Cosa mangiare in Argentina: ecco i piatti tipici locali da assaggiare

La cucina argentina prevede un ampio utilizzo di carne e farina di frumento. Tuttavia, complici i grandi flussi migratori nel Paese, nel corso degli anni ha subito molteplici influenze, sia da parte della cucina italiana che di quella spagnola. Di fatto risulta molto somigliante alla cucina mediterranea fatta eccezione per lo smodato e quasi eccessivo consumo di carne rossa prevalentemente bovina. Cosa mangiare in Argentina? L’alimentazione adottata nel Paese è piuttosto varia e non è difficile assaporare pietanze gustose e tutto sommato delicate, in grado di deliziare anche i palati più esigenti.

Cucina argentina: ecco i piatti tipici

Generalmente la cucina argentina non prevede l’utilizzo di carne equina, poiché il cavallo viene reputato un animale da compagnia. Gli argentini tuttavia sono soliti abbinare la pizza argentina con la fainá, la nostrana farinata o cecina a base di farina di ceci. Molti degli alimenti che ne fanno parte traggono origine dalla cucina italiana e spagnola benché le ricette vengano sovente rielaborate o reinventate: notevole influenza è data anche dalla cucina francese, non a caso alcune ricette argentine inventate nel XX° Secolo presentano nomi francesizzati.

Gli argentini amano molto il cibo e proprio per questo motivo, tutti gli eventi conviviali sono caratterizzati da un pasto condiviso attraverso il quale possono cementarsi amicizie attraverso uno spirito di familiarità e integrazione. Il pasto più importante della settimana è senza dubbio il pranzo domenicale, chiamato tradizionalmente della famiglia unita, in cui le portate principali sono sovente rappresentati dall’arrosto o dalla pasta.

Ricordiamo poi che l’Argentina è in assoluto uno tra i più importanti produttori di carne a livello mondiale, specialmente bovina, e di altri generi alimentari quali grano, mais, latte e fagioli. Gli argentini apprezzano particolarmente proprio la carne tanto che il consumo medio annuale di carne bovina, di agnello e capretto e di circa 93,7 kg pro capite.

La cucina argentina propone inoltre un ampio utilizzo di spezie, sia importate dall’ Europa mediterranea che di origine asiatica: qualche esempio? coriandolo, pepe, cannella e noce moscata, abbinate alla paprica e ad alcuni elementi tipicamente indoamericani quali i peperoncini di Cayenna, pimentón, ají o morrón rosso, verde o giallo, quitucho e  ancora il locoto, chiamato anche cumbarí. In particolare le ultime due qualità menzionate risultano piuttosto piccanti al gusto e in grado di conferire corpo ad ogni genere di pietanza che ne contempli l’uso.

Nonostante questo la cucina argentina appare senza dubbio tra le cucine extracomunitarie dai gusti maggiormente europei poiché i sapori piccanti, sono tradizionalmente più vicini ai sapori dell’Europa Mediterranea e centrale piuttosto che ai paesi dell’America Latina. In Argentina quindi i sapori sono gustosi, spesso decisi e contaminati da molteplici influenze: questo da vita a pietanze ricche di sapore e tra le più varie, ma pronte ad assecondare ogni genere di palato. Quali sono dunque i piatti principali che possiamo gustare in Argentina? Ecco una panoramica dei piatti più apprezzati e consumati sia dai locali che dai turisti provenienti da ogni parte del mondo e che decidono di visitare il Paese.

Parriglia mixta

La parrilla argentina non è solo una semplice pietanza ma un vero e proprio rituale: si tratta di una classica grigliata di carne mista a base di asado,maiale, capretto e agnello dai tagli differenziati. Viene solitamente cucinato el bife, ovvero l’equivalente della nostra “Fiorentina”, così come la tira de asado, le nostre costine e ancora el lomito, il filetto con pimienta verde, el matambre relleno, ovvero la pancia del bovino. Immancabile el chorizo, ovvero le salsicce di maiale, la la chuleta o cotoletta di maiale e la pata de cerdo, lo stinco. La parrilla rappresenta tra i principali piatti più apprezzati dagli argentini e non, che ancora una volta dimostrano un amore sviscerato per ogni genere di carne.

Empanadas

Le empanadas sono particolari fagottini di pasta ripieni di verdure e/o carne, dalla caratteristica forma a mezzaluna e una lunghezza di circa 12-15 cm. Possono essere fritte o cotte in forno e in questo caso vengono spennellate con uovo sbattuto per lucidarle, prima della cottura. Preparate con la farina di mais, presentano un ripieno solitamente a base di carne di manzo tritata, cipolla e altri ingredienti tipici quali olive e uova sode,spesso condite con spezie. Rappresentano il connubio perfetto se consumate insieme al tipico asado argentino.

Bife de Lomo

Il bife de lomo tra i tagli più pregiati del bovino. Si tratta infatti del filetto di manzo, spesso da 3 a 4 cm, tra i più teneri tagli a disposizione, tuttavia sovente ritenuto meno gustoso rispetto ovviamente a tagli più grassi e consistenti. Nonostante questo risulta sempre particolarmente apprezzato, specie se consumato al sangue e accompagnato da contorni di verdure.

