10 cose da mangiare a New York

Chi è stato a New York lo sa, qui il cibo è vario ma soprattutto è influenzato da un mix di culture differenti. Nella Grande Mela infatti , attraverso la cucina, è possibile fare il giro del mondo pur restando in un unico posto!

Ristoranti cinesi, giapponesi, greci, italiani, messicani e molto altro ancora, la scelta è davvero vasta e, a differenza di ciò che si può pensare, il cibo americano non è solo Junk food.

Quello che più mi ha sorpreso sono le porzioni enormi, qui tutto e’ gigante, dalla fetta di pizza al cookies alla torta di cheesecake che ho ordinato e che in due non siam riusciti a finire. Altra cosa, i prezzi, davvero molto alti, soprattutto se si considera che al prezzo del menù vanno aggiunte le tasse e la mancia obbligatoria, che si aggira intorno al 20% del totale. In pratica in un pub, un panino con l’hamburger con contorno di patatine viene a costare sui 20 euro.

Di contro, i ristoranti stellati, e qui ce ne sono davvero tanti,con spazi ampi e bellissime vedute, in proporzione  sono molto più economici di quelli nostrani . I menù degustazione a pranzo ( eh si, qui fanno una distinzione tra i prezzi del pranzo e quelli della cena, generalmente più alti) partono dai 65 euro. Andare in un ristorante 3 stelle Michelin e’ uno sfizio che, se si ha la possibilità, vi consiglio di provare, ma attenti a prenotare un mese prima il tavolo, altrimenti rimarrete a bocca asciutta 😉

Se invece volete fondervi con le abitudini del posto, allora non rinunciate allo street food, vero must di questa città! Negli ultimi anni tra l’altro si è anche evoluto, offrendo un’infinità di varianti gourmet davvero affascinanti. Dolce o salato che sia, il cibo di strada qui lo si trova sempre a portata di mano, venduto nei tipici carretti americani con gli inconfondibili e numerosi ombrelloni colorati. Potrete così pranzare con 5 dollari prendendo un panino con un bibita.

Ma se questa città è così piena di cibarie, allora perché si finisce per collegarla unicamente agli hamburger?

Sicuramente gli hamburger sono uno dei simboli culinari americani, ma esistono diversi piatti, con origini ben lontane, che sono diventati tipici della città.

Io ho fatto un vero e proprio tour gastronomico,per addentrarmi nella cucina newyorkese, e questo è’ il mio resoconto. Che siano nati qui o che siano stati importati, ecco 10 cose da mangiare (assolutamente) a New York:

Bagels

Sono di tradizione ebraica, sono stati portati introdotti a New York da alcuni immigrati polacchi e sono diventati una delle preparazioni più tipiche di questa città. Croccanti fuori e morbidi dentro, i bagels sono delle ciambelle di pane bollite in acqua, arricchite in superficie di semini vari e poi cotte in forno. Possono essere mangiati così come sono oppure accompagnati con salumi, burro oppure formaggio spalmabile e salmone. Di solito si possono trovare in vendita dai vari  carrettini per hot dog oppure nelle backery, ma non mancano locali dedicati a questo tipo di pietanza. I prezzi partono da $1 circa per un bagel vuoto e salgono con l’aggiunta di ripieni e altri ingredienti. Leggevo che il migliore bagels di New York si può mangiare da Absolute Bagels a Broadway, beh, mi fido 😉

Doughnuts

I doughnuts, dalla maggior parte di noi meglio conosciuti come “donuts”, sono le coloratissime ciambella di cui Homer Simpson non riesce a farne a meno! Le vediamo sempre nei film, acquistate a cartoni interi ed infatti e’ così che le vendono, queste ciambelle  glassate e decorate, in superficie, con perline, codette e zuccherini vari fanno la gioia degli occhi e del palato. Sono morbide e golose e una sola non vi basterà, ho capito perché Homer ne è così ghiotto 😉

I più buoni li ho trovati da Dunkin’ donuts, e’ una catena che troverete un po’ ovunque in città le pagherete solo 1 dollaro.   Doughnut Plant al 379 Grand Street (zona Lower East Side), infine fatti direttamente nel piccolo laboratorio di Dough, a 14 W 19th St (zona Flatiron District). Confesso, le donuts sono state  la nostra colazione prediletta, elisa prendeva sempre quella al cioccolato, io a fragola, ed ivano con la glassa di zucchero neutra, me le sogno la notte ;P

