L’app guida Michelin ha vinto: venite a leggere di che si tratta

Di solito è dall’altra parte della cattedra, ad assegnare premi e menzioni, ma questa volta la guida Michelin si trova nei panni dell’esaminato e, grazie alla sua versione digitale, riceve un prestigioso riconoscimento: nel corso degli ultimi Webby Awards, i premi per l’eccellenza su Internet, l’app Guida Michelin 2021 ha infatti ottenuto una menzione honoree da parte della giuria.

L’app Michelin premiata ai Webby Awards 2021

L’applicazione digitale Guida Michelin, disponibile gratuitamente per tutti i dispositivi iOS e Android e sviluppata congiuntamente dai team di Michelin e di Tablet Hotels, ha vinto il riconoscimento “Webby Honoree” nella categoria “App e software” all’International Academy of Digital Arts & Sciences, giunto ormai alla venticinquesima edizione.

Organizzati dalla International Academy of Digital Arts and Sciences (IADAS), i famosi Webby Awards valutano l’eccellenza su Internet, includendo ad esempio siti web desktop e mobile, advertising interattivo, film e video online. A comporre la giuria che ha assegnato la menzione d’onore al progetto di Michelin ci sono esperti della comunicazione e dell’intrattenimento di fama mondiale, tra cui Mitchell Baker (Presidente e CEO di Mozilla Corporation), Paola Antonelli (Senior Curator del MOMA), ma anche Richard Ting (Senior Director del Product Design di Twitter) e i fondatori di Verzuz, Swizz Beatz e Timbaland.

All’edizione 2021 dei Webby Awards sono stati candidati oltre 13.500 progetti, e quindi l’app Guida Michelin fa parte della ristrettissima schiera (inferiore al 20%) di vincitori in una delle varie categorie.

Come funziona l’app Guida Michelin

La nuova app della Guida Michelin si presenta come una sorta di mix tra una piattaforma informativa, uno strumento pratico e un social network, mettendo a disposizione di amanti del cibo e viaggiatori opportunità uniche per programmare e gestire un’esperienza turistica.

Sviluppata dai team di Michelin e Tablet, mette insieme il meglio dell’expertise dei due gruppi, focalizzati rispettivamente sulla ristorazione e sull’accoglienza alberghiera: nell’applicazione quindi si possono scoprire non solo oltre 15mila ristoranti (tra stellati, Bib Gourmand e segnalazioni della Guida Rossa), ma anche circa 6mila tra i migliori hotel ed esperienze alberghiere, tutti selezionati e suddivisi in modo da coprire più di 30 destinazioni nelle Americhe, in Europa e in Asia.

I punti di forza dell’app Guida Michelin

L’esperienza digitale, inoltre, prevede anche varie funzioni per gli utenti, come la prenotazione diretta o la creazione di playlist personalizzare da condividere con amici, familiari e colleghi, applicando funzionalità di certo non nuove (come gli elenchi o i mi piace) a un contesto originale.

Scaricando l’app e creando un profilo, quindi, è possibile entrare in contatto anche con tutti gli altri lettori della Guida Michelin, una community appassionata e fedele che è alla base del successo stesso della Rossa, che non si limita a fornire solo una valutazione da considerare quando si sceglie un ristorante o hotel. Oggi, grazie al digitale, è possibile creare elenchi personalizzati in base alle selezioni, condividerli con amici, familiari e colleghi e forse anche consigliare i loro preferiti in futuro, realizzando una conversazione che rafforza il coinvolgimento e incoraggia il “passaparola” tra gli utenti.

Rafforzare il senso di appartenenza a una community

Secondo Michael Davis, Chief Product Officer di Michelin Food & Travel, “con questa app gli amanti del cibo possono esplorare le migliori esperienze alberghiere del mondo e prenotare senza mediazioni; per gli amanti degli hotel, altrettanto facile è la possibilità di abbinare i propri viaggi a un’esperienza gastronomica citata nella Guida Michelin”. Ma non solo: il progetto vuole rafforzare l’idea di appartenenza e comunità, facendo “emergere la community di persone appassionate e fedeli, il pubblico per cui abbiamo creato questo strumento”.

Il grande vantaggio della versione digitale della Guida Michelin è proprio l’unione tra il top della ristorazione mondiale e le migliori esperienze alberghiere, con possibilità di leggere informazioni, ottenere indicazioni stradali o prenotare all’interno della stessa interfaccia. Tutti i dati vengono aggiornati in tempo reale per fornire agli utenti la migliore esperienza possibile, aspetto cruciale in un periodo così travagliato per questi settori.

La collaborazione con Tablet

Come accennato, la selezione delle destinazioni è affidata non solo ai critici della Guida Michelin, ma anche agli esperti di Tablet Hotels in tutto il mondo, che hanno scovato posti ed esperienze incredibili da vivere.

E proprio Tablet Hotels – azienda fondata nel 1999 e per due decenni curatore originale di guide agli hotel di lusso & boutique, poi conglobata nella stessa Michelin – ha fornito il punto di partenza per l’app premiata ai Webby Awards, perché la Guida Michelin 2021 digitale adatta le caratteristiche e il design della precedente app Tablet Hotels.

Questo ha consentito di introdurre rapidamente funzionalità complesse, come la prenotazione diretta dell’hotel, al vasto e appassionato pubblico della Guida Rossa, pur nella consapevolezza che – al netto delle feature simili – le due app hanno posizionamento e pubblico di destinazione differenti (motivo per cui continuano a essere entrambe attive). Nell’ottica di Michelin, comunque, questa suddivisione permette di raggiungere un mercato globale più ampio di viaggiatori e amanti del cibo, e il team Tablet è in possesso delle competenze e tecnologie necessarie per mantenere entrambi i prodotti in modo efficace.