Asado

L’asado non è altro che l’arrosto tipico argentino, realizzato con carne cotta alla brace. Per tale preparazione viene sovente utilizzato il taglio reale da brodo, che una volta cotto alla griglia risulta estremamente saporito. Appartengono all’asado anche le interiora, dette entrañas o achuras, le salsicce chiamate chorizos quelle al sangue dette morcillasTale pietanza richiede una cottura lenta che può durare anche alcune ore per risultare più tenero e viene infine condito con una particolare salsa a base di prezzemolo, origano, aglio, pimento, olio, aceto e sale detta chimichurri.

Churrasco

Anche il churrasco è una grigliata mista di vari tipi di carne, solo che a differenza della parrilla comprende carne di pollo, manzo, maiale e pecora che viene tagliata a pezzettoni grossolani marinati e poi cotti alla griglia. Il particolare e caratteristico sapore misto tra la classica grigliata di carne e il leggero sentore affumicato è dato dalla cottura particolarmente alta rispetto alla brace: la carne infatti viene cotta lentamente a circa 50cm dalla stessa.

Pizza

La pizza è tra gli alimenti più apprezzati dagli argentini sebbene non abbia nulla a che vedere rispetto alla “sorella italiana”. Sebbene la pasta di base sia la medesima, a fare la differenza sono i condimenti, sempre molto abbondanti e tra i più svariati: dalla carne alle verdure per intenderci, sempre condite da spezie. La salsa di pomodoro? Praticamente non si percepisce poiché tende ad essere coperta dagli altri elementi sebbene venga spesso condita con aglio particolarmente abbondante.

Fugazza

La fugazza è argentina deriva dalla classica focaccia, complice la significativa influenza italiana sulla cucina locale. Tuttavia la sua preparazione si discosta notevolmente da quella tradizionale: si tratta infatti di una sorta di pizza, priva di salsa di pomodoro e caratterizzata da una crosta più spessa e ariosa. Sempre condita con cipolle dolci, a volte viene arricchita da mozzarella e cotta in una teglia da pizza o in una padella di ghisa. Gustosissima anche se non particolarmente leggera, diciamocelo!

Bistecche milanesa

Le bistecche milanesa argentine somigliano molto alle nostre cotolette alla milanese: si tratta infatti di sottili fette di manzo impanate e fritte, gustose e croccanti, perfette per essere consumate sia all’interno di un panino, che accompagnate da un contorno di verdura o empanadas. Semplici da cucinare risultano sempre gradevoli e compaiono con assoluta frequenza sulle tavole argentine.

Provoleta

La provoleta è un piatto tipico argentino costituito essenzialmente da una fetta di provola abrustolita alla brace e condita successivamente con origano, sale e spezie tra le più varie, perfetta da gustare da sola ma anche per accompagnare la tradizionale grigliata di carne. Una pietanza che nella parrilla argentina non manca mai.

Chorizos

Col termine chorizos vengono indicate le salsicce e gli insaccati realizzati sia con carne bovina che suina. In Argentina è possibile gustarne differenti tipologie, tutte accomunate da una medesima caratteristica: la carne non viene macinata ma tritata in modo grossolano, e condita con sale e paprica dolce o piccante, spezia che ne determina il caratteristico colore rosso. In Argentina è possibile gustare il chorizo vela dalla forma sottile e allungata, condito con paprica piccante e il morcón de chorizo dalla forma tozza, insaccato nell’intestino cieco dell’animale e condito con aglio e paprica dolce.

Morcillas

La morcillas può piacere come no, essendo una pietanza molto molto particolare. In molti infatti tendono a “rabbrividire” di fronte a questo insaccato comune a moltissimi Paesi europei, Italia compresa. Si tratta infatti del nostrano sanguinaccio insaccato a base di interiora e sangue di maiale lavorati e conciati con spezie locali e successivamente stagionato come un classico salume. Ideale consumato insieme al pane locale o come accompagnamento alla grigliata.

Dolce de leche

Tra i dolci più apprezzati in Argentina, è impossibile non menzionare il dolce de leche, un dessert a base di latte originario dell’America Latina. Si prepara facendo cuocere e sobbollire lentamente e a lungo il latte unito allo zucchero fino a ottenere una vera e propria crema,dal sapore del tutto simile al mou. Calorico e sostanzioso non può che rivelarsi apprezzato dai più golosi che amano coccolarsi sia a colazione che a fine pasto con un caratteristico dolce al cucchiaio.

Gelato

Il gelato o helado argentino è l’equivalente del nostro gelato italiano, simile in tutto e per tutto a cominciare dalla varietà di gusti proposti delle molteplici heladerie presenti. Delizioso, cremoso e saporito, è il dessert ideale sia per un fine pasto che per una merenda da consumare durante una piacevole passeggiata per le vie di Buenos Aires.

