5 buoni motivi ( +1) per mangiare il cioccolato e non avere più sensi di colpa ;)

Che siate adulti o bambini è impossibile che riusciate a resistere di fronte ad una barretta di cioccolato.   Adatto ai golosi, ma anche ai “salutisti” può rappresentare un dolce intermezzo o perché no, un dessert che concluda degnamente un pasto. Tanti sapori per diversi gusti, il cioccolato può essere assaporato nelle più diverse varianti. Che sia bianco, con le nocciole, al latte o fondente: una barretta di cioccolato è in grado di risollevare il corpo e l’umore. E’ quello privo o con poco latte a rappresentare il più “sano” ed in grado di apportare benefici notevoli al nostro corpo, ma anche le altre varianti possono essere consumate, in dosi non eccessive, in tutta tranquillità. Perciò anche i golosi possono tirare un sospiro di sollievo.

 

Il cioccolato può risollevare l’umore

 

E’ la serotonina a rappresentare una valida mano al nostro stato d’animo perché in grado di regolare il nostro umore. Una delle ragioni per consumare il cioccolato è proprio quella di “tirarsi su” in un periodo difficile. Il cioccolato è dunque un antidepressivo? La risposta è sì. Gli zuccheri presenti all’interno riescono, inoltre, ad attivare il cosiddetto ormone del buonumore. Perciò se anche voi tornate a casa dopo una lunga giornata di lavoro con il morale sotto alle scarpe, tenete a portata di mano una barretta del cioccolato preferito ed ecco che la vita vi sorriderà di nuovo.

 

Previene le malattie cardiovascolari

 

Una buona notizia per chi è abituato agli anatemi dei nutrizioni sulle malattie cardiache. Sembra incredibile che un “dolce” possa avere delle ripercussioni positive sullo stato di salute del nostro organo principale, ma è proprio così. Un processo di fermentazione della sostanza, produce un effetto antifiammatorio in grado di dare una mano alla circolazione. Dimenticate gli amari sensi di colpa dopo aver gustato un dolce! Il cioccolato fa bene anche al colesterolo.

cioccolato-fondente

 

Il cioccolato aumenta la quantità di ferro

 

Secondo i ricercatori il cioccolato conterrebbe una dose di ferro notevolmente superiore a tanti altri cibi indicati per combattere l’anemia. Anche in questo caso si tratta di una notizia che non potrà non far immensamente piacere per chi, per contrastare la carenza di ferro, è obbligato a mangiare spinaci, lenticchie ed addirittura il fegato d’oca!

 

Il cioccolato rende “giovani”

 

Essere felici e giovani. Tra i vantaggi del cioccolato c’è anche l’effetto antiossidante. E’ dimostrato, infatti, che contenga, in dosi davvero massicce, notevoli quantità di flavonoidi in grado di ossigenare la pelle, limitando i danni dell’età. Insomma un toccasana “antiage” in grado di nascondere i segni dell’età. Sia chiaro mangiare il cioccolato non ha lo stesso effetto del chirurgo estetico, ma può comunque aiutare.

 

Il cioccolato mantiene la pressione “bassa”

 

Si tratta di un effetto rilevato a seguito di studi recenti. Secondo un team di studiosi, infatti, un gruppo di indigeni del Centro America riusciva a regolare la pressione grazie al consumo di tre tazze di cacao al giorno. Insomma il cioccolato mantiene alto l’umore e bassa la pressione.

 

Una serie di effetti davvero straordinari difficilmente riscontrabili, tutti insieme, in un unico alimento. Un toccasana dunque per il nostro equilibrio mentale e fisico. Perciò il consiglio è di consumarlo con regolarità nelle più svariate fasi della giornata. Stare bene con la mente significa avere maggiori possibilità di un’ottima salute.