Migliori cioccolaterie Napoli: la lista ufficiale più golosa che ci sia

Bianco, al caramello, fondente o al latte. Extra Dark, tempestato di nocciole. Mille e una varianti per un alimento a cui bambini e adulti non possono resistere. Il cioccolato è troppo gustoso per lasciare indifferente qualcuno. Napoli ha una lunga tradizione in questo campo. Diverse sono le antiche cioccolaterie che si contendono lo scettro di migliore della città. Proviamo a scoprirle insieme. Ecco un tour tra le migliori cioccolaterie Napoli.

Cioccolato Gay Odin, la tradizione

Passa per la cioccolateria Gay Odin e i suoi numerosi punti vendita la storia del cioccolato a Napoli. Una storia d’amore, per Napoli, che non poteva dare vita a nulla di più bello. Isidoro Odin parte da Alba con la sua esperienza di cioccolatiere alla ricerca di una città capace di cogliere le sue novità, la sua arta. Napoli, nel cuore dell’Ottocento, è un centro culturale di rilevanza internazionale ed è proprio qui che, con un biglietto di terza classe, arriva Isidoro e dà vita alla sua prima bottega, in via Vetriera, oggi negozio storico. Lo stile Gay Odin è anche negli arredi, semplici, in legno, capaci di richiamare tempi lontani, che si ripetono uguali a rafforzare un marchio in tutti i punti vendita. Oggi, Gay Odin ha 11 punti vendita (di cui uno a Milano e uno a Roma) ed è presente dal Vomero a via Toledo, al Centro Direzionale. I nudi hanno scritto pagine di storia, poi è arrivata la cioccolata Foresta, friabile e gustosa. E ancora, le creme spalmabili e i gelati. Entrare in un negozio Gaty Odin è fare un tuffo nella classe e nell’eleganza della Napoli di un tempo, potendo contare sempre sulla competenza dei maestri cioccolatai che permettono alla storia del cioccolato napoletano di tramutarsi immutabile nel tempo.

Dolce Idea Bottone

Non solo Gay Odin. Oggi la storia del cioccolato a Napoli assume anche altri volti e sposa altre storie: come nel caso di Dolce Idea Bottone. Tre i punti vendita in città, tra Vomero e Centro Storico. Dal 1979 Gennaro Bottone unisce artigianalità, fantasia e arte della creazione, per una linea di cioccolatini e non solo davvero straordinari. Gelati, cremini, creme spalmabili e confetti, nel corso degli anni l’offerta si è ampliata, così come è cresciuta l’azienda che dal Pallonetto di Santa Lucia, dove Gennaro è nato e dove ha iniziato probabilmente a realizzare il suo sogno, si è estesa ai luoghi più in della città. Nel suo laboratorio Gennaro Bottone ospita anche scolaresche e curiosi, mettendo a disposizione la sua arte per tramandarla ai più curiosi. La sede principale, negozio e fabbrica è in Via Pietro Castellino, ma i punti vendita sono anche in via Bonito e via Gennaro serra. A queste sedi napoletane si affianca anche un punto vendita a Roma.

Antica Cioccolateria Napoletana

Altro nome che rappresenta un grande classico della storia del cioccolato a Napoli è quello dell’Antica Cioccolateria Napoletana. Con un secolo di storia alle spalle, l’Antica Cioccolateria Napoletana ha il suo laboratorio in via Epomeo e a questo affianca due punti vendita in città (via Parroco Russolillo e via Colonnello Lahalle). Un laboratorio futuristico, perfetta connessione tra l’antica arte della cioccolateria napoletana che l’azienda continua a trasmettere e di cui si fa bandiera, e le più moderne tecniche di produzione. Il tutto gestito da una squadra di cioccolatieri variegata, in cui i più anziani tramandano il mestiere ai più giovani da quali apprendono a confrontarsi con le nuove strumentazioni. Perché anche in cucina, il confronto è arricchimento. Brasile e Costa d’Avorio sono i principali paesi di provenienza delle materie prime, proprio quei paesi che possono essere considerati la culla del cioccolato. Tra le specialità dell’Antica Cioccolateria Napoletana c’è la capacità di personalizzare al massimo i prodotti di altissima qualità.

Piluc

Piluc nasce a Fuorigrotta e poi apre un negozio al Vomero. E’ la cioccolateria dei fratelli Luciano e Vincenzo Pipolo che fin da giovani lavorano in una delle cioccolaterie più importanti della città. Nel 1997 il salto di qualità, con l’apertura di un negozio tutto loro. L’ambientazione del negozio riporta il cliente in un’altra epoca, inebriandolo con i profumi del laboratorio adiacente. La qualità è il filo conduttore di una produzione che spazia dalle praline ai bon bon e che si diverte a giocare con le tante declinazioni del cioccolato e dei suoi gusti. L’azienda è giovane ma ha le radici radicante in una produzione antica, fatta di esperienza e tradizione. Grande attenzione, poi, è data anche alle confezioni, sempre speciali e uniche.

 

Sinfonia di cioccolato

A Bagnoli, invece, in via Diocleziano, c’è Sinfonia di cioccolato. Un tuffo a Vienna, per perdersi nella raffinata eleganza degli arredi e ritrovarsi in un momento alla corte della Principessa Sissi. I nudi si prestano a giocare con il gusto, si va dal peperoncino alla noce, si passa per i gianduiotti e i bicchierini di cioccolato, perfetti per un po’ di liquore. Le confezioni, anche in questo caso, non sono lasciate al caso. Tutto è curato nei minimi dettagli, senza mai perdere di vista l’obiettivo finale: un prodotto di altissima qualità.