Heinz Beck inaugura Attimi: mangiare stellato a Fiumicino tra un viaggio e l’altro

Lo chef Heinz Beck, dallo scorso 21 dicembre, ha raddoppiato la sua presenza nella Capitale inaugurando Attimi, il suo nuovo ristorante stellato situato proprio presso l’Aeroporto di Fiumicino e pensato per i viaggiatori che, nonostante il poco tempo a disposizione tra un volo e l’altro, non voglioro rinunciare al piacere di un’autentica cucina gourmet, proposta a prezzi incredibilmente vantaggiosi. Reduce dal successo del Bistro Attimi, inaugurato a luglio a Milano, all’interno della CityLife, il noto chef stellato ha introdotto un’assoluta novità: menù a tempo dedicati anche ai viaggiatori più frettolosi.

E se fino ad oggi i palati pù raffinati, romani e non, sono stati abituati a degustare i prelibati e ricercatissimi piatti proposti da Heinz Beck La Pergola dell’Hotel Hilton a Roma, ristorante di fama internazionale dai prezzi piuttosto ingenti, Attimi nonostante un concept di fondo totalmente differente, non  rinuncia al caratteristico stile tipico dello chef, affidabile e raffinato, proponendo pietanze di prestigio che nulla hanno da invidiare ai suoi piatti stellati, apprezzati in tutto il mondo.

Attimi a Roma Fiumicino

Attimi, il nuovo “casual dining restaurant” dello chef tedesco Heinz Beck è un progetto nato dalla collaborazione con Chef Express, società del gruppo Cremonini, ora presente anche presso l’Aeroporto romano di Fiumicino. Decisamente innovativa la formula di ristorazione adottata, un concept tutto nuovo espresso magistralmente da un’emblematica frase di Cesare Pavese “Non si ricordano i giorni, si ricordano gli attimi”. Heinz Beck con Attimi desidera proporre uno spazio casual dining dedicato a  chi viaggia, offrendo la possibilità di assaporare il piacere del pasto senza alcun tipo di compromesso: sia che ci si fermi comodamente al tavolo che al contrario si prediliga la praticità del take-away, ogni cliente ha comunque l’opportunità di gustare menù moderni caratterizzati da sapori internazionali, improntati su modelli alimentari coerenti con i differenti ritmi della giornata e del tempo a disposizione.

L’aeroporto è un luogo di transito per definizione e Attimi prevede menù “a tempo”, da scegliere in base al tempo a disposizione prima dell’imbarco: attualmente i menù a disposizione sono tre. Da 30, 45 e 60 minuti attraverso i quali ogni pasto, considerato una vera e propria esperienza gastronomica, viene personalizzato secondo le esigenze del viaggiatore in modo da assecondare l’inesorabile trascorrere del tempo, senza tuttavia dover rinunciare al piacere di un pasto gustoso e raffinatissimo, anche take away.
Dedicato quindi a tutti i viaggiatori in partenza per una vacanza o per un viaggio di lavoro, Attimi di Heinz Beck rappresenta un “approdo sicuro” sia che si scelga di gustare una colazione diversa, accompagnata da un servizio impeccabile e da molteplici proposte dolci, salate, gustose e leggere, sia che si prediliga piuttosto un pranzo o una cena in un ambiente confortevole e riservato, in un viaggio tra profumi e sapori in grado di appagare il desiderio dei palati più esigenti.
Situato nel nuovo Molo E (imbarchi extra Schengen) dell’Aeroporto di Fiumicino, al livello superiore dell’area partenze, adiacente allo spazio destinato ai controlli di sicurezza, il ristorante occupa un’area di circa 260mq, con 70 posti a sedere dove uno staff di circa 50 persone garantisce un’esperienza gastronomica di ottimo livello, sempre a prezzi perfettamente comparabili a quelli di un classico ristorante cittadino.

Heinz Beck piatti: cosa gustare da Attimi

Interessante il menù a la carte che prevede gustosi antipasti quali Cous Cous di peperoni rossi con verdure in pinzimonio, Vitello tonnato, taccole, fagiolini e polvere di olive taggiasche, Prosciutto d’anatra con croccante di mandorla, scorzanera e salsa d’arancia e ancora Tartara di manzo con pepite di Grana Padano e crema di rucola o Composizione di pesce su insalatina di quinoa, yogurt e verdure primaverili con prezzi che variano dai 12 ai 18€.

Anche i primi e i secondi piatti sono decisamente “da leccarsi i baffi“: è possibile scegliere ad esempio tra Spaghetti tradizionali a scelta tra Cacio e pepe, Pomodoro con scaglie di grana e basilico o Carbonara con guanciale croccante e ancora Filetto di spigola con cous cous di cavolfiori, purea di verza e salsa allo zafferano, Sogliola ai profumi primaverili con salsa di capperi e limone e un gustosissimo Petto di pollo bio farcito con uva sultanina e pinoli su battuto di melanzana e polvere di cipolla bruciata il tutto da 17 a 27€.

Degna di nota anche la carta dei dolci dove troneggia una Variazione di gelati e sorbetti, unita ad un classico tiramisù “signature” e a un ricercatissimo Cremoso di liquirizia con sablè alle mandorle, gelato e toffee alla ciliegia, tutto proposto a 10€.

Sono solo alcuni esempi di un menù ricco, elegante, raffinato e gustoso che, nonostante i prezzi abbordabili, nulla ha da invidiare all’ottima cucina gourmet a cui da anni, lo chef Heinz Beck ci ha abituati.