Pappe surgelate per svezzamento: la rivoluzione ha inizio

Rivoluzione tutta italiana nel mondo della prima infanzia. Arrivano le pappe surgelate per lo svezzamento. Un’innovazione nel segno della praticità, con un occhio alla sostenibilità e senza mai perdere di vista la qualità degli alimenti per i più piccoli.

Bofrost incontra Mamma M’Ama

A lanciare sul mercato italiano le pappe per svezzamento surgelate è Bofrost, società italiana nota per essere leader nel campo della vendita a domicilio di prodotti surgelati. Due le caratteristiche principali delle nuove produzioni: sono bio e sono italiane al 100 per cento. A partire dall’idea che è frutto della creatività e dell’attenzione di tre mamme che hanno dato vita a Mamma M’ama, una startup nota per aver realizzato pappe fresche, “come fatte in casa”, proprio per lo svezzamento. Alimenti equilibrati e nutrienti che hanno presto trovato il favore delle altre mamme. Adesso il loro prodotto si fa surgelato per aiutare le altre mamme a gestire al meglio il delicato momento dello svezzamenti, senza rinunciare alla qualità degli alimenti per i più piccoli.

La pappa diventa Happy

Nascono così le Happy Pappe, pappe surgelate in cinque gustose varianti (a base di legumi, verdure, carne e pesce), tutte a base di ingredienti certificati e controllati, che proprio da settembre hanno fatto il loro ingresso nel catalogo porta a porta di Bofrost. Per l’amministratore delegato della società, Gianluca Tesolin, la partnership con Mamma M’Ama consente all’azienda che opera nel mondo del sottozero di debuttare in una nuova nicchia di mercato, proprio quella della prima infanzia.

Non solo omogeneizzati

Perché scegliere delle pappe per bambini che siano sottozero? Perché rispondono a pieno alle stesse esigenze di un omogeneizzato: praticità, rapidità, comodità. Ma non è di produzione industriale, è una pappa fatta proprio come la farebbe la mamma. Sono il frutto di un’attenta selezione degli ingredienti, tutti di prima qualità e biologici, certificati e controllati che vengono. Grazie all’immediato processo di surgelazione mantengono intatti tutti i principi nutritivi e anche la freschezza degli ingredienti rimane del tutto intatta grazie all’effetto sottozero.

Una mamma come consulente, anzi tre

E per aprirsi a questo nuovo mercato delle pappe surgelate come non chiedere consiglio a una vera esperta? Una mamma, anzi tre. La partnership con Mamma M’Ama, infatti, va proprio in questa direzione. A gestire i processi sono proprio le tre mamme (Enrica Della Bianca, Sonia Matteoni e Sonia Litrico) che pochi anni fa hanno lanciato una startup che propone pappe fresche fatte con ingredienti bio certificati, sviluppate grazie alla collaborazione con un team di esperti composto da pediatri, nutrizionisti e naturopati. A unire le due realtà produttive è la stessa mission: la volontà di offrire solo prodotti di assoluta qualità per migliorare l’alimentazione dei consumatori di riferimento. Le Happy Pappe rispondono a una domanda crescente del mercato, frutto anche di una maggiore consapevolezza da parte dei genitori, sempre più consapevoli dei vantaggi di un’alimentazione surgelata a fronte dell’uso dei tradizionali omogeneizzati. Le pappe surgelate sono pronte a fare il loro debutto usl mercato e ad affronatere il giudizio dei genitori.

Il target delle Happy Pappe

Lo svezzamento è sempre un momento molto delicato nella vita di un bambino, che spesso coincide con il ritorno della mamma al lavoro e con la trasformazione di un precario equilibrio trovato nei primi mesi di vita. C’è chi lo inizia a quattro mesi chi attende i sei, fatto sta che le pappe surgelate Happy Pappe sono pensate proprio per rispondere alle esigenze di questi piccoli bimbi chiamati a confrontarsi per la prima volta con gusti e consistenze diverse da quelle del latte materno o di quello in polvere. Ecco, che il target perfetto per le Happy Pappe è rappresentato da bambini tra i 4  e i 36 mesi. Le pappe surgelate sono alimenti cucinati seguendo passo dopo passo i passaggi che, su indicazione pediatrica, ogni mamma compie nella cucina di casa. E’ così per la selezione degli ingredienti, per la tecnica utilizzata per la preparazione e per i temi di cottura. Il tutto è cotto rigorosamente al vapore, per preservare tutte le proprietà degli alimenti utilizzati e cucinato senza ombra di sale e senza conservanti. Per una prima passa controllate e bilanciata. A dettare le linee guida della preparazione è la normativa Adap (Alimenti destinati a un’alimentazione particolare) del Ministero della Salute italiano, che garantisce sicurezza e valori nutrizionali.


La risposta dei più piccoli

Quante volte, d’altra parte, è capitato di preparare in anticipo il brodo vegetale o la prima carne per i più piccoli e congelarla? Un’idea utile per risparmiare tempo e riuscire a incastrare lo svezzamento con i mille impegni che scandiscono la giornata delle neo-mamma. Happy Pappa supera anche la fase di preparazione, permettendo i risparmiare ancora più tempo. Facile immaginare, quindi, che questo prodotto riuscirà a catturare l’attenzione delle mamme. Ma i più piccoli cosa ne pensano? E’ presto per tirare delle conclusioni, non resta che provare, utilizzando Happy Pappa come un possibile piano B da mettere in atto quando proprio il tempo sembra essere tiranno e lasciare che sia il palato dei più piccini a fare da giudice.