta passione sono gli ingredienti principali delle pizze che qui vengono preparate con tanta rapidità, nonostante i tanti clienti. Mattoni a vista, arredi moderni e soffitto rosso, stravaganza ma anche tantissima organizzazione.

L’Antica Pizzeria da Michele a Napoli

Chi cerca la vera pizza è da Michele che deve andare. Qui, non molto distante dalla stazione centrale, tra pareti con piastrelle e tavoli in marmo vi servono unicamente due pizze: Margherita e marinara. La scelta non è affatto casuale perché queste furono le prime pizze che nacquero, tutte le altre sono state inventate in epoca “moderna”.

Pizzeria Mozza di Los Angeles

Assaggiare la vera mozzarella di bufala campana nel cuore di Losa Angeles? Sembra incredibile, ma è possibile grazie ai prodotti della Pizzeria Mozza. Ottimo cibo in un locale ospitale in cui toccare con mano la nostra cultura, a migliaia di chilometri dalla madrepatria.

La Notizia a Napoli

Situata nell’arteria che collega il quartiere Fuorigrotta a quello del Vomero, La Notizia fa sempre il pienone dei clienti. Tradizione e stravaganza perché qui potete trovare la pizza con Nutella e quella al cioccolato fondente, noi però non l’abbiamo provata.

Pizzeria Bianco in Arizona

Un prodotto di qualità realizzato da pizzaioli italiani emigrati negli Usa. Un orgoglio per il nostro paese in negli Usa dove la bandiera italiana fatta di qualità e buon vivere sventola sempre fiera.

I Tigli a San Bonifacio

Nasce come piatto semplice ma può diventare anche una preparazione gourmand. In questo locale rinnovato da alcuni anni, in provincia di Verona, la pizza si presta anche ai palati più raffinati.

50 Kalò a Napoli

Ottima farina, impasti morbidi e poche proteine per una delle pizzerie più “giovani” che ha saputo conquistato i napoletani. Situata nella centrale Piazza Sannazzaro 50 Kalò ha una particolare attenzione nella scelta degli suoi ingredienti.

Pizzarium di Roma

La pizza al taglio più famosa della capitale la si può mangiare qui. Scrupolosa lavorazione con farina biologica ed ingredienti che arrivano da orti di proprietà oppure da produttori biologici, ecco perché in molti dicono che qui la pizza è un po’ troppo cara.

Pepe in Grani a Caiazzo

Lo storico locale, situato all’interno di un favoloso palazzo antico, attraverso un proiettore mostra ai clienti in sala come lavora tutto il personale. Cura nei dettagli anche nelle pizze dall’impasto leggero e ben digeribile, preparate unicamente con prodotti locali per esaltare il proprio territorio.