Nasce il bar di Tiffany ed è subito mania: la colazione dei sogni

Dopo New York, anche a Londra sarà possibile fare una vera “colazione da Tiffany“. La battuta non è certamente originale, ma è impossibile non pensare al mitico film con Audrey Hepburn nel leggere la notizia dell’inaugurazione di un bar brandizzato dalla casa di gioielli più famosa del mondo nella città londinese.

Un bar Tiffany a Londra

Il primo café Tiffany di Europa sarà ospitato all’interno di Harrods, storici grandi magazzini di lusso della capitale inglese, come confermato alla stampa da Richard Moore, Divisional Vice President e Creative Director di store design e creative visual merchandising di Tiffany & Co.

Si chiamerà Tiffany Blue Box Café, aprirà i battenti nel mese di febbraio – in contemporanea con la London Fashion Week – al piano terra di Harrods a Brompton Road (al posto del Fendi Café) e sarà un temporary shop, un’esperienza limitata a un periodo di tempo ristretto. “Quindi correte a prenotare un tavolo”, suggerisce Moore in un’intervista ad Harper’s Bazaar.

Com’è il café Tiffany

Dal sito ufficiale di Harrods possiamo avere qualche informazione sul design di questa caffetteria speciale, sugli orari di apertura e sui menu: la prima informazione è che il café Tiffany di Londra sarà aperto dal lunedì al sabato dalle ore 8 fino alle 22.30 (possibilità di sedersi fino alle ore 21.30, si specifica), mentre alla domenica la colazione si serve a partire dalle 19 del mattino e il servizio prosegue solo fino alle 18.30 (ultimo ingresso alle 16.45).

I clienti possono dunque vivere qualche ora di gastro-lusso in perfetto stile Tiffany, immersi in un locale che richiama – sia nelle tappezzerie che nelle finiture di piatti e stoviglie – l’iconico colore blu Tiffany, quella sfumatura speciale che è diventata un marchio registrato.

Tutto il locale sarà un omaggio all’heritage della maison, reso anche grazie a vari dettagli che non sfuggiranno ai conoscitori del brand e ai tantissimi fan, come l’iconico cuore, l’utilizzo della pietra minerale amazzonite, i motivi a tema flora e fauna rigorosamente dipinti a mano e così via.

Il café Tiffany a New York

Stile peraltro già adottato nel cafè Tiffany a New York aperto nel novembre 2017 al quarto piano del flagship store, che è stato chiamato giustamente “Blue Box” perché tutto in questo elegante bistrot – dalle pareti, alle sedie, dalle saliere e alle pepiere – è dipinto del blu contraddistintivo della compagnia. Attenzione, però: dal sito ufficiale scopriamo che il locale nella Grande Mela non accetta prenotazioni fino al 2021 perché sono in corso lavori di ristrutturazione, perciò l’unica alternativa per i Tiffany-addicted è quella londinese!

Per vivere questa esperienza è consigliabile prenotare un tavolo attraverso il sistema automatizzato del sito web di Harrods, ma c’è comunque una (complicata) speranza di poter avere accesso alla caffetteria senza prenotazione se ci sono posti liberi al momento.

Il menu della caffetteria a Londra

C’è qualche prima indiscrezione anche sul menu che è possibile leggere nel bar, che ovviamente strizza l’occhio anche alla Holly Golightly del film del 1961, che superava le sue ansie e paturnie facendo colazione da Tiffany, ovvero consumando caffè e croissant guardando le vetrine della gioielleria sulla Fifth Avenue a New York.

La vera colazione da Tiffany a Londra si può fare con cornetto al burro, uova al tartufo, caviale e frittelle, salmone affumicato delle Isole Faroe e altre pietanze che faranno venire l’acquolina in bocca.

Non solo colazione da Tiffany

Ma chi non è un tipo mattiniero non deve preoccuparsi: nel pomeriggio c’è la possibilità di gustare un Tiffany Tea, che prevede deliziosi sandwich formato finger food (con la promessa di un “luxury twist”, un’aggiunta di lusso tutta da scoprire), scones appena sfornati e una spettacolare selezione di prodotti di pasticceria, sempre ispirati alla storia di Tiffany.

Per la cena, invece, la proposta offre un menu a tre portate, con abbinamento a un’ampia selezione di vini e cocktail per rendere più frizzante l’atmosfera.

Le parole del brand americano

L’annuncio dello sbarco della caffetteria a Londra è stato affidato, come dicevamo, a Richard Moore, che ha descritto con parole entusiastiche questo esperimento: “Siamo davvero emozionati di presentare il Tiffany Blue Box Café in Europa, che non poteva che prender vita se non da Harrods, uno dei negozi più iconici al mondo”, ha detto il manager.

Ma la scelta della capitale britannica deriva anche da questioni più pratiche: “Abbiamo una presenza storica a Londra e aprendo qui la caffetteria Tiffany Blue Box Café vogliamo offrire ai nostri clienti in città un altro modo di immergersi nel mondo di Tiffany“.

Un’esperienza nel blu Tiffany

Insomma, tra caffè, tè, croissant e carati il Tiffany Blue Box Cafè promette davvero di essere un’esperienza unica, il massimo del glamour, e diventerà di sicuro uno dei posti più social e virali delle prossime settimane. D’altra parte, chi può rinunciare al sentirsi, almeno per qualche ora, come la protagonista di un film o di sentirsi catapultato all’interno di una delle meravigliose confezioni blu di Tiffany?