Cosa mangiare a Berlino

Prima di partire per Berlino conoscevo poco e niente di questa città!

Ero all’oscuro per esempio che un fiume l’attraversasse, non sapevo che fosse così grande eppure così ordinata e non immaginavo che addirittura fosse chiamata la capitale mondiale del Doner Kebab. In questo articolo quindi vi racconterò del mio viaggio e vi consiglieri cosa assaggiare ed i posti migliori in cui andare ad assaporare i piatti tipici.

Siamo partiti di mercoledì con un comodo volo low cost ed abbiamo alloggiato in un bellissimo hotel che distava 300 metri dalla stazione della metro. In serata eravamo già al Brauhaus Lemke, nella spettacolare Alexanderplatz, ed è qui che ho assaggiato le prime specialità tedesche. Il locale ci è subito piaciuto molto: ampio, interamente  in legno ed accogliente, io ero con mio marito e mia figlia ed a lei hanno subito portato fogli e colori per disegnare. Abbiamo ordinato dell’ottimo Eisbein, lo stinco di maiale, era cotto a puntino ed è davvero una favolosa specialità, ci è stato servito accompagnato da crauti e patate. Decisamente interessante è la degustazione di birre con i relativi abbinamenti culinari consigliati che il locale offre. Le birre artigianali tedesche sono davvero super!

birrificio-berlino

Il giorno successivo, dopo un’abbondante colazione a base di uova e salsicce (ebbene si, quando sono all’estero amo la colazione salata),con la metro siamo  arrivati al centro, nel quartiere di Mitte. Proprio qui abbiamo scoperto che Berlino è la patria dello street food grazie al Currywürst, un piatto eccellente a base di würstel e patatine, ricoperto da una salsa al curry. Praticamente il piatto più celebre di questa città! Vi segnalo due posti dove potrete assaporarlo: il Konnopke’s Imbiss, proprio sotto la stazione, ed il Curry 66 in Friedrichstrasse.

La cucina tipica di Berlino unisce i sapori più veri di quella che una volta era la Germania dell’ovest e la Germania dell’est. Anche questa città ha subito influenze dalla vicina cucina francese, polacca ed ungherese, ma non dimentichiamo che con i tanti lavoratori stranieri giunti dagli anni ‘60 Berlino ha visto arrivare anche le tradizioni della cucina italiana, spagnola, greca e soprattutto turca. Veniamo quindi agli altri piatti che ho assaggiato durante il mio viaggio.

Kebab, seppur siamo in Germania e non in Turchia, qui ne troverete a volontà e di ottimi. Uno dei ritrovi più gettonati e frequentati dagli amanti del kebab è di certo l’Hasir. Qui fu inventato il Döner Kebab, rimasto invariato in ben 40 anni di attività!

Le patate sono uno degli alimenti che caratterizza la cucina tedesca e che semplifica la scelta di cosa mangiare a Berlino. Molto buone ed internazionali sono le patate alla brace, Bratkartoffelln, ma imperdibili sono anche gli gnocchi che troverete col nome di Kartoffelkloesse.

Schnitzel è una cotoletta molto grande, impanata e croccante, che può essere preparata con diversi tipi di carne. Viene servita in un’unica portata assieme alle patatine fritte e capirete che per i bambini è il piatto più buono che questa città possa offrigli!

La gamma di pane che troverete qui è davvero vasta! Dimenticate quindi il nostro comunissimo pane bianco perché a Berlino, ma anche in tutta la Germania, si utilizzano diversi tipi di farine per creare un impasto perfetto. Molto famoso è il pane nero, ma anche il buonissimo Pretzel, il pane intrecciato color ambra ricoperto di sale grosso che troverete un pò in tutte le panetterie.

20120105_005604

Berliner Pfannkuchen, o anche semplicemente Berliner, sono invece dei dolci che noi conosciamo sotto il nome di Krapfen. Dolcetti a forma di palla appiattita, fritti e poi riempiti di marmellata. Di solito vengono spolverizzati con lo zucchero a velo o glassati con una ghiaccia all’acqua. Ho perso il conto di quante Berliner abbiamo mangiato io e mia figlia Elisa durante il nostro viaggio 😉

berliner

Che siate bevitori o no non prendete il volo del ritorno se prima non avete bevuto la Berliner Weisse, una birra dalla gradazione bassa. Se vi piace osare assaggiatela tutta colorata con lo sciroppo aromatizzato (solitamente al gusto lampone o asperula), molto probabilmente vi sarà servita anche con cannuccia.

Posso suggerirvi ancora una cosina? Tra un giro ed un altro cercate di passare al Kadawe, il centro commerciale più grande d’Europa. Io sarei rimasta molto volentieri al 6° piano, quello completamente dedicato a cibo, dolci, infusi, cioccolato e spezie provenienti da ogni parte della terra. I dolci qui erano buonissimi ed il posto davvero stupendo!

Insomma…un bel viaggetto, una cucina che ho scoperto piacermi molto… non  resta che pianificare la prossima meta 😉