Corso di cucina online: arriva la Masterclass di Massimo Bottura ecco cosa dobbiamo sapere

Massimo Bottura, assoluto protagonista delle ultime settimane torna a far parlare di sé, sempre in grande stile, complice un innovativo progetto volto a mettere a disposizione la sua competenza e professionalità, attraverso un corso di cucina a disposizione di chiunque non possa proprio resistere lontano dai fornelli. Così dopo l’inaugurazione di Al Meni a Rimini, manifestazione di cui è fondatore, nata per dare maggior spazio al confronto tra giovani chef del panorama gourmet italiano e internazionale, è volato a Singapore per presenziare al World’s 50 Best Restaurants di cui da tempo è campione in carica, e dove ha potuto fare il classico “salto di qualità”, entrando grazie alla sua nota Osteria Francescana nei Best of the Best.

Ma d’altronde si sa, Massimo Bottura non è proprio capace di stare fermo, e lo dimostra quanto messo in atto solo nell’ultimo anno: ha inaugurato il suo nuovo ristorante a Dubai, il Torno Subito, aperto una nuova struttura ricettiva alle porte di Modena , l’inconfondibile Maria Luigia e come se non bastasse, ha continuato a impegnarsi nel progetto benefico volto a sovvenzionare i refettori di Food for Soul.

Ovviamente non mancano le sorprese e il noto chef modenese non smette di stupire, complice una novità che per la prima volta mette a frutto la sua spiccata e notevole capacità comunicativa attraverso una scuola di cucina online del tutto innovativa: si tratta infatti di un ciclo di video-ricette girate per il progetto MasterClass, una nuova startup online che riunisce tutte le personalità più celebri legate al settore della ristorazione, mettendo a disposizione le relative competenze e abilità al fine di insegnare agli utenti o semplici appassionati, quelle che sono le basi della cucina unitamente a programmi che ricoprono moltissime altre materie quali ad esempio regia e sport. L’obiettivo primario? Fare in modo che tali competenze vengano trasmesse attraverso la voce di figure autorevoli e riconosciute nel proprio settoreSpike Lee a Serena Williams sono solo due banali esempi e non è un caso se il motto del progetto è “Online lessons from the world’s best”.

Massimo Bottura per MasterClass: il corso di cucina online

Prende il via così la prestigiosa MasterClass condotta da Massimo Bottura, dove ancora una volta il noto chef del ristorante Francescana ha voluto mettere in evidenza proprio la tradizione italiana ai fornelli, da sempre sinonimo di convivialità e amore per le materie prime di qualità, distinguendosi in maniera evidente dai tradizionali corsi di cucina fin’ora disponibili. A sottolinearlo è lo stesso Bottura che in un video ha dichiarato: – “L’idea è quella di insegnare a ripensare le classiche ricette tradizionali italiane per proiettarle nel futuro”- questo perché – “non guardiamo mai al passato in modo nostalgico”. Insomma, un modo decisamente signorile di rivalutare la traduzione che ha spesso rischiato di essere messa da parte dalla tanto ricercata quanto richiesta nouvelle cuisine e gastronomia gourmet.

Come funziona il corso di cucina Bottura

L’accesso al corso risulta piuttosto semplice e intuitivo: occorre semplicemente registrarsi alla piattaforma MasterClass dove, da quattro anni a questa parte sono stati lanciati molteplici programmi, coinvolgendo positivamente un notevole numero di personalità del settore, volti noti del calibro di Gordon Ramsay, Dominique Ansel, Alice Waters e Thomas Keller. Massimo Bottura è il primo cuoco italiano reclutato con successo per partecipare all’operazione: chiunque sia interessato a fruire del corso di cucina, può acquistare la versione della durata di sei ore divise in 12 lezioni al costo di 99$ o diversamente investirne 180$ per poter ottenere il libero accesso per un anno a tutti i contenuti presenti sulla piattaforma, senza alcun tipo di esclusione.

Le 12 ricette di Massimo Bottura

Il corso di cucina online diretto da Massimo Bottura racchiude 12 video ricette unitamente a due bonus: il programma si divide tra i grandi classici della cucina emiliana quali ad esempio i tortellini tradizionali tipici dell’Emilia Romagna abbinati alla crema di Parmigiano Reggiano, e ancora risotto alla zucca, tagliatelle al ragù, passatelli in brodo realizzati dal recupero di avanzi di verdure e ortaggi, per concludere con un delizioso soufflè di panettone e con il celebre Emilia Burger, uno tra i signature dish dello chef all’Osteria Gucci.

Non manca poi una personalissima interpretazione del pesto dove il pane sostituisce i pinoli, nella narrazione, ormai diventata celebre, sull’”arte di arrangiarsi con quanto a disposizione” e un piatto a base di rape arrosto ispirato a Damien Hirst. A conclusione del progetto un video bonus che costituisce una preziosa guida alla degustazione di tre ingredienti fondamentali della cucina italiana: i classici pomodori, l’aceto balsamico e l’immancabile Parmigiano Reggiano. A dare un punto al corso in ultimo un interessante pillola che racconta la storia di alcuni dei piatti più celebri presenti nel menù dell’Osteria Francescana