Marco Bianchi lo chef-scienziato ed il suo successo

“Cucinare è un vero atto d’amore: per noi stessi e per coloro a cui vogliamo bene! Colorare i piatti con gusto e salute fa parte dei miei obiettivi quotidiani.” Marco Bianchi.

Definito chef-scienziato, Marco Bianchi è seguitissimo sui suoi canali social dove si contano oltre 350 mila followers di Facebook e 126 mila di Instagram. E’ nato il 22 settembre del 1978 a Milano, dove si è diplomato come Tecnico di Ricerca Biochimica all’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri e dove, dopo qualche anno, ha iniziato a lavorare all’Istituto FIRC di Oncologia Molecolare. Sarà proprio qui che inizierà a seguire numerosi seminari basati sull’importanza di una corretta alimentazione.

Se chiedete a Marco Bianchi quale sia stato l’incontro più importante della sua vita professionale vi risponderà sempre e solo in un unico modo: Umberto Veronesi.

Nel 2008 infatti avrà modo di conoscere Veronesi e la sua Fondazione, con la quale ormai da anni collabora come divulgatore scientifico, e di lì a poco si lancerà nel mondo della cucina unendola ovviamente al magnifico mondo della scienza.

Marco Bianchi ricette

Le ricette di Marco Bianchi nascono da una costante ricerca di nuovi ingredienti e sperimentazioni. Tutte le preparazioni non possono che essere sane, ovviamente, ma allo stesso tempo anche molto gustose.

Se curiosassimo nella sua cucina troveremmo sicuramente cibi ricchi di fibre, ferro e proteine vegetali, con una prevalenza di pasta e prodotti integrali ma anche di formaggi senza lattosio. Una possibile ricetta in preparazione potrebbe essere quella della pasta integrale con verdure grigliate e frutta secca, così come quella di gustosi burger di riso accompagnati da invitanti sfoglie di patate al forno, una maionese senza uova oppure una torta all’avena, sana e golosa allo stesso tempo perché a base di un importantissimo cereale. Nei periodi più caldi non mancherebbero sicuramente i gelati ed i sorbetti, fatti estraendo il succo della frutta e delle verdure.

Marco Bianchi libri

Per chi non lo sapesse, oltre ad essere chef-scienziato è anche uno scrittore. Attraverso i suoi libri (14 per essere precisi) porta sempre avanti il suo obiettivo principale, ovvero quello di sensibilizzare le persone verso una buona e sana alimentazione.

Più che di libri si tratta quindi di vere e proprie guide in cui trovare le migliori ricette della tradizione italiana reinterpretate in maniera più sana ma sempre gustosa, come cucinare al meglio gli alimenti, ricette ed esercizi per rimettersi in forma e persino le preparazioni utili durante gravidanza, allattamento e svezzamento sia per la mamma che per il proprio figlio.

Marco Bianchi tv

Probabilmente molti di voi avranno avuto modo di conoscerlo attraverso la televisione.

Su FoxLife ha condotto i docu-reality: “In linea con Marco Bianchi”, “Tesoro, salviamo i ragazzi!” che punta al recupero di un’alimentazione corretta ed uno stile di vita sano da parte dei bambini in sovrappeso, “Aiuto, stiamo ingrassando!” che è stato il primo format italiano indirizzato alla rieducazione alimentare degli adulti in sovrappeso. E’ stato inoltre diverse volte ospite de La prova del cuoco, Geo & Geo e Detto Fatto, tre programmi Rai molto amati da pubblico.

Marco Bianchi progetti

Per poter divulgare al meglio il messaggio di un’alimentazione sana, lo chef gira tutta l’Italia sostenendo più campagne di sensibilizzazione.

Tra queste c’è “Io mi muovo”, lanciata sui canali social e mirata a combattere la sedentarietà quotidiana di tantissime persone, e “Tiriamole fuori”, quella sulla prevenzione del tumore al testicolo. Più recente è invece la novità estiva con Autogrill ed Orogel, pensata per chi nel periodo estivo è in viaggio e deve fermarsi lungo il percorso per un pasto. Al posto dei soliti panini infatti sarà possibile scegliere un buon piatto vegetariano di casarecce integrali con melanzane grigliate, pomodorini semidry, il formaggio greco feta, capperi e origano, oppure le mafaldine integrali con polpettine di ortaggi e legumi, soia edamame, pomodorini semidry e mandorle per i vegani. Entrambi i piatti, assolutamente estivi, sono messi a disposizione sono fino alla metà di settembre nei Ciao di tutto lo Stivale.

Ora che avete scoperto cosa fa nella sua vita professionale il giovane chef potrete dirlo anche voi. “Marco Bianchi bello e buono”.