Kiwiberry: il frutto più trend del momento, dove trovarlo e che sapore ha

Mai sentito parlare dei kiwiberry? Piccoli come lamponi, dolci come un chicco d’uva, sono kiwi in miniatura. Una vera e propria mania che impazza su Instagram, il social più di tendenza per il mondo food.

I baby Kiwi che hanno conquistato il web

Sono un fenomeno social ancor più di un frutto da gustare. I mini kiwi hanno le dimensioni di un chicco d’uva e sono tra i cibi più fotografati del momento. Tanto da essere tra i trend topic di Instagram. Nessuno può rinunciare a scattare un a foto a questa particolarità della tavola che ancor prima di conquistare il palato, ha conquistato gli occhi e solleticato la curiosità di tanti.

Healthy food

Le tendenze si affermano anche tra i cibi altamente salutari. Tra gli healthy food più in del momento entrano di diritto anche questi piccoli, dolcissimi kiwi. Diversi i nomi che lo accompagnano, i più lo conoscono come kiwiberry, proprio perché nelle sue dimensioni ricorda un mirtillo o una fragola (blueberry e strawberry). Ma il frutto più fotografato del web è noto anche come nergi, baby kiwi o kiwi arguta.

Il kiwi si fa liscio

Nel sapore e nella conformazione è del tutto uguale al kiwi classico, come lo portiamo abitualmente in tavola. La differenza è tutta nelle dimensioni (decisamente più piccole) e nella buccia, che perde la peluria tradizionale del kiwi e si fa liscio. Questo piccolo particolare permette di mangiarli così come sono, tutti interi e con la buccia. Inutile sottolineare che prima di consumarli vanno adeguatamente puliti. I kiwiberry sono perfetti anche per guarnire dolci e per preparare degli ottimi frullati o delle saporite insalate. Tutti alimenti supercolorati e salutari, perfetti per finire nella dashboard dei nostri social con un semplice click.

Kiwiberry, un po’ di storia

Ma da dove arriva il frutto più cool del momento? Dall’Asia, ma in pochissimo tempo ha saputo conquistare tutto il mondo. Tra i principali produttori, oggi, c’è la Nuova Zelanda che proprio negli ultimi anni ha incrementato la produzione per far fronte a una domanda in espansione. Cina, Asia e Australia sono tra i principali consumatori di questi frutti. Basta fare un giro su Instagram per rendersi conto della fama che ha conquistato, tanto da meritare profili ad hoc, dedicati esclusivamente alle sue tante declinazioni. E non solo, provate a fare una ricerca con l’hashtag #kiwiberry! È garantito che perderete ben presto il conto dei post che riportano questo speciale frutto. Perché si sa, non c’è nulla più social del cibo e l’effetto si moltiplica quando si ha a che fare con cibo o frutta davvero innovativi e sorprendenti.

Tutte le proprietà dei mini kiwi

Quali sono le proprietà nutritive di questi mini frutti? In realtà le stesse dei kiwi più grandi. Sono uno scrigno di vitamina C, perfetta contro raffreddori e malanni di stagione. Tanto di ricchi da battere anche il più rinomato limone. Ad amplificare l’effetto capace di contrastare le influenze ci pensano anche i polifenoli che favoriscono la possibilità di rinforzare le difese immunitarie. Tra l’altro sul mercato italiano il periodo perfetto per acquistare questi frutti speciali è proprio tra l’autunno e l’inverno, nei mesi che vanno da settembre a dicembre. Il picco di influenza, quindi, si combatte con questi piccoli, gustosi alleati in miniatura. Del tutto assenti grassi saturi  colesterolo. I baby kiwi, infatti, sono perfetti per regimi alimentari light, perfetti per la dieta e per restare in forma senza rinunciare al gusto. Ottimi anche da inserire nei regimi alimentari dei vegetariani. Possono essere acquistati nei supermercati (si sa, la grande distribuzione non può certo restare indifferente alle mode alimentari) o possono essere prenotati presso il proprio fruttivendolo di fiducia.