Alfajores

Anche gli alfajores fanno parte della tradizionale locale sebbene traggano origine dalla cultura araba: si tratta di dolcetti ripieni che sovente vengono consumati insieme al dolce de leche. Il motivo? Molto semplice, si tratta di due biscotti a base di maizena, estremamente leggeri che al centro vengono farciti proprio col dolce de leche. Una delizia per il palato che non potrà che soddisfare anche i golosi più esigenti.

Arroz con leche

L’arroz con leche, o riso con latte è un delizioso dessert argentino che prevede appunto la cottura del riso non in acqua ma in latte e zucchero. Si tratta di un dolce particolarmente apprezzato poiché versatile e ricco di varianti. Può infatti essere accompagnato da cannella, cioccolato o frutta, senza stancare mai. Particolarmente sostanzioso è indicato per una colazione particolarmente energetica.

Fernet branca

Concludiamo la panoramica di piatti tipici argentini con un amaro, il Fernet Branca, un particolare distillato a base di erbe ormai famoso in tutto il mondo, ad oggi tra le bevande alcooliche più consumate dagli argentini. Originario del ‘700 può essere degustato come digestivo a fine pasto o sorbito come un aperitivo poiché si presta a molteplici preparazioni e cocktail locali sempre molto apprezzati.

Cosa mangiare a Buenos Aires

Sono molti i ristoranti e locali caratteristici che rendono Buenos Aires la perfetta meta enogastronomica per i turisti provenienti da tutto il mondo. Dove poter gustare quindi i migliori piatti tipici locali? Cosa mangiare in Argentina? Ecco alcune proposte da provare qualora decidiate di soggiornare a Buenos Aires anche solo per un weekend.

Restaurante El federal

Il Restaurante El Federal è un locale decisamente particolare situato a Buenos Aires. Presenta infatti un menu ristorante e uno caffetteria attraverso i quali è possibile degustare sua pietanze tipiche dolci che salate. Punto di forza è senza dubbio l’agnello cucinato sapientemente dagli chef così come tutte le carni, mentre per quanto riguarda la caffetteria, viene presentato il rituale del mate, bevanda calda tipicamente argentina simile ad un té. Un’esperienza da provare in una location da sogno.

Don Julio

Il Don Julio è tra i locali più eleganti e rinomati di Buenos Aires, una vera e propria istituzione ancora una volta per quanto riguarda le carni, piatto principe della cucina argentina. Il punto di forza? Al di là dell’estetica del locale, accogliente e curato nei minimi dettagli, ancora una volta protagonista è l’immancabile parrilla, grigliata di carne mista gustosa e saporita.

Buenos Aires grill (Avenida currentis)

Buenos Aires Grill, come indica il termine stesso, è un ristorante piuttosto frugale ma specializzato in carne grigliata. In esso è possibile degustare sia per pranzo che a cena, deliziose grigliate a base di asado, bife de lomo e la tradizionale e immancabile parrilla sempre presente sulle tavole argentine. Il locale perfetto per chi ama la carne e desidera gustarne di ottima qualità, cucinata alla perfezione.

La cabrera sur

La Cabrera Sur fa parte dei locali più caratteristici presenti nella capitale argentina. Familiare e accogliente, già dall’arredamento si percepisce un’atmosfera rilassata e conviviale, la stessa che contraddistingue gli argentini. Il piatto tipico? Ancora una volta la parrilla, grigliata sempre amatissima dai commensali, accompagnata da portate a base di carne, chorrizos e empanadas. Merita sicuramente un lauto pasto comodamente seduti nei caratteristici tavolini in legno che ricordano la cucina di casa.

Cafe tortoni

Il Cafè Tortoni rappresenta una vera e propria istituzione a Buenos Aires. Si tratta di un locale tra i più antichi della città dove è possibile gustare dolci e prelibatezze di ogni genere. Si tratta di una caffetteria storica situata all’825 di Avenida de Mayo inclusa da UCity Guides tra i dieci caffè più belli del mondo. È stato da anni proclamato monumento nazionale e merita sicuramente di essere visitato, anche solo per un caffé.

El Gato negro

El Gato negro è un antico ristorante fondato nel 1927, inizialmente come negozio di spezie fino al 1997 quando il nipote del creatore decise di trasformarlo in una caffetteria. Il locale ad oggi è stato dichiarato patrimonio culturale della città di Buenos Aires.
Cosa lo rende così speciale? Varcarne la soglia è come fare un viaggio nel tempo poiché conserva inalterato lo stile di un raffinato magazzino del primo Novecento, dove poter gustare pietanze dolci e salate della tradizione tipica argentina preparate sapientemente e in maniera espressa dalla cucina annessa.

Havanna

Havanna invece è una tradizionale caffetteria situata anch’essa a Buenos Aires dove il punto di forza e fulcro del locale sono senza ombra di dubbio i dolci: alfajores, dolce de leche e helados di ogni genere e gusto rappresentano una delizia per ogni palato particolarmente goloso, alla ricerca di un’esperienza gustativa unica nel suo genere.