Nusret punta su Milano: il re della carne arriva in Italia

All’anagrafe si chiama Nusret Gökçe, ma per tutti è Salt Bae: dopo aver conquistato fama internazionale su Instagram e aver spopolato come meme, ora lo chef turco sembra aver messo l’Italia nel mirino. Il prossimo punto vendita della sua steakhouse Nusret potrebbe infatti aprire a Milano, secondo le ultime indiscrezioni.

Salt Bae valuta investimenti a Milano

A diffondere la voce, riportata da varie fonti online, è stato Dominique Antognoni, critico culinario che spesso dà imbeccate in anteprima: secondo l’esperto, Salt Bae avrebbe fatto di recente numerosi sopralluoghi a Milano per verificare se ci sono le condizioni adatte a portare la sua “multinazionale del grill” in città.

Una steakhouse Nusr-Et a Porta Nuova?

C’è di più: lo chef Nusret avrebbe anche già individuato l’area giusta per accogliere il suo primo locale italiano: sempre secondo food consultant Antognoni, la location prescelta è in zona Porta Nuova, quartiere che è stato oggetto di un imponente lavoro di riqualificazione urbanistica e architettonica che ne ha ridisegnato l’estetica, ora improntata a modernità e tecnologia, con enormi grattacieli a far da contraltare a edifici più storici.

Una zona in rapida ascesa, com’è successo negli anni passati a City Life, e che potrebbe dunque beneficiare della fama di Nusret, che potrebbe portare la sua esperienza da “meat-performer e influencer della griglia” anche a Milano. La città meneghina potrebbe essere quindi la meta del primo ristorante “continentale” di Salt Bae, che dal 2010 a oggi ha avuto un’espansione imprenditoriale davvero clamorosa.

La storia imprenditoriale di Salt Bae

Sono trascorsi esattamente dieci anni, infatti, da quando l’allora 31enne chef inaugurò il primo ristorante a Istanbul, nella nativa Turchia; quattro anni dopo è il turno di Dubai, dove la steakhouse Nusr-Et si impone velocemente come meta di un turismo del gusto improntato al lusso (anche per portate dai prezzi decisamente poco accessibili, come la bistecca in foglia d’oro a 650 euro!).

Da lì in avanti, l’impero del funambolo dei condimenti si è esteso ad Abu Dhabi, Doha, Ankara, Bodrum, Marmaris, Gedda, sull’isola greca di Mykonos e in due punti vendita negli Stati Uniti, a Miami e New York: tutti i ristoranti di Salt Bae sono caratterizzati da un menù assolutamente esclusivo e da un’attenzione alla spettacolarità, come si vede anche su Instagram.

Salt Bae su Instagram

La fama di Nusret Gökçe non può essere infatti slegata dalla sua attività social: il profilo Instagram di Salt Bae conta oltre 25 milioni di follower, attratti dalle sue modalità (spesso bizzarre) di trattare le materie prime o preparare le pietanze. Nei video più famosi, Salt Bae cura la carne con una pazienza e un’amorevolezza uniche, oppure sala le bistecche con un metodo tanto caratteristico quanto memorabile: il movimento del suo polso è plastico, e lui è bravissimo nel far cadere il sale dalla punta delle dita verso il basso, facendolo rimbalzare sull’avambraccio.

È da questo movimento (e dal video, divenuto virale sul Web) che ha tratto il suo soprannome e che ha avuto slancio la sua carriera imprenditoriale: oggi Salt Bae è un vero e proprio marchio, e celebrità di tutto il mondo fanno a gara per assaporare le sue preparazioni e scattarsi foto con lo chef. Non resta che attendere annunci ufficiali per scoprire se davvero Milano sarà la nuova destinazione di Nusret Gökçe!