Che anno sarà per la cucina in Tv, tra chef protagonisti e nuovi show

Anno nuovo, vecchia tv: il palinsesto televisivo nel nostro Paese non sembra presentare grandi novità sul fronte dei programmi dedicati alla cucina, che vengono in pratica confermati “in blocco”. Ma ecco una panoramica dei principali appuntamenti che gli appassionati di piccolo schermo e gastronomia potranno vedere nei prossimi mesi.

I protagonisti degli show di cucina

Il tema di questo 2018 sembra essere (ancora una volta) costruire un programma intorno a un personaggio: e se il 2017 è stato decisamente l’anno di Antonino Cannavacciuolo, che abbiamo visto in tantissimi show – da giudice di Masterchef ad anima e alter ego di Gordon Ramsay in Cucine da Incubo, fino al ruolo di mattatore in ‘O mare mio, che torna per la nuova stagione – ora accanto a lui stanno “spuntando” volti nuovi, che strizzano anche l’occhio soprattutto al pubblico femminile, data l’avvenenza.

Il 2018 è l’anno di Borghese e Damiano Carrara

Se Alessandro Borghese è già un personaggio famoso (e all’attività televisiva affianca anche quella imprenditoriale) ed è diventato in qualche modo il fulcro dei programmi tv di cucina di TV8 – che sta passando a rotazione non solo le puntate di tutte le stagioni di “4 Ristoranti” (già andate in onda sulla pay tv), ma anche il nuovo format “Cuochi d’Italia“, che mette a confronto chef professionisti di tutte le regioni in una sfida per incoronare il miglior rappresentante dello Stivale – la grande sorpresa è Damiano Carrara.

Chi è Damiano Carrara

Dopo il debutto nella quinta stagione di Bake Off Italia, scelto in sostituzione di Antonio Martino, il giovane Damiano si è subito messo in luce per simpatia, spigliatezza, competenza e, non ultimo, avvenenza, diventando una vera e propria rivelazione per i telespettatori (e, come dicevamo, soprattutto per le donne). Non a caso, Real Time ha sfruttato questo successo, rendendolo protagonista di una puntata di Take Me Out dove ha messo in luce ancora di più il suo fascino, ma soprattutto affidandogli un programma nuovissimo.

Da Bake Off a Cake Star

Il pasticciere toscano, originario di Lucca ma emigrato negli Stati Uniti (dove ha partecipato a diversi talent gastronomici che lo hanno reso famoso al grande pubblico, trovando poi con successo la strada imprenditoriale con un locale a Moorpark, California), è stato giudice anche dell’ultima edizione di Bake Off Junior, ma già da tempo su Real Time è iniziato il battage promozionale della nuova trasmissione (una delle poche novità a tema cucina di questo 2018), che si chiamerà Cake Star – Pasticcerie in sfida e andrà in onda da febbraio. Secondo quanto annunciato, nel corso dello show Damiano Carrara, accompagnato da Katia Follesa, gireranno l’Italia per incoronare la miglior pasticceria della città e un premio in denaro di duemila euro.

Le trasmissioni tv di cucina nel 2018 sulle reti nazionali

Sono proprio i network “emergenti” a offrire qualche spunto innovativo per questa stagione televisiva a tema culinario: sulle ammiraglie nazionali, infatti, i programmi dedicati alla nostra passione restano quelli “classici” e per così dire istituzionalizzati, ovvero La prova del cuoco su Rai Uno, con Antonella Clerici che porta il programma alla “maggiore età” (diciottesima edizione iniziata a settembre), Cotto e mangiato con Tessa Gelisio su Italia 1, Cuochi e Fiamme con Simone Rugiati su La7 e le incursioni dei vari “tutor” a Detto Fatto su Rai Due.

Su Sky torna Masterchef Italia

Allargando il discorso (ma sempre in tema di conferme), è iniziata a dicembre su Sky Uno HD la settima e attesissima nuova stagione di Masterchef Italia: oltre al solito interesse per la competizione, l’attenzione quest’anno è tutta concentrata su Antonia Klugmann, chef friulana che come noto è diventata la quarta giudice accanto ai confermati Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo, in sostituzione di Carlo Cracco che ha detto addio al più famoso talent di cucina a livello internazionale per concentrarsi sui suoi ristoranti (a maggior ragione dopo aver perso la seconda stella Michelin), su Hell’s Kitchen (l’ultima edizione su Sky Uno è terminata qualche settimana fa) e sui progetti personali (ha annunciato le nozze con la fidanzata Rosa Fanti).

Un programma per Iginio Massari

Sempre su Sky Uno è partita dallo scorso novembre una striscia quotidiana dedicata alla pasticceria e affidata a uno dei “mostri sacri” dell’arte dolciaria italiana, Iginio Massari, che nel corso di “The Sweetman” offre pillole di cinque minuti in cui giudica e analizza le creazioni di alcuni pasticceri amatoriali. In casa Discovery, invece, oltre all’offerta di RealTime bisogna ricordare lo show “ospitato” su canale Nove, Top Chef, che dovrebbe tornare in autunno con l’edizione numero 3 della battaglia tra cuochi professionisti: per ora non ci sono grandi news, ma la squadra di giudici composta da Annie Féolde, Giuliano Baldessari e Mauro Colagreco (con il loro carico di stelle Michelin) dovrebbe essere confermata nella stessa formazione.

Arriva in Italia Food Network

Chiudiamo con una segnalazione “complessiva” di una delle novità più interessanti per gli appassionati di cucina: da qualche mese ha infatti debuttato anche in Italia il canale Food Network, che riprende non solo i programmi del “fratello maggiore” statunitense (un ampio elenco di show gastronomici prodotti in America o in Inghilterra), ma presenta anche delle produzioni originali italiane. Ne sono esempio Chopped, game show tra chef condotto da Gianmarco Tognazzi, Effetto Wow con Misha Sukyas e Italiani a Tavola, che nella prima edizione ha raccontato il rapporto tra gli italiani e il Natale sulle tavole.