I dieci cibi per un’abbronzatura perfetta

L’estate sta arrivando. I caldi raggi del sole illuminano le nostre teste ancora impegnate nelle comuni attività lavorative. L’arrivo del caldo coincide, molto spesso, con un desiderio sempre più comune: la tintarella. Mettere piede sulle assolate spiagge di luglio con un imbarazzante colorito bianco non piace a nessuno; quindi armiamoci di crema e andiamo a prendere il sole!

 

Che sia una lieve doratura o una colorazione più marcata, l’abbronzatura deve essere accompagnata da una corretta dieta. Abbronzarsi molto, ma sopratutto abbronzarsi bene è possibile attraverso una serie di cibi ricchi di beta carotenoidi. Se a tutto ciò aggiungiamo il fatto che la maggior parte di questi alimenti sono sani e sopratutto magri, cosa aspettiamo a farne scorpacciate?

 

La natura, ancora una volta, può venirci incontro con alimenti semplici da preparare e gustosi. Ma è la protezione il primo aspetto a cui porre attenzione: spalmarsi particolari prodotti sul corpo e sul viso mentre il sole implacabile colpisce la nostra epidermide ancora pallida potrebbe non essere del tutto sufficiente.

 

Svegliarsi dopo qualche ora di sole, magari con le cuffie nelle orecchie, e ritrovarsi un colorito rossastro, ben lontano da quello desiderato, e sopratutto un forte bruciore è davvero semplice ai principi dell’estate. Una buona protezione ai raggi del sole è quindi l’ideale per chi ha fretta di mostrare un suggestivo colorito scuro, senza passare per la dolorosa fase della “scottatura”. Un vero e proprio incubo degno di fantozziana memoria che vogliamo a tutti i costi evitare. Perciò se vogliamo prendere il sole e non scottarci proteggiamoci con i prodotti preposti, ma sopratutto prendiamo il sole con parsimonia!

 

Ritornando alla dieta corretta è bene annotarci una serie di alimenti che possono esserci d’aiuto nei caldi mesi estivi. Un bel foglietto sul frigorifero nel quale indicare i cibi da consumare per essere abbronzati e protetti.

 

Le carote

carote-2

I beta carotenoidi sono presenti, in gran quantità, nelle carote. Il tubero ha delle qualità davvero imbattibili per la tintarella. Si tratta di una sostanza che più di tutte aiuta ad avere una suggestiva abbronzatura.

 

Il radicchio

radicchio

Ma se le carote rappresentano un alimento marginale, provate ad aggiungerle in un’insalata con il radicchio. Proprio questo alimento che può garantire un sufficiente apporto di beta carotene e di vitamina A. Si sa, il radicchio rappresenta una verdura tipicamente invernale, ma nei supermercati può essere trovata, ormai, tutto l’anno. Dopo una sana insalata perché non consumare una buona dose di frutta?

 

L’albicocca

albicocche

L’albicocca è uno degli alimenti che aiuta maggiormente ad abbronzarsi, sempre per la massiccia presenza di beta carotene, sostanza contenuta sopratutto nella frutta di colore arancione.

 

Il melone

melone

E proprio del medesimo colore è il melone. Si tratta di un frutto che contiene carotenoidi come pochi. Un frutto fresco che ben si accompagna al caldo dei mesi estivi magari accompagnandolo in una sana macedonia con i frutti rossi, anch’essi utili per la tintarella. Cosa potremmo mettere ancora nella macedonia?

 

La pesca

 pesche

Una pesca, ad esempio. Si tratta di un frutto molto ricco di vitamina C e quindi con notevoli proprietà antiossidanti capace di prevenire l’invecchiamento della pelle ed aiutare l’abbronzatura.

 

Le ciliegie

ciliegie

Ricca di beta carotene, ma non di colore arancione: è la ciliegia, uno dei frutti più squisiti in assoluto e con una quantità di carotenoidi di gran lunga superiore agli altri frutti rossi, ma che possono comunque accompagnarla in una ricca e succulenta macedonia come le fragole, i mirtilli e i lamponi. Lasciamo il campo della frutta per ritornare alla sezione, senza dubbio meno gustosa, della verdura.

 

Il sedano

sedano

Utilizzato come condimento, a dire il vero non sempre gradito, il sedano contiene una quantità di carotenoidi pari al melone giallo. E’ molto indicato per realizzare dei centrifugati da applicare sul viso.

 

I peperoni

peperoni

Abbronzarsi in maniera sana è possibile grazie alle sostanze antiossidanti presenti, in grandi quantità, nei peperoni. Un alimento con notevoli proprietà antinfiammatorie senza dubbio importanti per chi si espone ai raggi del sole.

 

I pomodori

pomodori

In un’alimentazione tipicamente estiva non potevano mancare i pomodori. Un elemento fondante per la dieta mediterranea e indispensabile per essere sufficientemente abbronzati e protetti.

 

La lattuga

lattuga

La vitamina A è presente in abbondanza nella lattuga e nella cicoria. Verdure rinfrescanti ed indicate in un’alimentazione estiva, rappresentano un aiuto all’abbronzatura grazie a significative dosi di selenio presenti anche nelle patate.