Come confezionare un cesto di Natale home made: trucchi, idee e deliziosi spunti

Avete già idea di cosa regalare ai vostri cari per le feste di Natale? Non c’è nulla di più caloroso e bello di un albero di Natale illuminato ricco di doni da scartare insieme la sera della Vigilia. Manca davvero poco ed è il momento giusto per iniziare a pensare al regalo giusto per ogni amico e per ogni familiare. Capita, a volte, di essere un po’ a corto di idee o di dover fare un regalo speciale a qualcuno con cui non siamo in una confidenza tale da riuscire a indovinare il regalo perfetto. In questi momenti la soluzione passepartout è una: il cesto di Natale. Cosa metterci dentro? Qui, spazio alla fantasia. Da quelli già pronti a quelli fai da te, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Per dare un tocco di personalità in più all’idea, però, c’è una soluzione creativa che renderà unico un regalo che rischia di apparire un po’ “di convenienza”: occuparsi personalmente della confezione. Ecco qualche idea per far sì che il tradizionale cesto di Natale parli un po’ di noi.

Perché il cesto di Natale

Il cesto di Natale è una tradizione consolidata delle feste. Una soluzione che ci permette di fare sempre un pensiero gradito, ricco di sorprese e leccornie che fanno felici tutta la famiglia. Dolce, salato, misto: cosa metterci dentro è solo questione di gusti anche se ci sono degli elementi che in un cesto di Natale non possono proprio mancare. Uno su tutti? Un panettone e una bottiglia di spumante.

Il cesto classico

Per andare sul sicuro, opzione consigliata quando non si conosce abbastanza a fondo la persona a cui si sta facendo il regalo, è meglio optare per un cesto di Natale classico. Cosa metterci dentro? Qui è bene spaziare e puntare su varietà e prodotti alimentari di generi diversi, partendo dall’idea che il cesto di Natale dovrebbe rispecchiare in piccolo un po’ di tutto quello che portiamo in tavola durante le festività E allora, assolutamente sì a un salume o un insaccato di alta qualità e particolare (puntate ad esempio sui prodotti DOP), spazio anche per un buon formaggio stagionato e della pasta speciale (nel formato o nella lavorazione, meglio se in entrambi). Spazio anche a un buon sugo per l condimento della nostra pasta, qualcosa di speciale e di alta qualità, un sugo regionale o un prodotto particolare, come un condimento gourmet. Passiamo al dolce: sì a una confettura gustosa e speciale, a un barattolino di miele biologico o a del cioccolato, come quello di Modica. Per le bottiglie: spumante ma anche vino, meglio rosso, o un passito che accompagna bene i dolci. Se il tuo budget te lo permette arricchisci il tutto con un’ultima bottiglia: un buon amaro o una grappa. Avrai aggiunto un tocco speciale al tuo cesto classico.

Un cesto di Natale alternativo

Se invece conosci bene la persona a cui stai per regalare il tuo speciale cesto natalizio allora puoi trasformare questo tradizionale regalo in un pensiero unico e su misura. Qui puoi davvero divertirti a selezionare i caffè più particolari, le cioccolate speciali, quei tè che da tanto tempo voleva assaggiare. Non dimenticare in ogni caso di aggiungere un paio di tazze colorate e dello zucchero. Ma puoi anche realizzare un cesto di salumi speciali o arricchirlo con il kit per barbecue perfetto. Lasciatevi guidare dalla creatività e dall’affetto per essere certi di fare colpo. Il top, poi, è quello di realizzare un cesto pieno di biscotti o dolci fatti da voi o, perché no, di liquori homemade, un modo per regalare un po’ di voi e del vostro tempo a chi volete bene. Sì anche a cesti ricchi di prodotti equosolidali, soprattutto quando il destinatario è da sempre attento a questi temi. E per i più alternativi il cesto di Natale può riempirsi anche di prodotti alimentari e libri, o musica, o oggetti relativi al passatempo preferito del nostro destinatario. Un regalo nel regalo. Appassionate di cucito? Spazio ad ago, filo, ditali, cotone, scampoli di stoffa. Amanti dello scrapbooking? Tra la cioccolata e il tè aggiungete anche delle carte, degli stickers, del washi tape, una taglierina, timbri e chi più ne ha più ne metta. Per le amanti della cucina, invece, restate in tema natalizio e arricchite il vostro cesto con tutto il necessario per degli ottimi biscotti di di Natale: dal guanto da forno alle formine a forma di Babbo Natale e di alberello.

Come confezionarlo

Se la parola cesto vi richiama subito ala mente il vimini allora sappiate che la creatività potrà aiutarvi a trovare anche la sistemazione più originale per i vostri prodotti. Dalla cassetta di legno a una scatola di cartone particolare, da un catino zincato a una borsa speciale o a una valigia, le alternative sono davvero numerose. Cesti fatti con lo spago, simil-calze della befana, le alternative sono davvero tantissime. Passate poi all’organizzazione del cesto. Un segreto, c’è una regola da rispettare per far sì che tutto sia perfettamente in ordine. Iniziate a disporre sul fondo e sui lati esterni gli oggetti più grandi e pesanti, lasciando avanti quelli più piccoli. L’idea è quella di ricreare una piccola scala, che dia la possibilità di avere in bella vista, al primo colpo d’occhio, tutto il contenuto. Non dimenticate di aggiungere della paglia sul fondo per poter appoggiare tutto il contenuto in sicurezza. Prima di montare il vostro cesto ricordatevi anche di racchiudere in della carta velina o in carta del pane i prodotti alimentari più delicati se optate per una chiusura della confezione diversa dalla tradizionale carta trasparente lucida.

Il tocco in più

Fate attenzione a colori e forme della carta che andrà a chiudere il vostro cesto, mantenete sempre una continuità grafica e cromatica. Arricchite il tutto con dei piccoli tag con la data di confezionamento e con messaggio personalizzati, a partire dal classico “Fatto a mano”. Potete arricchire il cesto con piccoli oggetti decoratici, qualche nastro o qualche fiore. Aggiungete magari un tocco di colore all’interno, l’importate è continuare a rispettare l’omogeneità del tutto. Un tocco di rosso e verde non guasta a Natale, facilmente reperibile i  un rametto di agrifoglio o un piccolo ramo di pino profumato. Sì anche a qualche piccola ghianda o a qualche ramo di romantico vischio. Per profumare il tutto? Perfetta la cannella, che con il suo aroma avvolgente fa molto Natale.