Marie Kondo e le sue tecniche per riordinare la cucina: ne parlano tutto il web, ecco il perché

Marie Kondo e il suo magico potere del riordino sono delle vere e proprie star. Impossibile non averne sentito parlare, impossibile non lasciarsi affascinare da questa donna, pratica, semplice, efficace. Mary Poppins in chiave giapponese che con i suoi consigli dedicati all’economia domestica ha reso semplice una delle arti più complesse di sempre: fare ordine in casa. E perché non iniziare dalla cucina? Ecco i consigli del Marie Kondo libro per tenere sempre in ordine e pulito il nostro spazio preferito della casa.

Economia domestica, un’arte semplice

L’autrice giapponese è diventata famosa in tutto il mondo grazie ai suoi volumi dedicati all’economia domestica. Il più famoso è senza dubbio “Il magico potere del riordino”, un manuale pratico per mettere ordine in casa in modo semplice e rapido. Da gennaio le sue preziose perle di saggezza sono anche video, con una trasmissione in otto episodi che va in onda su Netflix. Un percorso che la vedrà al fianco di otto famiglie americane alle prese con problemi legati proprio all’ordine in casa. Il prezioso supporto della consulente permettere a queste famiglie di risolvere le proprie difficoltà con garbo e rapidità. Un interprete è la soluzione per superare tutte le difficoltà di comprensione.

Soluzioni per la cucina

Come ordinare la cucina seguendo la filosofia giapponese di Marie Kondo? L’idea di partenza è quella su cui poggia l’intera filosofia della consulente: less is more. Semplicità: questo è il segreto dell’ordine. Un’idea che si oppone proprio in toto al disordine che è complessità, accumulo di cose prive di utilità. E’ proprio la semplificazione e l’organizzazione degli spazi che consente, anche in cucina, di rendere l’ambiente più funzionale, facile da pulire, rapido da organizzare. E’ questo il segreto per vivere gli ambienti in modo più sereno e razionalizzarli al fine di trovare quanto prima le cosa. Organizzare lo spazio vuol dire anche munirsi delle giuste attrezzature: barattoli per le spezie, dispense organizzate, scatole per organizzare gli utensili.

Circondati solo di ciò che ti dà gioia

La prima cosa da fare per riorganizzare la cucina seguendo i consigli di Marie Kondo è dare uno sguardo a tutto quello che c’è. A questo punto passate in rassegna tutto il contenuto della vostra cucina, dalle pentole ai barattoli per zucchero e caffè e conservate solo ciò che vi rende felici, ciò che vi fa battere il cuore, ciò che è davvero necessario. Tutto il resto? Cestino della spazzatura. Liberatevi delle cose inutili, di quelle che non vi piacciono, di quelle comprate nella convinzione che prima o poi sarebbero tornate utili e invece sno ancora lì, impilate in qualche mobile.

Dal cibo agli oggetti accumulati

Cibo di troppo, scatolette dimenticate in dispensa scadute da tempo, ma anche contenitori per il freezer di dimensioni tanto diverse da non essere quasi mai utilizzate, bustine di maionese sgraffignate al pub e rimaste nel frigo da mesi: tutto via. Liberate gli spazi, date aria e pulizia agli ambienti. Lo sappiamo già, nel momento esatto in cui lo compriamo: non li useremo mai, ma poi ci cadiamo sempre e finiamo con l’accumulare cose.  Adesso è il momento di liberarsene.

A ogni donna la sua cucina

La cucina può essere il tuo regno o un luogo di passaggio dove preparare il caffè e consumare rapidamente una cena fredda. Ogni donna, ogni famiglia, ogni single, ogni uomo interpreta la cucina in modo diverso e le vesti che questo ambiente può assumere sono avvero numerose. Per una cucina sempre pulita e in ordine è importante modellare gli ambienti, a partire dalla cucina, sulle proprie esigenze. Cucini molto? Dai spazio a tutte le attrezzature di cui hai bisogno, dalla planetaria al set di coltelli professionali. La cucina è il luogo della colazione? Rinuncia al quarto servizio di piatti che non porterai mai in tavola. Una piastra per carne in casa di un vegetariano? Meglio di no. Costruite e organizzate gli spazi in funzione delle vostre esigenze.

Questione di scatole

Munitevi di scatole di dimensioni diverse per riporre spezie, medicine, posta, posate, tisane. Acquistate etichette colorate e classificate tutto. Sarà molto più semplice organizzare gli spazi all’interno dei mobili ma anche trovare in poco tempo quello che stavate cercando. Tra l’altro in questo modo riuscirete a riporre molte più cose all’interno dei mobili, liberando il top della cucina. In questo modo, infatti, sarò molto più semplice e rapido pulire tutto.

Questo dove lo metto?

Come riporre e organizzare nei mobili tutti gli oggetti? Con logica e tecnica. Pensate a cosa utilizzate più di frequente e tenetelo a portata di mano, le cose che invece utilizzate meno riponetele pure in alto. Macchinetta del caffè e bollitore per il tè? Meglio vicini. Le spezie? Lontane dalla luce. Il pane? In uno scomparto a portata di mano. I detersivi? In un luogo che vi consenta di avere accesso rapido e diretto. Tra l’altro è consigliabile procedere in verticale nell’organizzazione perché, secondo la regina della casa giapponese, in questo modo è molto più semplice trovare gli oggetti e visualizzarli rapidamente.