Hot Dog

L’hot dog non necessita di presentazioni: è sicuramente il panino più famoso del mondo! Lo avrete sicuramente mangiato ovunque nella vostra vita ma addentarlo qui, tra le strade di New York, non è affatto la stessa cosa. Mangiare un hot dog per le strade della grande mela infatti era uno dei miei sogni da bambina e, seppur non ami più i würstel, non avevte idea di che gioia ho provato quando ho acquistato il mio primo hot dog 😉 E mia figlia lo ha eletto a suo cibo preferito durante il nostro viaggio, certo, non e’ un piatto sano, ma quando siamo in vacanza uno strappetto alla regola ci può stare 😉 Il pane soffice e allungato, la farcitura di würstel e le varie salsine d’accompagnamento hanno reso questo street food un cibo irrinunciabile, ma anche mezzo di sfide annuali. Proprio così, ogni anno in America si gareggia per vincere a “chi mangia più hot dog”, la competizione in cui bisogna mandar giù quanti più panini è possibile in appena 10 minuti.

Dove mangiare il miglior hot dog di New York? Non lo so, io li ho trovati tutti buoni, con 2/3 dollari potrete acquistare lo steet food più famoso di New York (e non solo) in uno dei chioschetti che si trovano ad ogni angolo di strada.



Hamburger

Qui gli hamburger non sono delle semplici polpette pressate di carne macinata, qui sono una vera e propria specialità! Una leggenda narra che i primi hamburger furono preparati per dei marinai d’Amburgo di passaggio (ecco da dove arriva il loro nome), ma ad ogni modo quello che conta è che ordinarli qui è un must! Mangiati così come sono oppure racchiusi in un classico panino, noterete subito il differente sapore, la consistenza della carne ed il fatto che sono giganti! Li servono sempre accompagnati da una generosa porzione di patatine fritte che qui servono con tutta la buccia. Le salse d’accompagnanento sono ketchup e mostarda, non so perché, ma la maionese non la portano in tavola se non la chiedi 😉

Per un pasto economico vi consiglio di andare SHAKE SHACK e’ una catena che si trova in vari posti in città, per soli 5 Dollari mangerete un ottimo panino. Non fatevi spaventare dalla lunga fila al’ingresso, il servizio è veloce. Io vi consiglio quello vicino al Madison square garden,  tavoli e le panchine sono all’aperto, è un posto perfetto per rilassarvi prima di riprendere il giro turistico. Se volete invece un hamburger buono buono buono allora vi suggerisco è JG MELON, al 1291 3rd Ave (zona Upper East Side). L’attesa è un po’ lunga e non si accettano prenotazioni, in compenso pare che servano il migliore hamburger della città. Oppure in zona Time Square, sulla 8th c’è Smith’s dove probabilmente ho mangiato il miglior cheeseburger di sempre, 10 e lode!


Cheesecake

Il dolce americano più conosciuto e riprodotto in tutto il mondo nacque proprio qui, a New York, nel lontano 1929. Ha una base di biscotti, una crema di formaggio e può essere decorato in tantissimi modi. Quello più famoso si chiama, (ovviamente) New York Cheesecake e, seppur abbiate già provato a farlo in casa, vi assicuro che quello che mangerete qui è totalmente differente perché il formaggio che viene utilizzato, purtroppo, dai noi è introvabile. Unica nota negativa, l’ho trovato un po’ pesante, ma vale la pena assaggiarlo.

Seppur le troverete deliziose ovunque io vi consiglio di provare la New York Cheesecake da Eileen’s Special Cheesecake al 17 Cleveland Pl, Frnt A (zona SoHo) con servizio takeaway oppure da Junior’s in 1515 Broadway, Mid Section Of 45th St (zona Midtown) dove troverete un clima familiare ma soprattutto un buon caffè. Chiedetelo espresso e ristretto se lo volete all’italiana.


