Frutta secca: come prepararla in casa

Ricca soprattutto di vitamine e fibre, da sempre la frutta è considerata benefica per tutto il nostro organismo.

Quando è fresca il più delle volte siamo soliti consumarla a fine pasto, oppure la impieghiamo nella preparazione di saporite marmellate, confetture e dolci.

Ma la frutta è buonissima e molto utile anche essiccata, perché conserva tutte le caratteristiche nutrizionali perdendo semplicemente acqua!

Con l’essiccazione è inoltre possibile conservare i cibi molto più a lungo, consumandoli all’occorrenza per decorare dolci e pietanze o farne anche uno sfizioso snack.

L’aspetto negativo della frutta disidratata però è il suo costo!

Venduta all’etto o in comode confezioni sigillate, purtroppo la frutta secca non è per niente economica ed è proprio per questo che moltissime persone scelgono di non acquistarla. Forse però non tutti sono a conoscenza del fatto che la si può produrre direttamente in casa ed in maniera semplicissima.

Frutta secca: come prepararla in casa

Se l’idea di preparare in casa la frutta secca vi piace, non vi resta che seguire i nostri consigli. Innanzitutto sarà opportuno scegliere dell’ottima frutta, pulirla, tagliarla e pretrattarla prima di passare all’essiccazione vera e propria.

Ecco in che modo:

 

Fase 1. Tagliare la frutta

Saper tagliare la frutta nel modo giusto è sicuramente molto importante per la fase successiva dell’essiccazione. I frutti più piccoli (ad esempio ciliegie e frutti di bosco) vanno immersi in acqua bollente giusto 60-90 secondi per rendere la buccia permeabile. Quelli di medie dimensioni invece (come prugne, albicocche o pesche) andranno tagliati in due mentre i frutti più grossi dovranno essere preparati in tante fette della stessa grandezza (nel caso di banane ed ananas).

 

Fase 2. Pretrattare la frutta

Prima di passare all’essiccazione vera e propria è necessario pretrattare la frutta per scongiurare ogni possibilità di contaminazioni. Anche questa fase non è affatto complicata, basterà infatti immergere il frutto in acqua bollente per 2 secondi e, per le larve d’insetto, passare l’alimento in forno a 180 °C per 15 minuti.

 

Fase 3. Essiccare la frutta

Per fortuna, per disidratare la frutta, esistono ben 3 modi: al sole, al forno o con l’essiccatore domestico.

 

-Al Sole

L’essicazione al sole è senza ombra di dubbio quella più naturale ma anche quella più lunga. Per sottoporre la frutta a questa procedura bisognerà essere certi che la temperatura esterna non sia superiore ai 30 °C e che non ci sia particolare umidità e vento. A questo punto le fettine potranno essere posizionate all’interno di un vassoio di acciaio inox, ben distanti tra loro, e riposte in un luogo in cui non ci sarà sole diretto e mai a contatto con il suolo. Per evitare che insetti e polvere vadano a depositarsi sui frutti, ricoprite il tutto con della garza traspirante ed aspettate 4 giorni, rigirando le fettine dall’altro lato al secondo giorno. Non dimenticatevi per nulla al mondo che durante le ore notturne il vassoio andrà spostato all’interno per evitare che con l’umidità si arresti il processo di essiccazione.

Consiglio:

E’ assolutamente fondamentale che il vassoio utilizzato non sia di altri materiali perché si perderebbe la costante temperatura alta che solo l’acciaio consentirà!

 

-Al Forno

Per utilizzare il forno ovviamente si dovrà impiegare una teglia adatta. Posizionando all’interno le fette sempre ben distanti tra loro, e riponendole in forno con lo sportello leggermente aperto, andrà impostata la temperatura a 60 °C per un tempo che va dalle 4 alle 12 ore. Come potrete immaginare, la durata delle ore varia soprattutto in base al frutto da disidratare ed allo spessore in cui sarete riusciti ad affettarlo.

 

-Essiccatore Domestico

Una validissima alternativa, sia all’esposizione solare che al forno, è quella dell’essiccatore domestico. Gli essiccatori domestici riducono nettamente i tempi dell’operazione ed allo stesso tempo anche i consumi energetici. Si utilizzano disponendo la frutta tagliata sui vari ripiani forati estraibili ed attivando il calore, regolabile, attraverso la resistenza. Grazie ad un ventola, l’aria calda girerà in maniera verticale oppure orizzontale, cominciando così il processo di essicazione. In base al tipo di elettrodomestico acquistato, e quindi alla sua potenza, i tempi per disidratare saranno diversi ma riportati comunque nel libretto delle indicazioni per l’utilizzo. Gli essiccatori domestici possono essere acquistati on-line o direttamente nei negozi di elettrodomestici, a partire da 35 euro.

