Ricette e tradizioni di Natale nel mondo

Ogni regione d’Italia è legata ad una tradizione gastronomica ben precisa da seguire durante le feste del periodo natalizio. Tortellini in brodo, strozzapreti, agnolotti, spaghetti alle vongole, capponi, totani, baccalà, panettoni, pandori, panforte e roccocò sono solo una piccolissima parte del patrimonio culinario italiano (per elencarlo tutto non ci basterebbe la notte di Natale!). La maggior parte di queste pietanze vengono preparate esclusivamente in occasione di queste festività e durante il resto dell’anno vengono accantonate.

Avete mai visto qualcuno mangiare un panettone sotto l’ombrellone a Ferragosto ad esempio?

Proprio come accade nel nostro Paese, anche altrove esistono delle preparazioni ispirate per quest’occasione, molto spesso conosciute addirittura oltre i propri confini nazionali.

Ecco cosa si prepara nel resto del mondo a Natale:

Francia

In Francia le preparazioni natalizie sono molto raffinate! Salmone, escargot, ostriche e diversi piatti di pesce, accompagnati con insalate e adorabili vini. Nelle regioni settentrionali si prepara invece un piatto a base di carne ed interiora di maiale, Fressure de Porc. E’ il dolce che unisce le varie regioni francesi, imperdibile da nord a sud è la Galette des Rois. Viene preparato con la pasta sfoglia ed un ripieno di mandorle ma la particolarità è al suo interno! Per tradizione il più anziano dei presenti taglia tutta la torta a fette mentre il più giovane si nasconde sotto al tavolo senza sbirciare, prima di assegnare ogni singola fetta agli invitati. In una sola fetta di dolce ci sarà nascosto un confetto o una mandorla, originariamente si metteva una fava, e chi la troverà verrà coronato “Re” o “Regina” della festa, con tutti gli oneri che il titolo comporta.

Olanda

In Olanda i Kipperrangut, una specie di voul-a-vent ripieni di carne, sono il piatto forte di Natale. In questo Paese vengono preferiti infatti i piatti a base di carne di tacchino, pollo e gallina. Uno dei dolci più amati in questo paese è il Kerststol, un pane lievitato farcito con uvetta e ribes, ma non mancano le ciambelle alla mandorla, appese all’albero con un nastrino.

Spagna

In Spagna la buonissima zuppa di carne e verdure, la Escudella Y Carn D’Olla, ed il tacchino con frutta glassata sono i piatti della tradizione natalizia. Il Polvorones, friabile dolce al gusto di cocco, caffè e limone, il torrone,il Roscon de Reyes, una ciambella dolce preparata per il 6 Gennaio, sono invece i dolci.

Germania

In Germania fanno da padrone nella tradizione natalizia le ricette dell’oca arrostita e quelle della carpa blu. Tra i mille dolci preparati spicca il Chistollen, una delle tante varianti del classico Stollen, ed i Lebkuchen, favolosi biscotti speziati che si possono trovare anche in Alto Adige.

Gran Bretagna

In Inghilterra il Christmas Pudding è in assoluto il simbolo della tradizione natalizia. Si tratta di un tortino molto speziato, bagnato con del brandy o rum, al quale vengono aggiunti anelli o monetine nell’impasto in segno di buon augurio. I rischi che ci si spezzi un dente sono alti ma pare che questa non sia l’unica particolarità legata a questo dolce che contiene giusto 13 ingredienti, proprio come Gesù ed i suoi discepoli. Ne volete sentire un’altra? Ogni membro della famiglia sarà presente al momento in cui l’impasto viene mescolato e dovrà partecipare facendolo in senso antiorario (da est ad ovest quindi) per onorare l’arrivo dei Re Magi. Non dimenticate le Mince Pies, delle tortine di pasta frolla con un ripieno alquanto originale a base di carne macinata, spezie e frutta secca.

christmas-pudding

Irlanda

In Irlanda la tradizione viene vissuta preparando il tacchino ripieno cotto al forno, la salsa gravy, le verdure bollite e le patate cotte nel grasso dell’anatra. Tra i dolci prevalgono le tortine di spezie, frutta secca e liquore chiamate Lemince Pies, e la Christmas Cake,preparata un po’ di tempo prima per fare in modo che il whiskey la inumidisca per bene.

Svezia

In Svezia si alternano i piatti a base di pesce con il riso al latte e le famose polpette al prosciutto. Il tutto viene “innaffiato” con il Glögg, il vino caldo aromatizzato, mentre i dolci immancabili sono i golosissimi Pepparkakor, dei biscotti allo zenzero ed alla cannella.

biscotti-pepparkakor

Finlandia

In Finlandia le feste natalizie sono molto sentite, d’altronde questo è il Paese di Babbo Natale! Qui la tradizione prevede che si prepari del merluzzo, un paté di fegato e del prosciutto cotto. Da bere c’è la birra fatta in casa, il Vin Brulé preparato con mandorle, cannelle ed uva sultanina ed il Glögg. Durante tutto il periodo che precede il Natale in ogni casa si preparano enormi quantitativi di dolci ma i più famosi sono i biscotti di diverse forme chiamati Piparkakku e le paste a forma di stelle di Natale ricoperte di marmellata.

America

Negli Stati Uniti, così come nel giorno del Ringraziamento, ovviamente troviamo il tacchino ripieno, condito con verdure e salsa di mirtilli. Dolci e dolcetti ce ne sono tanti ma i preferiti sono il Christmas Pudding, ed i biscotti candy cane . Qui per tradizione la notte della vigilia i bambini lasciano dolcetti e biscotti a Babbo Natale, che sicuramente sarà stanco ed affamato, ed una carota per la renna, prima di andare a dormire. Chi non è rimasto affascinato dalle casette di pan di zenzero e dai biscotti a forma di omino, i Gingerman Cookies visti nei tanti film americani?

casetta-pan-di-zenzero

Croazia

In Croazia a Natale le tavole sono molto ricche di preparazioni e non manca mai la carne di tacchino e pollo servita con degli involtini di cavolo, l’insalata di chicchi fatta con legumi e cereali e le profumatissime frittelle di limone e grappa.

Nel Sud America, in particolare in Colombia, si preparano delle frittelle in pasta di mais con lo zucchero da inzuppare direttamente nella crema o nella cioccolata calda, si chiamano le Hojuele.

In Perù per tradizione si mangia la carne, principalmente quella di tacchino, accompagnata con insalate varie. I dolci portanti in tavola invece sono il marzapane, i budini ed il panettone. La tradizione più bella legata a questo luogo è però quella organizzata dalle varie chiese già a partire dai primi di dicembre: con i soldi delle donazioni fatte dai cittadini vengono preparati panettoni e cioccolate calde da portare ai meno fortunati.

Qualcuno di voi prenderà spunto per una di queste ricette o tradizioni?