Come risparmiare sulla spesa: tecniche e dritte per farlo da subito

E’ tempo di compre al supermercato. Un’occasione per riempire il frigorifero che può trasformarsi in un vero e proprio attentato al nostro portafogli se ci lasciamo prendere un po’ troppo la mano. Come risparmiare sulla spese? Esistono alcuni trucchi per non cedere alle tentazioni e soprattutto per approfittare si sconti e coupon con effetti positivi sulla nostra ansia.

Come risparmiare sulla spesa settimanale

C’è chi fa la spesa giornaliera, ogni giorno va al supermercato per acquistare tutto ciò che serve in casa, e chi preferisce organizzarsi con una spesa settimanale. La domanda resta però la stessa, in entrambi i casi, come risparmiare sulla spesa alimentare senza dover rinunciare per forza alla qualità dei prodotti? Fare la spesa, infatti, non è così facile come può sembrare ed è facile sforare il tetto di spesa che ci siam dati prima di uscire da casa.

Come risparmiare su tutto

La prima cosa da fare per iniziare a risparmiare è raccogliere tutti volantini supermercati e studiarli con calma. Anche se è sempre più frequente imbattersi in supermercati che scelgono la formula del prezzo bloccato per 365 giorni l’anno, sono ancora in molti, soprattutto i più piccoli, a mantenere viva la tradizione delle offerte. E’ proprio questo il momento giusto per approfittare degli sconti e fare incetta delle cose più conveniente. Che si tratti di pasta o carta igienica, è il momento di farne scorta. Vale lo stesso per i coupon che permettono di beneficiare di particolari riduzioni di prezzo sull’acquisto di prodotti diversi appartenenti, ad esempio, a una stessa marca. Quella della raccolta e dell’uso dei coupon sconto è una vera e propria arte, un vero e proprio lavoro. Basti solo pensare che sono nate intere trasmissioni televisive su questo tema.

Supermarket aisle with empty green shopping cart

Consigli per risparmiare

Il primo aspetto da non sottovalutare è quello psicologico. Il marketing è una scienza fondata proprio sulla capacità di creare bisogni nuovi nel consumatore e sarebbe sciocco e ingenuo pensare che la disposizione degli articoli in un supermercato dia del tutto casuale. Basti solo riflettere sul fatto che ogni catena e ogni punto vendita ripropone con poche variazioni sempre lo stesso tema. Cosa vuol dire? Che il primo consiglio per risparmiare sulla spesa è quello di non cedere alle tante tentazioni che il supermercato stesso mette tra i nostri piedi. Comprare solo quello che ci serve è un ottimo inizio per salvaguardare i risparmi.

Impara a riconoscere i tranelli

Il condizionamento è del tutto inconscio ma esiste ed è concreto. Proviamo ad alzare il velo su qualche espediente nato proprio per farci spendere di più, portandoci ad acquistare cose di cui non abbiamo bisogno. I protagonisti del primo tranello sono uova e zucchero. Si tratta di alimenti molto ricercati ma quasi sempre quasi nascosti in angoli remoti e bui del supermercato. Perché? Perché in questo modo il consumatore è portato a girare per un tempo maggiore tra gli scaffali, dando il tempo al desiderio inconscio di quella particolare bottiglia id vino di prendere forma. Non en avevamo l’esigenza ma visto che ci siamo cosa sarà mai qualche euro in più? Si inizia sempre in questo modo e poi ci si ritrova con il carrello pieno di alimenti e oggetti che in realtà non ci servono.

Guarda bene il posizionamento sugli scaffali

Anche gli scaffali parlano. Gli alimenti più economici sono messi sempre troppo in alto o troppo in basso, quelli più cari che rientrano tra le preferenze di vendita del supermercato, invece, sono proprio lì, a portata di mano. Basta allungare un po’ il braccio e prendere questa nuova linea di cereali, sì un po’ più costosa della nostra solita ma una volta ogni tanto bisogna pur cambiare. Un altro gioco ripreso spesso dai supermercati ha per protagonista il prezzo. Un confronto non sleale ma scorretto tra due alimenti (di diverso peso e diverso formato) può indurci in errore e portarci ad acquistare quello davvero più caro, anche nella convinzione di aver fatto un affare d’oro. Occhi aperti, quindi.

Le casse, il regno dei balocchi

E perché non chiudere la spesa in dolcezza? Le casse sono da sempre il regno della tentazione, il paesi dei balocchi. Mentre si sta in fila ad attendere come non avvertire quel particolare languorino che ci spinge verso un pacchetto di caramelle o cioccolatini? Piccole cifre, uno strappo alla regola ma sempre una spesa non prevista. Meglio rinunciare e soprattutto meglio tenere alla larga dalle casse i più piccoli che proprio non potrebbero fare a meno di puntare alle barrette del loro cioccolato preferito. La disposizione di alimenti e bevande, infatti, è studiata proprio a tavolino e si pone l’obiettivo di farci uscire dalle giostre con una spesa superiore del 10 / 20 per cento rispetto al budget che ci eravamo prefissati. Ma sapere, conoscere è potere e in questo modo possiamo dotarci degli strumenti giusti per resistere alla tentazione. In realtà lo strumento giusto è uno: la buona volontà.

Cosa fare per non cedere alle tentazioni

Come contrastare i trucchi messi in campo dal marketing per depistarci? Chiedi aiuto al personale quando non trovi qualcosa, in questo modo recupererai tempo e non gironzolerai a vuoto tra gli scaffali. Dai un occhio anche agli scaffali più comodi, potresti trovare lì proprio quello che cercavi e risparmiare sulla spesa. Se non riesci a raggiungerli non perderti d’animo, chiedi aiuto al personale. Il prezzo controllalo al chilo, solo da questa base puoi effettuare confronti validi che non ti ingannino. Attenzione ai piccolini, tienili lontani dalle casse e approfitta di questo momento per stabilire la tua autorità.

Fai scorte con le offerte

Ricorda anche che molti prodotti possono essere congelati, tra questi c’è anche il latte. Il congelatore è un tuo alleato nella riduzione del conto finale. Fai scorta durante le offerte e congela pure tutto quello che puoi, in questo modo potrai acquistarne una maggiore quantità a prezzi convenienti e avere sempre una scorta disponibile di alimenti pronti da tirare fuori dal freezer e scongelare. Una soluzione non solo economica ma anche pratica, perfetta per chi ha poco tempo da dedicare ai fornelli ma non vuole rinunciare a cibi freschi e di qualità.