OffertaBestseller No. 1
Melchioni Family | Essiccatore Elettrico BABELE, Essiccatore Alimentare Multiuso, 5 Ripiani Impilabili e Removibili, Potenza 250W, Temperatura Regolabile 40-70°C
  • Adatto per l'essicazione di vari alimenti come frutta, verdura, funghi
  • Termostato regolabile 35-70°
  • 5 vassoi removibili
  • Altezza 26cm e diametro 33cm
OffertaBestseller No. 2
Esperanza - Essiccatore elettrico per alimenti, 5 contenitori trasparenti
  • Esperanza EKD002 food dehydrator Black Transparent White 250 W
OffertaBestseller No. 3
YASHE GGJ-261B Essiccatore Alimentare con Display a LED, Controllo della Temperatura da 35 a 70°C e Timer da 72 Ore, 5 Vassoi Regolabili in Altezza, Essiccatore Frutta e Verdura, 240 Watt, Senza BPA
  • Flusso d'aria circolare a 360°: Potenziato da un ventilatore montato nella parte inferiore e da un elemento riscaldante, l'essiccatore alimentare YASHE garantisce un'asciugatura uniforme attraverso il flusso d'aria circolare a 360°. L'aggiustamento periodico delle posizioni dei vassoi favorisce un'asciugatura uniforme per risultati sempre deliziosi
  • Pannello di controllo digitale a LED: Il timer regolabile, che va da 0 a 72 ore, si spegne automaticamente al termine del processo. Il controllo della temperatura da 35°C a 70°C consente una disidratazione precisa su misura per vari alimenti, permettendo agli utenti di personalizzare il dolce e preservare i nutrienti. La finestra trasparente consente il monitoraggio in tempo reale del processo di disidratazione
  • Grande capacità e caratteristiche di sicurezza: Dotato di cinque compartimenti regolabili in altezza, l'essiccatore può ospitare alimenti di diverse dimensioni e spessori. La costruzione priva di BPA garantisce sicurezza e igiene, con ulteriori caratteristiche di sicurezza tra cui la protezione contro il surriscaldamento e l'arresto automatico per la tranquillità durante il funzionamento
  • Facile conservazione e pulizia: Il design compatto e impilabile con cinque vassoi privi di BPA riduce l'ingombro sul piano di lavoro e semplifica la conservazione, rendendolo una soluzione ideale per risparmiare spazio. I vassoi lavabili in lavastoviglie e le superfici in acciaio inossidabile facilitano la pulizia con un panno umido o una spugna
  • Design versatile e conveniente: Ideale per la preparazione di una varietà di snack fatti in casa tra cui chips di mele, patatine, jerky di manzo, erbe aromatiche e cibo per animali domestici, l'essiccatore alimentare YASHE offre versatilità e convenienza. Le sue dimensioni compatte facilitano la conservazione negli armadi quando non è in uso, garantendo che sia sempre accessibile per le tue esigenze di disidratazione
OffertaBestseller No. 4
Classe Italy | Essiccatore Alimentare, Consumi Bassi, 5 ANNI DI GARANZIA ITALIA, Senza BPA, Essiccatore per Frutta, Verdura, Carne, Pesce, Frutta secca, 500 W, 23 Litri, Acciaio
  • Temperatura regolabile - la temperatura è regolabile da 35-70℃; questo permette sia di conservare alimenti a crudo preservando vitamine ed enzimi, sia di poter essiccare in sicurezza carne e pesce a temperature alte, per evitare la proliferazione di batteri; ogni tipo di alimento richiede la corretta temperatura per avere una perfetta conservzione, grazie al nostro manuale di istruzioni con le temperature e al preciso sensore di temperatura interno, si potranno conservare a lungo gli alimenti senza conservanti aggiunti
  • Ventilazione verticale con tunnel: ventilazione verticale con foro passante centrale, crea un effetto tunnel rendendo più efficace l'essiccazione anche in condizione di carico estremo dei vassoi
  • Silenzioso, potente ed efficente: vivo dry v è un essiccatore molto silenzioso, che non disturberà nessuno durante i cicli di essiccazione; i consumi sono molto bassi, poichè la macchina è dotata di sensori che modulano la ventilazione ed il calore solo nei momenti necessari
  • Timer auto-spengimento: l'essiccatore orizzontale è dotato di un timer digitale che permette di regolare la durata dei cicli in modo molto accurato, con scatti di 30 minuti
  • 5 vassoi senza bpa: i vassoi sono realizzati in plastica adatta per il contatto con alimenti che non rilascia sostanze nocive e non contiene bpa
OffertaBestseller No. 5
L'essiccazione in cucina. 66 ricette. Consigli e tecniche per conservare e gustare l'essenza degli alimenti
  • Editore: Silvana
  • Autore: Aavv
  • Collana:
  • Formato: Libro in brossura
  • Anno: 2014

Fase 4. Conservare la frutta secca

Dopo aver disidratato la frutta non vi resterà che conservarla! Riponete quindi le varie fette all’interno di un barattolo di vetro sterilizzato ed a chiusura ermetica, spostandolo poi in un luogo fresco ma asciutto, lontano da luce e fonti di calore. Sappiate che ad una temperatura di 15 °C la frutta secca vi durerà anche fino ad un anno, a 26 °C invece riuscirete a mantenerla fino a 6 mesi.

Consiglio:

Qualora la frutta riposta in barattolo dovesse rilasciare dell’umidità, riprendetela e ripetete il processo di essiccazione.

[fbcommentssync]