Moon milk, arriva anche in Italia la bevanda più cool dell’anno

Un tonico antistress, perfetto per contrastare gli stati di agitazione e superare anche l’insonnia: sono queste le caratteristiche del Moonmilk, la bevanda che sta impazzando negli ultimi mesi a livello mondiale e che in questo 2018 sembra essere pronta a conquistare anche gli italiani, dopo esser stato incoronato già lo scorso anno dagli americani come bevanda più cool del 2017.

Che cos’è il Moonmilk

Nei giorni iniziali dell’anno, infatti, Instagram è stato praticamente invaso da foto che mettevano in evidenza enormi tazze piene di una non meglio specificata bevanda, con inevitabile hastag di accompagnamento #moonmilk: cerchiamo dunque di capire meglio cos’è questo “latte lunare” (da non confondere con il geologico “latte di monte”, che pure in inglese ha lo stesso nome) e come si può preparare anche a casa.

La bevanda più cool dell’anno

In estrema sintesi, il moon milk è una bevanda “social” che ha conquistato Stati Uniti e Francia, ma che al momento non è ancora reperibile nei bar e nei caffè italiani: si tratta di una tisana calda a base di latte, miele e un mix di spezie orientali, che apportano all’organismo una serie di benefici decisamente sorprendenti. Tutti ingredienti naturali, che collaborano per realizzare questo effetto sedativo, e soprattutto niente zuccheri raffinati né caffeina, nemici di digestione e riposo.

Un calmante perfetto

Anche per questo, così come viene raccontato online, il latte lunare si rivela un perfetto calmante, con capacità addirittura superiori di quelle della camomilla che ne fanno un alleato ideale per chi ha problemi di stress o di insonnia. Insomma, un latte caldo versione 2.0, che beneficia come detto della presenza di alcuni ingredienti speciali derivanti direttamente dalla tradizione ayurvedica (che danno anche al composto finale la colorazione così particolare che si vede nelle foto sui social).

La ricetta del Moonmilk

La ricetta del moon milk è davvero molto semplice: la base è composta da una tazza di latte intero (ma si può anche optare per latte di mandorla, se si vuole sperimentare un gusto differente) che deve essere portata a ebollizione in un pentolino; a questo punto aggiungeremo mezzo cucchiaino di polvere di cannella e di zafferano, due pizzichi di cardamomo macinato, della noce moscata e del pepe nero macinati al momento, e infine il tocco in più rappresentato da un pizzico di ashwagandha, il ginseng indiano. Bisogna poi mescolare bene questi elementi, aggiungendo un cucchiaino di olio di cocco, e poi lasciare andare il pentolino a fuoco medio per circa 8 minuti; solo dopo che il composto si è raffreddato si aggiunge un cucchiaino di miele, per evitare che con il calore troppo intenso perda i suoi effetti sedativi.

Una lista di ingredienti super food

Già dall’elenco di ingredienti si intuiscono le potenzialità da “super food” del moonmilk, che riesce a raggiungere i suoi obiettivi grazie alle proprietà dei singoli alimenti, che lavorano in maniera sinergica: l’ashwagandha è notoriamente ricca di proprietà antiossidanti (e non a caso ampiamente utilizzato anche nella medicina classica ayurvedica), stimola la produzione di dopamina ed è una delle piante più calmanti del mondo, mentre la cannella, il pepe e il cardamomo stimolano la digestione e la circolazione del sangue (funzioni fondamentali per garantirsi un riposo sereno) e il miele invece contribuisce grazie al contenuto di triptofano, che calma i nervi e stimola la sonnolenza.

Le proprietà del latte lunare

Come spiegano gli esperti di nutrizione, il moonmilk riesce a essere una bevanda “adattogena“, ovvero in grado di aiutare il corpo ad adattarsi allo stress, grazie innanzitutto all’apporto del ginseng indiano: una recente ricerca americana ha sperimentato clinicamente che questo alimento – correttamente consumato – risulta potente quanto il lorazepam, un farmaco che si prescrive contro gli stati di ansia.

Un alleato contro l’insonnia

Senza andare a scomodare le ricerche scientifiche (o presunte tali), il Moonmilk si inserisce nella classica tradizione della “bevanda calda” che le nonne consigliavano di assumere prima di andare a letto, e questo è anche il modo di consumo più adatto a superare lo stress e battere l’insonnia; in particolare, l’ideale sarebbe bere una tazza di latte lunare una mezz’oretta prima di mettersi a letto, dopo cena, così da far agire le varie componenti.