Portatorte e portacupcakes: comodi e carinissimi

Torte e cupcakes appena sfornati? Dove metterli se non sui dei pratici e allegri portatorte e portacupcakes? Ne esistono di tante tipologie diverse, ma se ricerchi l’unicità allora prova a farlo da te. Un passatempo divertente per sorprendere i tuoi ospiti con qualcosa in più oltre alla torta.

Portatorte e portacupcakes perché usarli

Un portatorte è un’idea pratica e carina per presentare al meglio il nostro dolce. Che sia in cartone, in silicone o in stoffa dà un valore aggiunto al suo contenuto. Utilissimo quando prepariamo una torta da portare a casa di amici, perfetto per completare la presentazione di torte e cupcakes quando abbiamo ospiti o semplicemente quando prepariamo la merenda per i più piccoli di casa. I portacupcakes sono, in qualche modo, una novità. Nati con l’affermarsi in Italia di questi tipici dolci anglosassoni, rendono i cupcakes più allegri e divertenti.

Non solo alzatine

La forma più classica di un porta cupcakes è quella dell’alzata. Una serie di piani che si sviluppa in verticale e che offre l’idea di una ricca e abbondante cascata di dolcezza. Ma non tutte sono così, c’è chi ha scelto di giocare con le forme realizzando portacupcakes a forma di cestino, con i dovuti spazi per mantenere i dolcetti in sicurezza, o piccole scatole regalo, anche monoporzione, perfette ad esempio come piccolo ricordo di una serata speciale (un compleanno, una festa in giardino, una comunione). E ancora slitte di Babbo Natale, cestini del Coniglietto pasquale, portacupcakes in cartone. Spazio alla fantasia e soprattutto al colore.

Mille materiali per i portatorte

Il portatorte, invece, gioca molto con i materiali. Dal veltro all’acciaio, dal cartone alla stoffa, anche in questo caso l’unico limite concreto è quello posto dalla fantasia. Ma quando e come usarli? Le scatole portatorte, ad esempio, sono sicuramente la scelta più pratica per chi ha la necessità di trasportare la torta. E’ il caso di un invito a cena, di un pranzo in famiglia dalla nonna o dalla suocera. Le proposte del mercato sono tantissime anche in questo caso, scegliete solo lo stile più adatto alla serata e all’occasione per essere avvero perfetti. Per il piatto, poi, puoi usare un portatorte cartone proprio come quello delle pasticcerie.

Portatorte in stoffa

Morbidi, colorati, avvolgenti. I portatorte in stoffa sono davvero una delle scelte più simpatiche e vincenti. Perfetti per il trasporto, d’effetto in cucina. Potete acquistali on line, in una bottega di cucito o potete realizzarli con ago e filo. Un’idea carina per trascorrere del tempo dedicandosi a un’attività pratica. Il portatorte stoffa fai da te è semplicissimo da realizzare. Cosa serve? Ago, filo e forbici. E fantasia. Ritaglia due rettangoli di stoffa della fantasia che più ti piace da 70×41 cm, ti serviranno per realizzare l’esterno e l’interno del tuo portatorte. Ancora, metti da arte anche due strisce di stoffa da 35×15 cm, queste invece saranno presto trasformate in praticissimi manici. Queste misure sono già comprensive dei margini di cucitura. Iniziamo proprio dai manici, dopo aver piegato a rovescio i due manici di ciascuna striscia fino a unirli al centro, piega ancora ciascuna striscia in due. IL lato aperto va cucito e poi va effettuata una cucitura anche sull’altro lato. A questo punto fissa con gli spilli i manici sul lato corto del rettangolo, avendo cura di lasciare fra loro uno spazio di 10 cm e con la macchina per cucire procedi a una doppia cucitura. Sovrapponi i due rettangoli di tessuto e cuci intorno lasciando un’apertura per risvoltare di circa 15 cm. Risvolta tutto, stira bene e cuci l’apertura. E’ il momento di ribattere a macchina tutto intorno con una cucitura a filo. Ci siamo quasi, piega in due – verso il centro – i lati corti, avendo cura di lasciare uno spazio di circa 15 cm nel mezzo per riporre la torta. Un cucitura a filo lungo i bordi per rinforzare e il gioco è fatto!

Portatorte in feltro, un nuovo hobby

Anche il feltro è perfetto per realizzare un simpatico e originale portatorte. Segui il tutorial portatorte in feltro per divertirti e rilassarti con un hobby manuale che aiuta anche a mantenere sempre in allenamento il tuo cervello. Molto utili sono i fogli di feltro già tagliati, sono quasi perfetti nelle misure. Scegli quelli da 50×70 cm. Realizzate dei manici da fissare a mano con una cucitura rinforzata o con macchina per rapidità. Con il manico potete divertirvi, dritto o arrotondato? E’ solo una questione di gusti e forbici. Portate l’angolo superiore della borsa verso il fondo per creare la profondità e fissatelo con degli spilli prima di procedere con una cucitura a mano per fissarlo per bene. E’ possibile anche cucire uno sbieco colorato lungo i bordi o scegliere di utilizzare un punto festone per renderli più dinamici, scegliendo un colore di filo a contrasto. Poi spazio al decoro e alle applicazioni: fiori, frutta, cuori, tutto quello che vi può piacere per rendere speciale e unica la vostra borsa portatorte.