Cosa mangiare a Praga

Sarà che a Praga ci sono andata con le persone che più amo nella mia vita, ma io questa capitale l’adoro!

Praga è una città romantica ed incantevole, bella in primavera per il suo tanto verde quanto d’inverno una volta che si riveste di bianca neve. Per visitarla io ho scelto il periodo freddo (che per fortuna non era così eccessivo in quei giorni!) perché, nonostante preferisca le stagioni calde, è praticamente impossibile per me sfuggire al fascino dei mercatini natalizi ed alle tante lucine che illuminano una favolosa capitale europea. Come ben sapete, o potete dedurre, il mio piacere di viaggiare è strettamente legato a quello di assaggiare tutto ciò che la cucina del luogo mi propone. Che grande sacrificio 😛 In questo viaggio ho potuto constatare che le ricette tradizionali ceche sono piuttosto caloriche, ricche di zuccheri e grassi, senza contare che sono sempre accompagnate da salse e condimenti vari, ma è un “lusso” che dobbiamo decisamente permetterci in vacanza!

Cosa mangiare a Praga

Un pranzo che si rispetti a Praga comincia sempre con una buona zuppa calda e continua con una portata di carne (maso) di maiale (veprové), manzo (hovezí) o pollo (kure), da accompagnare con patate bollite, riso, gnocchi di pasta lievitata (knedliky) ed una tipica salsina (omácka).
Mi raccomando non tornate a casa senza prima aver provato la particolare zuppa di funghi e patate, servita direttamente nel pane.

pane-ripieno

Immancabili sono sicuramente il famoso prosciutto di Praga, la carne di selvaggina (arrostita o stufata) i canederli ed i vari salumi di cervo. Nelle piazze e nei vicoli della città, anche in piena notte, troverete sempre delle salsicce calde da poter addentare. Di maiale, manzo o cavallo, corte o lunghe, bianche o rosse, avrete solo l’imbarazzo della scelta.

Il pesce non è molto usuale ma se ne siete comunque alla ricerca potrete trovare il merluzzo (treska), lo sgombro (makrela), la trota (pstruh), o la carpa (kapr).
Uno dei menù che mi sento di consigliarvi è sicuramente questo qui:
Gulasch, la famosa zuppa di manzo servita con verdure miste. Una zuppa diversa da quella ungherese che risulta essere più piccante.
Vepřo knedlo zelo, ovvero carne di maiale arrosto accompagnata con crauti e canederli. Questo piatto viene addirittura considerato il caposaldo della cucina ceca.
Jablecný Závin è il buonissimo strudel di mele spolverato con tanto zucchero a velo. In alternativa, Palacinky, delle morbide crêpes farcite con marmellata e gelato oppure fragole, panna montata e cioccolato.

crepe-a-praga

Trdlo è invece la famosa spirale di pasta dolce cotta sulla brace. Dall’esterno dorato e croccante al cuore soffice, è il dolce di cui sono andata alla ricerca anche a Budapest.


Per concludere non dimenticate di gustarvi lo Slivovice, il liquore dal dolce profumo e dal gusto inconfondibile a base di prugna. Sicuramente è molto forte ma anche molto piacevole. In alternativa, meno forte, c’è l’amaro Becherovka, preparato dall’infusione di ben 20 erbe. E’ indicato per la digestione anche se molti praghesi sostengono che sia perfetto anche per il raffreddore ed il mal di gola.
Chi invece è amante della birra è capitato proprio nel luogo giusto! A Praga la birra (pivo) non accompagna il cibo, ma è il cibo che l’accompagna la birra ed i cechi ne vanno molto fieri. Profumata, leggera e dalla schiuma morbida, la birra a Praga costa davvero poco ed è particolarmente invitante. Per chi volesse qui c’è anche il Museo della Birra dove si può ripercorrere tutta la tradizione della birrificazione e scoprire i segreti per riprodurla. Non mancano gli assaggi durante la visita e prima di andar via potrete creare la vostra bottiglia con etichetta personalizzata da portare a casa.

Dove mangiare a Praga

Tra i vari posti in cui ci siamo fermati a mangiare ho trovato ottima la carne alla griglia al Ristorante Bellavista. Il nome è già un programma, infatti da lì c’è una vista mozzafiato su tutta la città di Praga. Si trova vicinissimo al Monastero e nel caso abbiate freddo vi mettono a disposizione anche delle coperte, così da poter gustare al caldo gli interessanti piatti di carne.
Il ristorante U Zlateho Hada al centro storico, vicino al ponte Carlo, è stato il mio preferito. Abbiamo deciso di entrare qui una volta attirati dal girarrosto di maiale all’ingresso del locale. Non siamo stati delusi neanche dalla cucina, con dell’ottimo cibo ed una bellissima (ma soprattutto buonissima) selezione di dolci.

Praga è sicuramente un posto dove tornerei volentieri, ma per adesso spero di avervi fornito qualche consiglio utile su cosa mangiare e dove nella bellissima capitale Ceca 😉