Tiny food dall’oriente un trend piccolo piccolo

Torte, ciambelle, uova strapazzate, primi piatti di pasta, secondi di carne e l’immancabile sushi, il tiny food ha ormai preso il sopravvento.

E’ una passione (o tendenza) tutta giapponese che stupisce chiunque s’imbatta in una foto su Instagram e Facebook o, soprattutto, un video su YouTube. Il tiny food, o mini food, è l’arte di preparare delle vere e proprie ricette in miniatura utilizzando utensili e fuochi anch’essi minuscoli. In principio si trattava di “semplici” modellini in plastilina ma poi qualcuno avrà ben pensato di creare qualcosa di vero, rendendo commestibili tutte le preparazioni. Proprio così, tutti i cibi in miniatura possono essere tranquillamente mangiati senza che ci sia neppure il rischio di ingrassare!

tiny food

Piccole passioni gastronomiche

Forchette, coltelli, taglieri ma soprattutto cucine, tutto questo (e molto più ovviamente) può essere acquistato on-line su siti specializzati che vi faranno arrivare tutto comodamente a casa.

In piccoli pacchi naturalmente!

Anche se tutto può sembrarvi un gioco in realtà non lo è, e soltanto chi ci metterà molta attenzione e particolare passione potrà riuscire a maneggiare al meglio degli utensili grandi quanto un mignolino da tenere tra indice e pollice. Per gli ingredienti invece spesso serve anche la fantasia, ad esempio un comunissimo uovo potrebbe essere rimpiazzato da uno di quaglia, decisamente più piccolo e quindi funzionale.

tini food

Il finger food probabilmente è il cibo più ambito di queste preparazioni, un piccolo boccone di bontà da poter prendere direttamente con le mani, ops, con le dita! Via libera quindi a crocchette di riso fritte, ciambelle di pasta sfoglia e pasta brisée da tagliare con mini coppapasta e da spalmare con del cremoso formaggio.

Per i più tradizionali non può mancare invece la lasagna. Nel web è stato postato (da parte di un americano) un video in cui si possono vedere tutte le fasi della preparazione. Una cucina che non va oltre i 7 cm, sfoglie di lasagna assemblate con i suoi ingredienti… chi riuscirà a fermare l’acquolina con un solo boccone?

Se la lasagna non fa per voi potreste sempre optare per una carbonara. Cipolla e pancetta super mini da far soffriggere in padella prima di aggiungere gli spaghetti cotti in acqua bollente salata. Uovo (di quaglia appunto) e formaggio completano la ricca preparazione.

Nulla viene lasciato al caso con il tiny food, una volta che la ricetta sarà completata bisognerà impiattare come si deve e servire il tutto in un contesto arredato (piante da vaso, lampade da terra, ecc.) su di un tavolo con sedia, tovagliolo, bottiglia e bicchiere. Non manca proprio niente, d’altronde dopo tanta pazienza, perché perdersi per un bicchier d’acqua?

A chi è venuta una gran voglia di sfidare se stesso, ma soprattutto la propria pazienza, potrà ordinare tutto l’occorrente direttamente dal sito www.miniatureaaa.com (o da quello che troverete più idoneo ovviamente). Cucine super attrezzate, coltelli, taglieri e tanto altro, una volta entrati in questo mondo sarà davvero difficile restare solo a guardare!