Cookies

Non chiamateli biscotti! Seppur il loro nome significhi “biscotti”, chiamarli così è davvero riduttivo. I cookies possono essere preparati in tanti modi: con gocce di cioccolato bianco, M&M’s, mandorle, fiocchi d’avena, arachidi, noci pecan e molto altro ancora, i tradizionali però prevedono gocce di cioccolato fondente. La loro bontà vi stupirà senza ombra di dubbio ma mai quanto la loro grandezza, dimenticate i classici biscotti nostrani grandi al massimo 8 cm, qui in America sono davvero giganti! Potete trovarli di ottimi in qualsiasi bakery.


Cupcake

Grandi, o meglio piccoli, come delle tazze da tè, i cupcake sono delle bellissime mini torte. Soffici, gustose e ricoperte di glassa zuccherosa e tantissime decorazioni, le troverete con molta facilità un po’ ovunque ma soprattutto in tantissimi gusti differenti. A quanto già nel 1796 si parlava si cupcake in un libro di cucina!

Mangiateli assolutamente da Magnolia Bakery è un locale reso celebre dal telefilm Sex and the City ed è la catena di cupcakes più famosa di New York. Assaggiate il red velvet cupcakes, divino! Lo trovate  al 401 Bleecker Street and West 11th Street. Se avete visto almeno una puntata della trasmissione, il boss delle torte e vi trovate in zona non potete non fareun salto da Carlo’s Bake Shop, il mitico Buddy Valastro,  ha una succursale del suo negozio principale al 625 8th Ave & W42nd St, Times Square (zona Midtown), dove sicuramente avrete da aspettare un po’. I prezzi inoltre sono un po’ sopra la media (già cara di New York), ma se siete fan della trasmissione, ne sarà valsa comunque la pena 😉


Pastrami on Rye

Il pastrami on rye è un sandwich preparato con carne di manzo in salamoia, speziata ed arricchita di erbe essiccate, che viene pressata, affumicata e cotta al vapore. In molti ricorderanno il pastrami nella famosissima scena del film “Harry ti presento Sally”.

Perché non mangiarlo proprio lì? Pastrami con mostarda da Katz’s Deli al 205 E Houston Street (zona Lower East Side), vi sembrerà di essere nel film 🙂

Lobster Roll

Suonerà strano anche a voi ma il lobster roll, ovvero il panino con l’aragosta, è molto gettonato qui. Viene servito bagnando l’aragosta nel burro ed accompagnandola con sedano, cubetti di scalogno e maionese. Ovviamente esistono alcune varianti ma l’aragosta è presente in tutti! L’aragosta, una pietanza un tempo solo ad appannaggio dei ricchi, oggi, in questo panino gourmet riesce ad essere alla portata di tutti. Io l’ho trovato delizioso

Dove mangiare quindi l’aragosta? Al Chelsea Market in 75 9th Ave, il mercato che non dovete farvi sfuggire per niente al mondo, ne troverete di ottimi. In alternativa andate da Ed’s Lobster Bar in 222 Lafayette St (zona SoHo), locale curatissimo e personale gentile, vi convivene però prenotare.

Pizza

Non siamo in Italia, né tanto meno a Napoli, eppure assaggiare la pizza qui era uno sfizio che volevo farmi passare assolutamente. Non siate troppo esigenti e non aspettatevi la nostra pizza però provatela. Con 4 dollari potrete ordinare una fetta di pizza pepperoni (da non confondere con i peperoni, si tratta di salame) da mangiare durante una passeggiata. La pasta e’ molto soffice, il cornicione e’ alto e, se non pensiamo alla pizza napoletana, e’ davvero buona 😉

Di pizzerie, soprattutto quelle che si fregiano del marchio italiano, ce ne sono a migliaia, e, condimenti insoliti a parte, sembravano essere tutte similari 😉 C’è una catena di pizzerie che troverete in giro, si chiama Mama Sbarro’s Pizza. Devo dire che, seppur sia completamente diversa dalla nostra, e’ comunque una pizza niente male 😉
Vicino Times Square segnalo anche la pizzeria Perfect Pizza, ammetto che era buona 😉

Una settimana a New York e solo 10 cose da assaggiate per me sono state troppo poche, vi consiglio di assaggiare anche la cucina messicana e quella asiatica, si dice che qui si possano mangiare i migliori Ramen e ravioli.

Io conto di ritornare a New York nel giro di un paio d’anni, magari poi allungo la mia lista di cibi e posti preferiti, nel frattempo, spero di avervi dato degli utili spunti se state organizzando il vostro viaggio nella grande mela 😉