Il tè delle 5 torna di moda, e sono 5 le regole perfette

In Inghilterra è un vero e proprio rito, elegante e chic. Ma in Italia?

Sono molti gli italiani che amano concedersi una buona tazza di tè (magari non proprio tutti i giorni e neppure alle 17 in punto), ma non tutti sanno realmente come si organizza un incontro dove la protagonista è questa favolosa bevanda! Generalmente sono le donne a raggrupparsi dietro una tazza fumante di tè e solo più raramente partecipano anche gli uomini. Un ritaglio della giornata quindi tutto al femminile per sorridere, scherzare e perché no… anche spettegolare!

Ma come organizzare un perfetto tè delle cinque?

Innanzitutto dimenticate le pratiche bustine o capsule, il vero tè è quello in foglie!

Detto questo ecco quali sono i nostri 5 consigli per il tè delle cinque:

L’invito
Tutto parte sempre da un invito, si sa! Se decidete di organizzare un tè a casa vostra occupatevi quindi degli inviti: formali o non formali, sono indispensabili per indicare data, ora e soprattutto indirizzo. Ricordatevi che il primo tè andrà versato alle 17 in punto di un perfetto orologio svizzero a Londra, per cui i vostri ospiti potranno iniziare ad arrivare una mezz’oretta prima.

La location
Per servire il vostro tè scegliete il posto della casa più spazioso ed accogliente, quello perfetto sarebbe un angolo del giardino in primavera! In mancanza potremmo “accontentarci” del salotto, con il divano ed i suoi tanti soffici cuscini.

La tavola
Quando preparate la tavola non risparmiatevi! Tirate fuori quella bellissima tovaglia di lino ricamata che non utilizzate mai ed aggiungete anche i suoi tovaglioli coordinati. Il tè va servito senza ombra di dubbio con la teiera e mai direttamente in tazza, per cui prendete quella che ha le tazze dello stesso servizio e non dimenticate di mettere in tavola dei cucchiaini d’argento, il bricco per il latte ed un piattino con delle fettine di limone. Il tocco di classe finale lo daranno i fiori, colorati e dal profumo delicato, faranno di sicuro la differenza!

I dolci
Non c’è tè senza dolcetto, lo sanno tutti. Mettete a disposizione di ogni invitato un piattino per il dessert ed una forchettina e portate in tavola delle alzatine per servire le vostre delizie. Una classica torta di mele, una soffice ciambella allo yogurt o dei favolosi cupcake monoporzione, scegliete voi in che modo “addolcire” l’incontro. Se volete essere in perfetto stile british allora fate spazio anche ad un vassoio (magari d’argento) in cui mettere focacce e tramezzini.

Servire il tè
Alle 17 in punto la prima goccia di tè scenderà nella prima tazza: chi c’è c’è e chi non c’è non c’è! Questo compito spetterà unicamente alla padrona di casa che cercherà, senza ombra di dubbio, di non versarne anche sull’impeccabile tovaglia appena messa.

te e biscotti

Se siete alla ricerca di ulteriori dritte (magari più dettagliate) per la preparazione del tè, eccovi ulteriori consigli:

La temperatura dell’acqua in genere varia in base al tipo di tè. Il tanto amato quanto odiato tè verde, ed anche quello bianco, dovranno essere preparati con una temperatura dell’acqua inferiore ai 70° a differenza del tè nero che invece necessita di una temperatura di circa 95°.

La teiera da scegliere è fatta unicamente di un materiale: la porcellana! Diffidate quindi da tutti gli altri materiali, d’altronde il tè è sempre stato servito nella porcellana.

-Il quantitativo giusto di tè in foglie è di un cucchiaino per tazza. Calcolate quante persone gusteranno il tè ed aggiungetene un cucchiaino in più extra sul totale che andrà per la teiera. Una volta sistemate le foglie all’interno dell’infusore (e trasferito quest’ultimo nella teiera) potrete aggiungere l’acqua bollente.

Anche i tempi d’infusione variano a seconda del tè ma in linea generale si potrà calcolare un tempo che oscilla tra i 3 ed i 5 minuti.

 

Ora che è tutto perfetto potrete sicuramente godere del vostro pomeriggio!