Come caricare la lavastoviglie: guida ed idee per principianti

Nella nuova casa hai messo per la prima volta la lavastoviglie ma non sai ancora come utilizzarla al meglio? Ecco una guida pratica per principianti. Segui i nostri consigli per ottenere i risultati migliori dal tuo elettrodomestico e, allo stesso tempo, prendertene cura. In questo modo avrai stoviglie sempre splendenti e un’amica su cui poter contare per risparmiare tempo in cucina.

Un gioco da ragazzi

Perché una guida per utilizzare la meglio la lavastoviglie? Perché non è poi così semplice come può sembrare. Caricare piatti e bicchieri in modo errato, infatti, può compromettere i risultati del lavaggio e, in alcuni casi, causare addirittura dei danni alle stoviglie. Succede, ad esempio, quando i piatti, spinti dal getto dell’acqua, toccano accidentalmente il bordo dei bicchieri e lo rompono. E già, mai piatti e bicchieri troppo vicini. Esistono appositi spazi per le nostre stoviglie, impariamo a conoscerli e a usarli la meglio.

Mai piatti con residui di cibo in lavastoviglie

La prima regola da seguire per ottenere risultati eccellenti con la nostra lavastoviglie è: pulire sempre tutto da resti di cibo o bevande. La lavastoviglie, infatti, non fa miracoli e non è una pattumiera. Piatti e bicchieri vanni puliti, anche sotto il getto di acqua corrente, prima di essere sistemanti all’interno di questo elettrodomestico. Lo stesso vale per le padelle e le pentole. In questo modo sarà più semplice avere stoviglie splendenti e donare alla nostra lavastoviglie lunga vita.

I piatti sporchi vanno al centro, ecco perché

Da dove iniziare? La prima cosa da verificare è la qualità dello sporco. Più sono unte e incrostate le nostre stoviglie più meritano un posto centrale nel nostro lavaggio. Il perché è presto detto, il lavaggio prevede che proprio al centro della lavastoviglie si concentri il getto più caldo e potente. Qui, in un certo senso, il lavaggio è più deciso e forte e agisce meglio su incrostazioni e sporco. Mettere sui lati questi piatti o queste pentole compromette il risultato. Il getto in questa area della lavastoviglie è più delicato, qui è il posto dei bicchieri e delle stoviglie più fragili. Ricorda che nella fase di lavaggio l’acqua scende abbondante al centro, con movimenti circolari.

Bicchieri su ma attenzione quando manca il supporto

La parte superiore della lavastoviglie è quella dedicata ai bicchieri. In alcuni modelli esiste anche un piccolo cassetto che accoglie le stoviglie in modo ordinato, nella maggior parte dei modelli, invece, il cestello è posizionato nel piano inferiore. Ma torniamo ai nostri bicchieri. Vanno posizionati nella parte superiore, sia che si tratti di bicchieri da vino sia che si tratti del servizio che utilizziamo in tavola tutti i giorni. Per alcune tipologie di bicchieri, come i flute da champagne, non tutte le lavastoviglie offroni i supporti adeguati. In particolare, potrebbero mancare i fermi adeguati. In questo caso è bene non insistere con il lavaggio in macchina ma sciacquarli a mano per evitare spiacevoli incidenti causati dalla mobilità del fragile bicchiere nel corso del lavaggio. Un suggerimento (che in realtà è un imperativo): i bicchieri vanno posizionati sempre a testa in giù. In caso contrario li ritroverete ancora più sporchi di come li avete lasciati, ripieni di acqua di lavaggio. Non è certo una bella esperienza.

Giù piatti e pentole

Nel ripiano inferiore vanno, invece, le posate, nell’apposito cestello. Anche in questo caso c’è una piccola attenzione da fare e che riguarda i coltelli: sempre a testa in giù. Nel ripiano inferiore, in genere, vanno le stoviglie più ingombranti ma anche quelle più sporche. Qui puoi posizionare i piatti e le pentole, oltre alle padelle. Mi raccomandi, tieni tutto a debita distanzia. Non riempire la lavastoviglie fino a farla scoppiare, meglio fare due lavaggi che tirar fuori tutti gli utensili e le stoviglie sporche e magari rotte. Assicurati che tra un piatto e l’atro ci sia lo spazio sufficiente e che il bordo del servizio di porcellana non tocchi la pentola.

Questione di spazio

Ma perché continuiamo a ripetere che lo spazio è determinante per la buona riuscita della lavastoviglie? Perché l’acqua e il sapone hanno bisogno di attraversare e toccare tutti i piatti, tutte le pentole, tutti i bicchieri e tutte le posate. Muri e impedimenti di varia natura non agevoleranno il percorso degli agenti addetti alla pulizia, come anche il brillantante, rendendo del tutto inutile il lavaggio. Molto probabilmente sarai costretta a ripetere il tutto. Fai attenzione, dunque, a non caricare eccessivamente la lavastoviglie e distanzia in modo corretto i piatti (in genere basta seguire le linee dettate dalla posizione dei separatori). Presta anche attenzione ai bracci rotanti e assicurati che durante la fase di lavaggio nulla ostacoli il loro percorso, altrimenti l’acqua non riuscirà e coprire tutta la superficie della lavastoviglie. Organizza all’interno le stoviglie partendo dal fondo e assicurati che tutto sia compreso nello spazio interno della lavastoviglie senza urtare sullo sportello. Limiterai al minimo il rischio di incidenti di percorso e sarai molto più soddisfatta dei risultati ottenuti.