Angolo caffè in casa: un sogno davvero facile da realizzare

Non solo barteding a casa o angolo cocktail: l’ultima moda per l’arredo domestico è quella di ricreare un angolo caffè tra le pareti domestiche, una sorta di coffee bar domestico in cui potersi concedere una piccola pausa ristoratrice all’insegna dell’amata bevanda marrone o, per la precisione, a manto di monaco, per citare la famosa espressione di Eduardo De Filippo.

Un coffee corner in casa

Il caffè è davvero un piacere che conquista tutti o quasi: pur senza essere degli scalmanati coffee lover, è innegabile che sorseggiare una buona tazzina può davvero aiutare a ripristinare la carica e affrontare con maggiore intensità le successive ore, che siano al lavoro o a casa. E in un periodo contraddistinto dalla rinuncia a tante piccole abitudini e alla diffusione dello smart working, in tanti devono rinunciare alla classica pausa caffè al bar o alla macchinetta aziendale e ricorrere a soluzioni più casalinghe.

Questo però non significa dire addio allo stile o alla qualità, e l’angolo caffè in casa è proprio la risposta ideale per chi vuole ricreare anche tra le mura domestiche il piacere di gustare un buon caffè in uno spazio “protetto” e diverso.

Nuovi modi e trend di sorseggiare il caffè

All’apparenza, la creazione di un coffee corner sembra andare contro alla filosofia stessa del caffè, la bevanda della condivisione per eccellenza: oltre a essere apprezzato per il gusto e per le proprietà, infatti, il caffè conquista perché che offre un piacevole momento di socialità, e queste caratteristiche determinano il suo successo a livello globale.

Stando alle ultime statistiche, ogni giorno nel mondo si consumano quasi 3 miliardi di tazzine di caffè, e il consumo medio è in costante crescita.

Come dicevamo, però, negli ultimi mesi sono nate esigenze inevitabilmente differenti, che hanno imposto di trasferire il coffee bar all’interno delle proprie abitazioni per continuare a godere di tutti i benefici della bevanda, aggiungendo anche la soddisfazione di essere responsabili e protagonisti della buona riuscita della tazzina.

Stando a un report di Pinterest, il motore di ricerca visiva che offre sempre uno spaccato attuale sulle tendenze del fai-da-te, nel periodo da giugno 2019 a giugno 2020 si è verificato un incremento superiore al 700 per cento delle ricerche sul tema “angolo del caffè in casa”, e solo in Italia è stato parimenti di 7 volte l’incremento per la query “idee per angolo caffè/angolo bar”.

Come ricreare un perfetto angolo caffè

Le immagini della piattaforma (che quest’anno festeggia i primi 10 anni online) ci consentono anche di ottenere alcuni spunti di ispirazione per realizzare un coffee corner alla moda a casa nostra.

Innanzitutto, non è detto che si possa utilizzare solo la cucina, anzi: lo spazio adatto per concederci finalmente un po’ di relax si può trovare anche in salotto, o comunque in ogni “angolino” vuoto o poco valorizzato della nostra abitazione. Basta solo rimboccarci le maniche e dedicare un po’ di tempo al bricolage per allestire il coffee bar in casa, dipingendo ad esempio le pareti con una pittura lavagna oppure ravvivando l’ambiente con adesivi, stampe e quadri a tema che possono decorare ed evidenziare l’angolo caffè.

Le regole del coffee corner

Ma che cosa deve essere davvero un angolo caffè? Secondo molti, è molto più della somma dei singoli componenti che servono, perché è un santuario laico dove celebrare il caffè e il suo rituale di preparazione: per raggiungere questo ambizioso obiettivo serve ovviamente una macchinetta del caffè di comprovata efficienza e risultati, ma non basta.

Dobbiamo allestire uno spazio comodo e funzionale che vede al suo centro un mobile dedicato ad accogliere lo strumento e tutto il necessario per fare il caffè, e quindi cialde, tazze, mug e altri accessori (come contenitori per cialde e cucchiaini, zuccheriera, alzatine eccetera), che non devono essere solo a portata di mano, ma anche di vista: il coffee corner deve essere visibile e rapire lo sguardo, e perciò via libera a stoviglie e contenitori a vista, organizzando appositamente delle mensole, cercando sempre di ricreare uno spazio ordinato e caldo allo stesso tempo.

Gli stili predominanti

Stando alle immagini di Pinterest, sono due gli stili che sono più diffusi per allestire il coffee corner: shabby chic e industriale.

Nel primo caso, c’è una predominanza di elementi romantici che si ispirano alle tipiche case di campagna inglese, mentre con lo stile industriale si punta su dettagli in ferro, legno grezzo e componenti di recupero.

Per chi ama la tradizione, poi, c’è la possibilità di divertirsi a esporre vecchi cimeli del passato, come caffetterie antiche, cuccume o strumenti del tempo che fu, che renderanno ancora più grazioso il nostro angolo caffè.

Perché sarà anche vero che “a riempire una stanza basta una caffettiera sul fuoco”, come diceva Erri De Luca, ma un vero coffee bar domestico può trasformare l’esperienza da piacevole in indimenticabile.