Aglio nero: proprietà, ricette e prezzo

Utilizzato da tantissimo tempo in Corea del Sud, Giappone e Thailandia, l’aglio nero è  stato introdotto prima a Taiwan, poi negli Stati Uniti e adesso in Europa.

Si produce semplicemente con la fermentazione dei bulbi freschi, facendoli sostate 30 giorni in ambienti con umidità e temperature controllate, in cui verranno cotti, e successivamente fatti ossidare per 45 giorni. E’ con la reazione al calore da parte di zuccheri ed amminoacidi che l’aglio si annerisce diventando anche più morbido.

 

Proprietà aglio nero

Le proprietà benefiche dell’aglio nero sono davvero tante.

Confrontandolo con l’aglio bianco crudo, possiamo dire che quello nero ha maggiori proteine e calcio, nonché il doppio del fosforo e degli antiossidanti, necessari a proteggere il cuore e a prevenire l’invecchiamento delle cellule. Secondo uno studio giapponese quest’aglio sarebbe anche in grado di ridurre le dimensioni dei tumori (su modello animale)! Ottime notizie anche per quanto riguarda la riduzione del colesterolo, l’affaticamento e il miglioramento della forza fisica. Niente male anche il gradevole retrogusto di liquirizia sul palato che scongiurerebbe il tipico cattivo odore del classico aglio. Tanti benefici e controindicazioni zero quindi.

 

Come utilizzare l’aglio nero in cucina

L’aglio nero è particolarmente apprezzato dagli chef per il suo sapore più dolce e la consistenza maggiormente tenera in confronto a quello bianco. C’è chi dice che il suo sapore ricordi quello della salsa di soia e chi invece l’aceto balsamico, ai più comunque riporta alla mente quello della liquirizia.

Particolarmente versatile, l’aglio nero è ideale per aromatizzare zuppe, risotti, pollo e pesce, ma può essere utilizzato nei soffritti, per una gustosa salsa, oppure per la preparazione d’invitanti bruschette. Il noto Ernst Knam sostiene che sia ottimo nell’abbinamento con cioccolato fondente all’80%, in Asia invece lo impiegano al posto del tamarindo per preparare speciali bevande.

Ottima è anche la sua conservazione, se riposto in un luogo fresco ed asciutto sarà possibile infatti mantenerlo per un anno circa.

Aglio nero dove comprarlo

Particolarmente diffuso nella cucina orientale, in Europa l’aglio nero è arrivato prima in Gran Bretagna e successivamente Spagna, dove ormai viene venduto normalmente in tutti i supermercati. In Italia non è molto facile da reperire ma con un po’ di fortuna lo si può acquistare in un negozio di alimenti naturali oppure on-line, facendolo arrivare direttamente a casa.

In fase di acquisto è preferibile scegliere unicamente le teste intere ed evitare assolutamente gli spicchi già pelati in barattolo, soggetti più facilmente al deterioramento.

Aglio nero prezzo

Occhio anche al prezzo, l’aglio nero ha un costo che varia dai 9 ai 15 euro per 80/100 grammi (circa 2-3 teste). E’ maggiormente questo il motivo che scoraggia gli acquirenti, anche se non bisogna perdere di vista che il suo utilizzo è completamente differente in confronto a quello del più comune aglio bianco. Un solo spicchio di aglio nero infatti è in grado di caratterizzare una pietanza preparata per 4 persone.