Pranzo di Ferragosto: il giro d’Italia più gustoso dell’estate

Il giorno di Ferragosto, dal Nord al Sud del nostro Paese, un’infinità di persone si spostano verso il mare, la montagna e tutti quei luoghi in cui è possibile trovare un po’ di svago e magari relax.

Già, il relax!

Il 15 agosto, ovvero il giorno di Ferragosto, fu istituito da Augusto (nel lontanissimo XVIII secolo a.C.) con le Feriae Augusti, il periodo in cui i lavoratori potevano riposarsi dalle loro tante fatiche e quindi rilassarsi un po’. Ecco quindi da dove arrivano le nostre adorate ferie di agosto!

Proprio come allora, il Ferragosto è considerato un vero e proprio giorno festivo, ma difficilmente oggi c’è chi sceglie di riposarsi proprio il 15 agosto. Che sia per una gita fuori porta o un pranzo tra amici e parenti, questa giornata inizia praticamente sempre in cucina: primi piatti freddi, ricche insalate, gustose pizze, carni e verdure da fare alla griglia, torte gelato, caffè, ammazzacaffè e chi più ne ha più ne metta.

In tutto lo Stivale esistono dei piatti tradizionali da preparare unicamente per il giorno di Ferragosto!

Siete curiosi di sapere quali sono? Vediamone qualcuno assieme!

Piccione Arrosto (in Toscana)

A quanto pare in passato il piccione arrosto veniva mangiato un po’ ovunque durante il giorno del 15 agosto, oggi però la tradizione persiste unicamente in Toscana. Farcito con un salume tipico del posto (la finocchiona) ed aromatizzato al finocchietto, questa ricetta persiste nonostante gli anni. Se vi troverete ad assaggiarla capirete anche il perché!

Margheritine di Stresa (in Piemonte)

La ricetta di questi biscotti è addirittura del lontano 1857, opera del pasticciere Pietro Antonio Bolongaro. Quando la regina Margherita assaggiò questa ricetta ne rimase praticamente conquistata, tant’è che decise che sarebbe diventato in assoluto il dolcetto del giorno di Ferragosto. Il nome di questi biscotti ovviamente onora la regina e Stresa è la località sul lago Maggiore in cui furono inventati. Per fortuna potrete gustare questi dolcetti anche in altri periodi dell’anno, ma la tradizione vuole che lo facciate a Ferragosto!

Pollo in Umido (a Roma)

A Roma il 15 agosto è praticamente obbligatorio preparare il pollo in umido con i peperoni. Il piatto è davvero sublime perché il sapore dei peperoni riesce ad entrare nelle fibre della soffice carne, rendendola gustosissima e sugosa. Dopo aver finito il pollo non riuscirete a non fare la scarpetta con un po’ di pane nel vostro piatto!

Galluccio (in Puglia)

Il galluccio è il gallo che si prepara in Puglia, a Lucera per l’esattezza. Tradizione vuole che si utilizzi un pollo ruspante di circa 3kg, lo si farcisce con salame, uova, pepe, prezzemolo, formaggio, pezzetti d’aglio e lo si cucina al forno con le patate.

Biscotto di Mezz’Agosto (Provincia di Grosseto)

Sempre in Toscana, nella provincia di Grosseto, c’è la tradizione dei biscotti di mezz’agosto. Simili ad una ciambella, in passato venivano consumati a merenda unicamente dai contadini mentre oggi sono amati da tutti. Si tratta di adorabili biscotti aromatizzati all’anice ed il loro profumo invade le strade quando vengono cotti!

Zitoni di Ferragosto (in Campania)

Gli ziti sono un formato di pasta, famoso in tutta la Campania ed utilizzato in diverse ricette. Gli zitoni di Ferragosto si preparano soprattutto nella costiera amalfitana, spezzando il lungo formato prima della cottura e condendolo con un sugo a base di pomodoro fresco, secco e capperi.

Taralli di Ferragosto (in Campania)

Restando in Campania il giorno di Ferragosto sarà possibile provare dei taralli dolci, preparati con una glassa a base di zucchero ed acqua, aromatizzata al succo di limone e dedicati all’Assunzione della Vergine Maria.

 

Gelo di Melone (in Sicilia)

In Sicilia l’anguria viene chiamata mellone (e con altri nomi molto simili), per cui il frutto in questione è quello rosso, succoso e ricco d’acqua. Questo gelo si prepara facendo cuocere la polpa del melone con un po’ di farina e zucchero e trasferendo il tutto in freezer per alcune ore. Il risultato è un dessert colorato, scenico e saporito, da gustare cucchiaio dopo cucchiaio, soprattutto per la sua freschezza!

Da come potete vedere le Feriae Augusti, tanto amate di noi italiani, non corrispondono affatto con quelle delle nostre cucine, sempre attive anche durante i periodi più caldi dell’anno!
E se cercate qualche idea in più, vi lascio il link allo Speciale Ferragosto che ho sul blog con menu, idee e ricette a tema.