Tutti gli usi della carta da forno

Utilizzi la carta forno solo per infornare le tue pietanze? Niente di più sbagliato. La carta forno può facilmente trasformarsi in un rapido, economico e simpatico tuttofare. Non sapresti come? Prova a scoprirlo con questa pratica guida.

Non solo una copertura per teglie

Quante teglie avete foderato con la carta da forno, ignorando completamente che poteva essere utilizzata anche in altri modi? La risposta è tante, lo sappiamo. Lo abbiamo fatto anche noi. Invece, questo pratico strumento da cucina, oltre a salvare tante teglie e tanti piatti, può essere utilizzato secondo modalità del tutto nuove e davvero utili e funzionali. Dai cibi alle decorazioni per i dolci, questo sottile strato di carta può esservi davvero d’aiuto in situazioni molto diverse tra loro. E non solo in cucina.

Cos’è la carta da forno

Ma cosa rende tanto speciale questo sottile foglio di carta? È un rivestimento impermeabile, fatto nella maggior parte dei casi in cellulosa lavorata, raffinata e ricoperta di un sottilissimo strato di silicone. Una lavorazione speciale che le permette di non alterarsi e non bruciare in presenza di fonti di calore. Vale lo stesso per il freddo. La carta da forno deve essere certificata per uso alimentare e, in un modo o in un altro, è bene non utilizzarla a temperature superiori ai 220°. È fondamentale per proteggere la teglia che viene utilizzata per infornare che resta molto più pulita perché non viene in contatto diretto con gli impasti.

Come si crea l’aderenza perfetta

Partiamo proprio dall’uso più tradizionale di questo pratico oggetto che troviamo in tutte le nostre cucine e proviamo a svelare un piccolo trucco per utilizzarla al meglio proprio nella funzione per la quale nasce. Vi siete mai chieste come fare per favorire la perfetta aderenza della nostra carta alla teglia? Ci sono due strade. La prima prevede un attento lavoro di precisione che ci porterà a ritagliare un pezzo di carta delle dimensioni precise della teglia, del bordo. Per essere più precise e rapide, però, è possibile bagnare sotto l’acqua fredda il foglio e dopo averla strizzata per bene farla aderire al fondo della nostra teglia.

Alimenti e carta da forno

Ma, come anticipato, la carta da forno può essere utilizzata anche per altri scopi, molti dei quali hanno a che fare con il cibo. È perfetta per appiattire la carne ed evitare che si attacchi al batticarne. Basta avvolgere la fettina da battere tra due fogli di carta e il gioco è fatto. Inoltre, grazie alla sua speciale composizione è perfetto per conservare il formaggio a pasta dura nel frigorifero. È il caso del parmigiano. Sconsigliato l’alluminio a contatto con gli alimenti, fuori discussione la pellicola che genera uno spiacevole effetto “sudore”, la carta frigo risponde perfettamente a questa necessità. È un modo pratico e igienico di separare le lasagne quando vengono lessate e riposte sul piano di lavoro. Invece del tradizionale canovaccio in cotone, un foglio di carta vi aiuterà a mantenere ben separate le diverse sfoglie.

Resiste al caldo e al freddo

Grazie alla sua capacità di resistenza alle temperature è perfetta come coperchio per il microonde ma anche come copertura per alimenti da surgelare, come polpette, crocchette di patate o pasta fresca. Come utilizzarla? Ricoprite un vassoio di carta forno, disponete le vostre polpette e fatele gelare. Una volta consolidate e superato il rischio che si attacchino tra loro mettetele pure in dei sacchetti da freezer e via. La carta da forno è una perfetta sostituta dell’alluminio anche nella cottura al cartoccio ed è molto più sicura per la salute.

Spazio alla creatività

Cucina e non solo. Queste sfoglie di carta possono assumere ruoli e funzioni sorprendenti. Ti manca l’imbuto? Ripiega la carta da forno a triangolo più volte e poi tagli ala punta, sarà un imbuto perfetto, con dei piccoli coni carta forno. Allo stesso modo puoi utilizzarla per guarnire con delle decorazioni i tuoi dolci, al posto della classica sac à poche: una sac à poche con carta forno. Una strofinata con carta da forno su superfici metalliche o brillanti appena pulite – come anche gli utensili da cucina in metallo – è perfetta per renderli lucidi e far sparire ogni alone. Inoltre, lascerà una patina invisibile sulle superfici che le proteggerà da calcare e macchie. Un altro uso alternativo e innovativo è quello che vede la carta da forno protagonista del nostro cambio di stagione. Foderare i cassetti con la carta è utile per tenerli puliti e proteggere i vestiti da eventuali schegge di legno. Una valida alternativa al parato che veniva utilizzato una volta negli armadi. Infine, è perfetta anche per conservare l’aroma delle candele profumate. Basta avvolgere la candela in uno strato di questa carte per preservarne il profumo e tutelarla anche da eventuali graffi e danni causati in modo del tutto casuale. Un piccolo trucco per prolungare la vita della nostra candela preferita, quella conservata per un’occasione speciale. La carta da forno, quindi, in casa si conferma un’alleata importante per la pulizia e non solo.