Bastoncini Findus, la storia di queste famosissime bontà

Amati dai bambini, pratici e gustosi: i bastoncini Findus mettono tutti d’accordo. Una impanatura croccante che rende il pesce molto più gustoso. Fritti o al forno conquistano il palato dei bambini più esigenti ma sono perfetti anche per una cena rapida e veloce.

Bastoncini di pesce, un po’ di storia

Arrivano dal Regno Unito e si adattano presto alla cucina italiana e alle necessità di famiglie in trasformazione. Sono quasi gli anni ’70, precisamente è il 1967 quando i Fish Fingers arrivano in Italia direttamente dal Regno Unito e trovano il successo sulla scia di un Paese ricco di fiducia e con una ripresa de consumi importanti. La società diventa più veloce e l’industria dei surgelati inizia ad affermarsi sempre più. In questa rivoluzione dei costumi e dei consumi arrivano loro: i filetti di merluzzo impanato più famosi di sempre, i bastoncini Findus.

In viaggio con il Capitano

I bastoncini Findus dal 1967 hanno un volto e un’anima, quelli dell’affascinante e avventuroso Capitano che con il suo vascello pesca i merluzzi migliori per la gioia dei più piccoli e delle loro mamme. Quattordici i Paesi del mondo che hanno conosciuto il volto del Capitan Findus (noto come Captain Bird Eye nel Regno Unito o come Capitan Iglo in Germania e Nord Europa). A prestare il volto a questo personaggio, un po’ come per 007, sono stati sempre attori inglesi. Il Capitan Findus più famoso è John Hewer ma nel 2018 sono cambiate le carte in tavola e per la prima volta è stato scelto un attore italiano per impersonare questo rassicurante e affascinante personaggio, si tratta di Riccardo Acerbi. Come l’hanno presa a Londra? Non benissimo ma il successo dei bastoncini non è stato scalfito.

Anche gli italiani premiano i bastoncini Findus

I bastoncini Findus sono uno dei prodotti surgelati più amati anche dai consumatori italiani. Facili da preparare, bastoncini Findus microonde o bastoncini Findus al forno permettono anche di abbattere sensibilmente le calorie rispetto alla classica frittura. E già, la domanda è legittima: bastoncini Findus calorie? Semplice, dipende moltissimo dalla cottura. In assoluto, i bastoncini di pesce hanno 200 calorie ogni 100 grammi. Tra l’altro oggi esistono anche nella loro versione integrale, con una impanatura ad hoc. Come sono fatti? Gli ingredienti bastoncini Findus sono: merluzzo 60 per cento, farina di frumento, olio vegetale di semi di girasole, acqua, sale, lievito naturale, paprica, fecola di patate, curcuma. Le aree di pesca sono diverse a seconda della tipologia di merluzzo utilizzato: merluzzo del Pacifico – Merluccius productus- pescato nel Pacifico del Nord Est e/o merluzzo neozelandese – Macruronus novaezelandiae pescato nel Pacifico del Sud Ovest.

Qualche dato sul consumo dei surgelati in Italia

In Italia i bastoncini sono acquistati da circa 10 milioni di famiglie, un elemento che si inserisce in un trend in crescita delle vendite di surgelati: +2,9 per cento. Tra i prodotti più venduti ci sono proprio gli ittici che fanno registrare un +4 per cento. Quali pesci si comprano surgelati? Proprio il merluzzo guida la classifica delle preferenze italiane, d’altra parte è uno dei pochi pesci che una volta surgelati riescono a mantenere intatte tutte le proprietà nutrizionali. E’ bene ricordare, però, che i bastoncini Findus, come tutti gli alimenti caratterizzati dalla dorata impanatura, rappresentano un’eccezione alla dieta non una regola. E’ sempre da preferire il pesce fresco e cotto in modo semplice, privo di impanatura, che secondo alcuni nutrizionisti andrebbe anche a incidere sulla quantità di pesce consumata. I bastoncini di merluzzo sono una piacevole eccezione, perfetta per una cena rapida e per far mangiare il pesce ai più piccoli limitando capricci e proteste. Un suggerimento? Una scatola nel freezer è sempre la benvenuta, non si sa mai.