Latte e miele: benefici e proprietà per tosse e raffreddore dal sapore goloso

La fine dell’estate, i primi freddi, il cambio di temperatura quasi repentino, sono tutti fattori che molto spesso contribuiscono al ritorno dei fastidiosi sintomi dell’influenza, della tosse e del raffreddore. E sono proprio i cari e vecchi rimedi della nonna a venirci incontro in questi momenti: latte e miele, infatti, sono le migliori armi segrete contro tosse e raffreddore. Un toccasana naturale dato dalla ricchezza di benefici e delle proprietà nutritive del miele e del latte, alleati di cui fare scorta per affrontare i mesi invernali con una marcia in più.

Latte e miele benefici per un dolce sollievo

La stagione autunnale molto spesso può tradursi in tosse, raffreddore e stati influenzali. È possibile contrastarne questi sintomi in modo del tutto naturale. Vi proponiamo una bevanda di latte caldo e miele: un dolce sollievo sia per i grandi che per i più piccoli. Un bicchiere di latte con miele calma le infiammazioni e, in pochi minuti si ha a disposizione un rimedio naturale a laringiti, raffreddori, tonsilliti e tosse, sia di natura grassa che magra. E, aspetto da non sottovalutare, sicuramente non solleva le solite proteste dei bambini proprio perché, a differenza di molti farmaci, è un rimedio molto più dolce e gustoso.

latte e miele

Benefici latte e miele per raffreddore, tosse e mal di gola

I benefici del miele sono davvero numerosi: ricco di enzimi, aminoacidi, antiossidanti, vitamine e minerali, il miele fa bene non solo per contrastare i primi fastidi influenzali. Un cucchiaino di questo prodotto naturale ha proprietà energizzanti, aiuta a tenere sotto controllo i livelli di glicemia e ha un livello di tolleranza ben più elevato di saccarosio e glucosio. I valori nutrizionali del miele sono una sorpresa continua. Basti solo pensare che, contrariamente a quanto comunemente si crede, questo prodotto ha un valore calorico inferiore allo zucchero pur avendo un potere dolcificante superiore, tanto da essere utilizzato in molte diete proprio come sostituto dello stesso zucchero.

Latte caldo e miele: come preparalo

Per preparare una tazza di latte e miele bisogna prima di tutto riscaldare il latte (intero o parzialmente scremato, a seconda di quello che più corrisponde ai propri gusti) senza portarlo ad ebollizione. Versare poi in una tazza e sciogliere un cucchiaino di miele nel latte caldo. Bere la bevanda ancora calda. Sarà proprio questa caratteristica della temperatura e la dolcezza dello zucchero contenuto nel miele ad agire come rimedio calmante e lenitivo.

Quanti cucchiaini di miele nel latte?

La preparazione di questo gustoso rimedio fai da te contro tosse e raffreddore è davvero semplice, ma bisogna prestare attenzione alle dosi che vengono utilizzate. Un cucchiaino di miele in una tazza di latte da 200 ml di latte è più che sufficiente per mettere in atto tutto il potere decongestionante di questo prezioso nettare. Non va sottovalutato, infatti, il fatto che anche il latte ha la sua bella dose di calorie. Una tazza di latte vaccino parzialmente scremato da 200 ml, ad esempio, ha un apporto calorico di circa 86 calorie, con in più una importante dose di zuccheri, carboidrati e grassi.

Le calorie del miele: quante calorie ha una tazza di latte e miele?

Il miele, invece, pur offrendo un’ampia varietà di tipologie, dettata dalla diversa provenienza del polline e capace di tradursi in una diversa composizione, mantiene in tutte le sue declinazioni le stesse calorie. Ogni 100 grammi di miele, infatti, che si tratti di acacia, millefiori o melata, contengono circa 300/310 calorie. Se alle calorie del miele aggiungiamo anche quelle del latte, allora vediamo si tratta di una bevanda molto calorica e non di certo leggera. Ma volete mettere la sensazione di benessere che si prova quando si assapora questa bevanda?

latte e miele

Quale miele scegliere per il latte?

Ma tra tanta varietà come orientarsi nella scelta? Proviamo a tracciare qualche linea guida scegliendo tra le varie tipologie di miele disponibili sul mercato: sì al miele artigianale, scelto magari tra la produzione di un apicoltore locale; sì al miele uni-floreale, che vanta sempre una qualità migliore rispetto al millefiori; sì al miele biologico.

E per gli intolleranti? Ecco le controindicazioni

Il latte vaccino non è per tutti, non solo per una questione di gusti. Sia che si soffra di intolleranza al lattosio o che si adotti uno stile alimentare alternativo, sorseggiare una tazza di latte e miele può diventare davvero complicato. Per fortuna, sostituire il latte vaccino oggi è davvero molto semplice. La scelta è ampia e va dal latte di soia a quello privo di lattosio, dal latte di cocco a quello di mandorle, senza dimenticare quello di riso. Una scelta in linea con le esigenze alimentari di chi segue una dieta senza lattosio.

Oltre ad una questione di intolleranza, è bene ricordare che il miele oltre ad avere delle proprietà benefiche, è comunque molto ricco di zucchero e quindi la controindicazione principale è quella che il suo consumo deve essere molto limitato a pochi cucchiaini. Questa particolare attenzione è fondamentale per i soggetti con diabete, con malattie cardiache, problemi al fegato o in sovrappeso e che seguono un corretto regime alimentare. Inoltre ricordiamo che il miele non è assolutamente adatto ai bambini più piccoli di 12 mesi che non possono assumerlo a causa di rischio di botulismo infantile.

late-e-miele-contro-la-tosse

Latte e miele, non solo per tosse e raffreddore

Una tazza di latte e miele caldo si propone come una bevanda caratterizzata da un carico glicemico importante e va assunta con moderazione. Meglio, in ogni caso, dopo cena o dopo pranzo, per compensare sul piano delle proteine. In molti casi, però, proprio il suo concentrato di calorie e gusto ne fa una merenda perfetta, da consumare nel corso di un pomeriggio autunnale per scaldarsi un po’. Non solo un rimedio naturale ai malanni di stagione, quindi, un mix di perfetti calmanti per la tosse, ma anche un piccolo break ricco di gusto ed elementi nutritivi. Inoltre, una tazza di latte tiepido con un cucchino di miele è una tisana perfetta da consumare prima del sonno o anche per combattere la stitichezza.

Latte e miele prima di dormire

Una bella e buona tazza di latte e miele aiuta, infatti, a distendere mente e organismo, fornendo un contributo importante per chi soffre di insonnia e ha bisogno di chiudere la propria giornata con un po’ di dolcezza. Una coccola dolce prima del sonno, capace di conciliare l’arrivo dei sogni più belli.

Latte caldo e miele per stitichezza

Il latte caldo con il miele è una bevanda ideale anche per contrastare la stitichezza grazie alle proprietà prebiotiche del miele. Il miele infatti, aiuta l’intestino e tutto il sistema digerente a funzionare correttamente grazie alla presenza dei prebiotici bifidobatteri che contrastano situazioni spiacevoli di stitichezza o gonfiore addominale.