Briciole di biscotti: non le buttiamo, ecco qualche idea sfiziosetta

Vietato sprecare! Ogni anno nel mondo si sprecano 1,4 miliardi di tonnellate di generi alimentari, con conseguenze drammatiche in termini etici, economici e ambientali, perché le perdite e gli sprechi alimentari costano 800 miliardi di dollari e generano 4,8 miliardi di tonnellate di gas serra emesso nell’atmosfera e un consumo di acqua pari a 180 miliardi di metri cubi. Come ripetiamo spesso, il cambiamento può iniziare da noi e da piccoli gesti quotidiani, come il riciclo delle briciole di biscotti.

Briciole di biscotti, gettarle è un vero peccato!

È una situazione che capita ogni volta che terminiamo una confezione di biscotti: sul fondo del pacco restano accumulate tantissime briciole golose che, di solito, finiscono tra i rifiuti. Un vero e proprio peccato, perché in realtà questi piccoli residui di biscotto possono diventare la base per golose ricette di riciclo e aiutarci a dar vita a nuovi dessert o spuntini.

Queste soluzioni di riciclo creativo e ingegnoso sono davvero molto semplici, e per ottenere buoni risultati basta conservare le briciole dei vari biscotti in un vasetto fino a raggiungere la giusta quantità per realizzare la nuova ricetta.

Non gettare le briciole: idee di riciclo creativo e goloso

Le briciole di biscotti possono essere recuperate per creare nuove preparazioni di elaborazione molto rapida da servire ad esempio a colazione o a merenda: possiamo fare delle gustose torte, oppure una base per cheesecake, o ancora un salame di cioccolato, anziché sbriciolare i biscotti secchi. Se cerchiamo delle soluzioni ancora più facili, possiamo usare le briciole per insaporire latte e yogurt al mattino (in aggiunta a cereali e muesli), decorare in maniera più sfiziosa le meringhe, guarnire tartufi al cioccolato o fare il topping per un gelato.

Ricette anti-spreco: come riciclare le briciole di biscotti di fine pacco

Una soluzione davvero pratica per riutilizzare questo ingrediente e non sprecarlo è quella di preparare una torta con briciole di biscotti. Per farla abbiamo bisogno di circa 150 grammi di briciole di biscotti variegati (recuperati da più confezioni e di gusto differente), e poi 100 grammi di farina 00, 3 uova, 50 grammi di zucchero, 100 ml di latte, una bustina di lievito per dolci e dello zucchero a velo per la decorazione finale.

Il procedimento da seguire per la torta con le briciole di biscotti è semplice e non mette in difficoltà neppure chi è più inesperto. Il primo passaggio è unire e tritare finemente tutte le briciole in un mixer o un frullatore da cucina, tenendo poi da parte una piccola quota che ci servirà successivamente; al composto così ottenuto aggiungeremo le uova e lo zucchero, amalgamando il tutto con le fruste. A questo punto inseriamo il latte, la farina e il lievito senza mai smettere di montare, per ottenere alla fine un impasto ben amalgamato, senza grumi e omogeneo.

Imburriamo una teglia da forno e, per rendere il dolce ancora più sfizioso, utilizziamo quel residuo di briciole tritate per spolverare la tortiera: ora possiamo versare l’impasto della torta, distribuendolo in modo uniforme, e mettere la teglia in forno preriscaldato a 180° per 45 minuti. Prima di servire questa golosa ricetta, poi, cospargeremo la sua superficie con dello zucchero a velo oppure, se preferiamo, con scaglie di cocco.

Bonbon al cioccolato con briciole di biscotti recuperate

Un’altra idea anti-spreco sfiziosa e rapida è la ricetta dei bon bon al cioccolato, come questi farciti con briciole di biscotti e granella di pistacchio: ci servono 125 grammi di cioccolato fondente, 80 grammi di biscotti avanzati, 70 grammi di granella di pistacchio, 30 grammi di nocciole sgusciate, circa 30 ml di latte (l’equivalente di 2 cucchiai), 1 cucchiaio di miele e 50 grammi di burro.

Iniziamo facendo sciogliere a bagnomaria il cioccolato già tagliato a pezzi con il burro (anch’esso ridotto in parti più piccole), il latte e il miele, mescolando per amalgamare i vari ingredienti e ottenere al termine un composto liscio e omogeneo.

Dopo 10 minuti di riposo, utili a far raffreddare il cioccolato fuso, uniamo biscotti e nocciole che abbiamo nel frattempo tritato, formando così un impasto ricco che metteremo in frigorifero per almeno 30 minuti, coprendo la ciotola con della pellicola alimentare.

Trascorso questo periodo, possiamo prelevare il composto e divertirci a realizzare i nostri bon bon, dando loro la forma che preferiamo – la classica rotonda è quella più semplice, ma possiamo anche tentare creazioni differenti e originali; poi passiamo ogni dolcetto nella granella di pistacchio che abbiamo riposto su un piatto e rimettiamo tutte le “palline” in frigo per un’altra mezz’ora e abbiamo creato la nostra ricetta di riciclo.

Un mix di briciole per varie creazioni

Il trucco per fare dolci di riciclo più golosi è di accumulare in un barattolo le briciole di diverse tipologie di biscotto: frollini classici, ma anche biscotti al cioccolato o con gocce di fondente, al miele e così via. Un mix eterogeneo che ci potrà essere utile in ogni occasione per dare un tocco in più per servire e insaporire gelati, creme al cucchiaio o spalmabili al cioccolato.

Questa unione di briciole di biscotti vari è perfetta anche per fare la base di una cheesecake: è sufficiente tritare il mix e unire con burro fuso per poi seguire una qualsiasi ricetta di questo saporitissimo dolce!