Farina di cocco: caratteristiche, usi e 10 idee tutte da copiare

È un ingrediente utile e versatile, ma soprattutto saporito: la farina di cocco sta trovando sempre più applicazione in tante preparazioni gastronomiche, dolci ma non solo, e ci sono un po’ di trucchi, consigli e idee che possiamo condividere per usarla al meglio per le nostre creazioni.

Che cos’è la farina di cocco

La farina di cocco è semplicemente polvere di polpa della noce di cocco prima essiccata e poi macinata: ha quindi una grana piuttosto fine e uniforme, con consistenza granulosa e compatta, e può servire in cucina per decorare e guarnire dolci, torte e gelati, ma anche come ingrediente per realizzare tante squisite ricette, sia come base di dolci sia come addensante per frullati e creme.

È importante ricordare un aspetto: la farina di cocco è diversa dal cocco grattugiato o cocco rapè: questo secondo alimento è polpa di cocco grattugiata e ridotta in scaglie, senza ulteriori processi di raffinazione, ed è quindi un prodotto differente per consistenza, per gusto (la farina è più delicata del cocco rapè) e per effetto visivo.

Le caratteristiche nutrizionali di questo ingrediente

La farina di cocco è molto apprezzata non solo per il suo gusto caratteristico, ma anche per le interessanti proprietà nutrizionali, rivelandosi un prezioso aiuto in cucina.

In generale, il cocco è un frutto che contiene un quantitativo limitato di zuccheri e di carboidrati, e fornisce inoltre un buon carico di sali minerali, di fibre e di grassi, e sono presenti anche alcuni tipi di vitamine; soprattutto, il cocco e anche la farina di cocco che ne è un derivato hanno un indice glicemico basso, che contribuisce a ridurre il carico glicemico anche delle preparazioni, permettendoci così di preparare dei dolci che possono essere adatti anche al consumo di chi soffre di iperglicemia o diabete.

cocco

La farina di cocco contiene glutine?

Al contrario delle principali farine derivate dai cereali, poi, c’è un aspetto vantaggioso legato a questo alimento che, essendo derivato da un frutto, è gluten free: la farina di cocco non contiene glutine, quindi, e può essere consumata anche da chi è affetto da celiachia o ha problemi infiammatori legati al consumo di grano.

Ad ogni modo, è sempre meglio non esagerare, anche con la farina di cocco, che è comunque molto calorica: 100 grammi di farina di cocco apportano poco meno di 400 calorie (quasi il doppio rispetto alle tradizionali farine di cereali), nonché molti acidi grassi saturi, che sono però “a catena media” e possono apportare benefici per la salute.

Come si usa la farina di cocco

La farina di cocco si presenta come una tradizionale farina, con la grana fine e soprattutto l’inconfondibile aroma di cocco, che si percepisce sia al gusto che all’olfatto. In cucina, possiamo usarla proprio come alternativa alle farine di cereali, da sola o miscelando polveri diverse, per preparare torte, biscotti e altri dolci al cocco, riducendo l’apporto di zuccheri data la natura di questo ingrediente.

La sua elevata capacità di trattenere i liquidi, poi, ne favorisce l’impiego per addensare rapidamente creme, mousse, frullati e vellutate, ma ne rappresenta anche un “tallone d’Achille”. Non possiamo infatti usare la farina di cocco per fare panature, né per preparare cialde o biscotti croccanti e friabili: il suo utilizzo conferisce alle nostre creazioni una consistenza umida e compatta.

Chi ama gli accostamenti agrodolci, poi, potrà sfruttare il tocco della farina di cocco per realizzare vari piatti salati gustosi e dal sapore più caratteristico (e vagamente esotico), aggiungendola a stufati di verdure, lenticchie o cous cous.

La farina di cocco si trova ormai comunemente in commercio, ma possiamo anche farla piuttosto facilmente in casa: abbiamo ovviamente bisogno di una noce di cocco fresca, da vuotare dell’acqua e spolpare. Prendiamo la polpa e frulliamola fino a quando la consistenza non sia sufficientemente fine e posizioniamo questa polvere (ancora umida) su una teglia, che metteremo in forno per circa un’ora a una temperatura di 60-80°C, controllando periodicamente per evitare che la farina si bruci.

cocco ricette

Farina cocco 10 idee da provare

Ma proviamo a vedere 10 ricette in cui si può usare praticamente la farina di cocco per dar vita a dolci e piatti spettacolari.

  1. Biscotti con farina di cocco, semplici e gustosi, da mangiare a colazione o come spuntino sano.
  2. Pasta frolla con farina di cocco, dal sapore intenso e sorprendente. Per prepararla, usiamo in pari dose farina di cocco e farina di tipo 00 (oppure farina integrale) e procediamo come da ricetta classica.
  3. Praline al cocco, un dolcetto che non mancherà di conquistare il palato, facilissimo da preparare usando semplicemente farina di cocco, zucchero e albumi d’uovo.
  4. Barrette di cioccolato e cocco: chi non conosce i classici Bounty della Mars? Possiamo provare a farli anche in casa usando proprio la farina di cocco.
  5. Torta con farina di cocco, di consistenza morbida, unendo farina di cocco con una farina di farro, burro, uova e un po’ di lievito.
  6. Pancake con farina di cocco, un dolce vegano sostituendo l’uovo con la banana e il latte vaccino con una bevanda vegetale che possa produrre la consistenza ottimale.
  7. Frullati e yogurt con farina di cocco, per dare un tocco differente al sapore di queste preparazioni.
  8. Crema pasticcera al cocco: seguendo la classica ricetta della crema pasticcera, aggiungiamo 3 cucchiai di farina di cocco prima di mettere il latte e poi proseguire normalmente con la cottura sul fuoco.
  9. Zuppa di pollo e cocco, per un abbinamento dal gusto esotico e ricco.
  10. Salmone in crosta di cocco, mescolando la farina di cocco con olio e sale per ricoprire il trancio di pesce e infornarlo.