Ad ogni te il suo biscotto: le regole d’oro

Aspettare l’inverno non solo per rimettere il cappotto preferito ma anche per dedicare i pomeriggi al caldo abbraccio di te e biscotti. Un momento di dolcezza che fa bene all’organismo, grazie alle proprietà depurative della bevanda, e all’umore, grazie all’abbraccio di golosi biscottini. Ma attenzione, ogni te ha il suo biscotto ed è meglio abbinarli nel modo giusto per trarne i principali benefici.

Tutto sui te con i biscotti

Non solo Regno Unito e non solo 5 del pomeriggio. Una tazza di te con golosi biscotti è molto apprezzata anche in Italia, un perfetto momento di pausa nelle fredde giornate invernali. Perfetto anche alle 6 del pomeriggio o giù di lì. Come abbinare i biscotti da te giusti a ogni miscela? Proviamo a scoprirlo insieme.

Te verde caldo e biscotti al burro

Nell’immaginario collettivo i biscotti da te sono quelli al burro. Sì, proprio quelli nelle scatole di latta blu dove la nonna poi riponeva ago e filo. Un profumo inconfondibile, friabili, dolci, capaci di creare un effetto a catena che fa finire presto tutta la confezione. Qual è il te giusto da abbinare a questi biscotti. Una tazza fumante di te verde potrebbe essere la strada migliore. Il te verde è ricco di proprietà benefiche, tra le altre cose è un ottimo antiossidante, fa bene allo stomaco e previene la carie. Ha un gusto deciso che può anche non piacere, per questa ragione la dolcezza dei biscotti al burro, così avvolgenti e gustosi, si sposa in modo perfetto con questa miscela. Burro e te depurativo? E già perché il te verde favorisce anche la diuresi con tanti benefici in termini di linea. Diciamoci la verità sì: ogni tanto un peccato di gola è concesso, tanto più che il te deve essere condiviso, bevuto in compagnia e deve trasformarsi in un sinonimo di relax e divertimento. The e biscotti al burro per un pomeriggio perfetto.

Te e biscotti al cioccolato

Il te, poi, si arricchisce se condiviso con un piccolo piattino di biscotti al cioccolato. Quale miscele scegliere? Dipende dal cioccolato. Con il te matcha, protagonista di tante ricette dolci e appartenente alla famiglia dei te verdi, è perfetto il cioccolato bianco. Si aggiunge così dolcezza a dolcezza, senza contrasti tra i sapori e una perfetta armonia del gusto. Più in generale il cioccolato bianco si sposa bene con quasi tutti i te verde, provenienti da Giappone, India, Nepal e così via. Fa eccezione il te verde cinese che invece sembra duettare meglio con il cioccolato fondente o con un più ricco cioccolato alle nocciole. Amanti del cioccolato al latte? Provate dei biscotti con questo ingrediente abbinati ai te oolong, un gusto destinato a sorprendervi e – nel bene o nel male – è certo che non vi lascerà indifferenti. Anche in questo caso però ci sono elementi, come gli oolong ad alta ossidazione, che sembrano invece aprirsi alle potenzialità più elevate nell’incontro con il cioccolato alla nocciola. Con il cioccolate la latte sono da provare anche il te nero Assam e il tradizionalissimo English Breakfast. Cosa abbinare al te da meditazione per antonomasia? Il cioccolato fondente è perfetto con il puer. Entrambi, in più, sono perfetti con un goccio di rum (ingrediente segreto per favorire la meditazione). Meglio superare le percentuali di fndente vicino al 70 quando si è in presenza di Shu o puer cotti/neri. Per gli Sheng o puer crudi/verdi, invece, il 70 per cento è la soglia massima da prendere in considerazione.

Te e biscotti integrali

Il te è un alimento spesso presente anche nelle diete. Ma un peccato di gola è concesso? Certo ma meglio se integrale. In questo caso con i biscotti integrali meglio scegliere un classico English Breakfast o un Earl Gray con il suo tocco di gelsomino che rende speciale la colazione o la pausa merenda.