Come capire se le uova sono fresche?

Uova fresche o no? Quante volte ci siamo trovati di fronte a questa domanda senza sapere cosa rispondere? Beh, da oggi non sarà più così! Insieme cercheremo di scoprire dei semplici trucchetti per riconoscere uova fresche e cucinare così dei piatti deliziosi!

Come vedere se le uova sono fresche?

Le uova sono uno degli alimenti che non mancano mai nella nostra cucina … in camicia, uova sode, frittatina, nei dolci o negli sformati, c’è solo l’imbarazzo della scelta per come cucinarle. 

Ma l’aspetto molto importante, da non sottovalutare, è che quando si utilizzano siano ancora buone e non di certo andate a male. Questo non dipende solo da come e dove sono state conservate dopo l’acquisto, ma anche da quanto tempo è passato!

Per essere certi della freschezza delle uova, senza rischiare di mangiare uova scadute, vi sveliamo piccoli trucchetti e consigli che vi serviranno per sciogliere ogni dubbio e scongiurare ogni rischio alimentare.

Etichetta delle uova: come leggerla

Leggere il timbro impresso sul guscio di ciascun uovo non è di certo roba da tutti! Ma si tratta di un aspetto fondamentale se almeno vogliamo conoscere la freschezza delle uova e la loro origine quando non abbiamo più a disposizione il cartone della confezione o le abbiamo acquistate direttamente dal contadino di fiducia. In questa guida abbiamo cercato di spiegare in modo molto semplice come leggere l’etichetta delle uova e districarsi tra codici, numeri e sigle senza rischiare di mangiare delle uova scadute.

Prova dell’acqua: le uova fresche devono galleggiare?

NO, assolutamente, le uova fresche NON devono galleggiare. 

Questo è uno dei metodi classici e più conosciuti per riconoscere uova fresche. Il metodo è molto semplice: se si ha un dubbio sulla freschezza dell’uovo, basta immergerlo in un bicchiere pieno di acqua a temperatura ambiente e con un pugnetto di sale.

  • se l’uovo affonda è fresco
  • se l’uovo resta a metà del bicchiere non è molto fresco
  • se l’uovo galleggia deve essere buttato

Nel primo caso, l’uovo può essere cucinato con tutta tranquillità, magari prediligendo la preparazione di un uovo alla coque. Nel secondo caso invece, si tratta di un uovo non tanto fresco e quindi sarebbe meglio cucinarlo ben cotto in padella, con una bella e buona frittata. E quando l’uovo galleggia nell’acqua? Beh, lì non c’è dubbio … è da buttare!

Rompere l’uovo e osservare il tuorlo

Un altro metodo molto semplice per capire se le uova sono fresche è quello di rompere l’uovo e osservare il tuorlo:

  • se il tuorlo è compatto all’albume e si presenta a forma di una mezza cupola, è fresco
  • se il tuorlo è invece piatto e l’albume è un po’ acquoso, allora l’uovo non è del tutto fresco
  • se invece il tuorlo non è compatto all’albume e questo si presenta leggermente opaco, allora si tratta di uova scadute

Agitare l’uovo

Un altro consiglio è quello di agitare leggermente l’uovo e sentire il rumore che fa all’interno: se non sentiamo nulla allora l’uovo non è scaduto perché il tuorlo è ancora compatto e l’albume è abbastanza denso da contenerlo. Se invece si sente un leggero rumore, allora vuol dire che il tuorlo “sbatte” contro il guscio e non è fresco.

Osservare l’uovo controluce 

La prova della luce è un altro trucchetto da mettere in pratica se si hanno dei dubbi sulla freschezza delle uova da cucinare. Anche se questo è consigliato ai più esperti in cucina, provate a mettere l’uovo contro la luce e osservate attraverso il guscio: 

  • se si intravede la camera d’aria molto dilatata, allora l’uovo è scaduto
  • se invece la camera d’aria è piccola, l’uovo è ancora fresco

Questa tecnica si basa sulla quantità di aria che è stata inglobata all’interno dell’uovo; più giorni passano e più aria viene inglobata all’interno del guscio determinando la freschezza dell’uovo stesso.

Questi sono piccoli e semplici trucchi per non rischiare di mangiare uova scadute e cucinare così dei piatti gustosi a base di uova.