Osvego Gentilini: il famoso biscotto è diventato il gelato dell’estate 2019

La combinazione di biscotti e gelato rappresenta da sempre una combinazione vincente presente naturalmente nella memoria gastronomica di ogni ragazzo, bambino o adulto. Il mercato dunque, sempre attento a soddisfare al meglio anche i palati più esigenti, lo sa bene ed è per questo che ogni anno in vista dell’estate, nascono nuove gustose e freschissime prelibatezze pensate per i più golosi. Proprio per questo motivo, l’antico biscottificio romano Gentilini, attivo dal 1890, ha deciso quest’anno di sfidare quelli che sono i colossi del settore, lanciando Osvego in collaborazione con Algida. Arriva dunque il nuovissimo biscotto gelato che richiama il noto e amatissimo prodotto secco, punta di diamante del brand. Una vera garanzia, ne siamo certi!

Gentilini biscotti: caratteristiche e storia di Osvego

Biscotti Gentilini, così come le famosissime fette biscottate Gentilini sono tra i prodotti più apprezzati del marchio. Osvego in particolare è un biscotto secco a base di malto e miele che vanta una tradizione centenaria e una ricetta esclusiva e ormai consolidata. Molto originale anche la sua storia, che senza dubbio merita di essere raccontata.

Osvego non è altro che la trasposizione tutta italiana del termine Oswego con cui viene definito un caratteristico biscotto secco di origine britannica. Oswego tuttavia è la contea dello Stato di New York nella quale da secoli cresce spontaneamente la Monarda Dydima, una particolare specie botanica grazie alla quale gli indiani nativi, per secoli hanno ricavato un delizioso infuso dal caratteristico sapore simile alla menta.

Furono proprio gli stessi nativi, intorno alla fine del ‘700 a illustrare le proprietà di tale pianta officinale ai coloni che da subito rimasero piacevolmente colpiti dal sapore della bevanda così come dalle meravigliose infiorescenze rosso scarlatto, tanto da portarle in dono ad amici e parenti, esportandola così anche in Inghilterra.

Gli inglesi idearono quindi la ricetta del biscotto “Oswego” per accompagnare il sostituto del classico tè nero “oswego tea” e verso i primi del’900, fu Pietro Gentilini a perfezionare la ricetta rendendola ancora più piacevole e adatta al consumatore italiano e chiamando tale biscotto secco “Osvego” per differenziarlo dai similari.

Oggi, esattamente come allora Osvego compare tra i biscotti più apprezzati di sempre. Leggero, friabile e croccante, vanta un’antica ricetta dove ad essere protagonisti sono ingredienti semplici e golosi: farina di frumento, burro, latte e miele, gli stessi che oggi vanno a comporre l’originale biscotto secco accompagnato da un gustoso gelato.

Osvego biscotto gelato Gentilini

In occasione della prossima estate 2019 l’azienda capitolina Gentilini, in collaborazione con Algida, e quindi con Unilever lancia quindi Osvego Biscotto gelato, una delizia che riunisce il dolcissimo e apprezzato biscotto secco, alla cremosità di un morbido gelato alla panna: un connubio perfetto in grado di far letteralmente vibrare le papille gustative, richiamando l’attenzione dei palati più golosi.

La notizia diffusa dalla stessa Gentilini, sui social aziendali di riferimento, ha da subito suscitato un gran numero di consensi grazie anche all’utilizzo di un’immagine straordinariamente accattivante che mostra il prodotto esaltandone in pieno tutte le caratteristiche. L’azienda ha lasciato poi intendere che in futuro, non mancheranno anche nuove gustose farciture pronte a imporsi sul mercato e a deliziare i palati di grandi e piccini, il tutto in modo tale da assecondare ogni genere di preferenza.

Dove acquistare Osvego biscotto gelato Gentilini

Gentilini ha lasciato intendere che il lancio del nuovo biscotto gelato avverrà a breve e in maniera capillare a partire dai migliori supermercati distribuiti sul territorio nazionale. Priorità dunque alla grande distribuzione, prevedendo in futuro la distribuzione anche nei bar. Non ci resta che attenderne l’esordio per poter finalmente gustare uno tra i biscotti gelato che ha suscitato le più alte aspettative negli ultimi tempi.